Nuovo Fiat Ducato: stile e scheda tecnica del furgone italiano [FOTO e VIDEO]

Nuovo Fiat Ducato: stile e scheda tecnica del furgone italiano [FOTO e VIDEO]

Tutti i dettagli sul nuovo Fiat Ducato

da in Fiat, Fiat Ducato, Furgoni, Restyling
Ultimo aggiornamento:
    Nuovo Fiat Ducato 2014: prezzi e dettagli

    Fiat ha svelato finalmente il suo nuovo Ducato nelle prime immagini ufficiali. L’avevamo visto in alcuni scatti spia in anteprima, ma il 12 maggio 2014 è stato ufficialmente presentato al Centro Sperimentale di Balocco. Si tratta di un profondo restyling che si dimostra come l’ultima evoluzione di un modello che vanta 33 anni di storia, con le sue 5 generazioni ed oltre 2,6 milioni di veicoli venduti nel mondo. E ricordiamo che, tra l’altro, il Ducato viene venduto anche in Nord America, ma con il brand RAM e la denominazione Promaster. Il primo elemento che possiamo notare del facelift è indubbiamente lo stile, che si fa più ricercato e moderno. Si potrebbe immaginare che in un veicolo commerciale il design conti poco, ma in realtà l’immagine sta diventando sempre più importante anche in questa categoria.

    Il paraurti anteriore è, adesso, più elaborato, più geometrico, pur mantenendo le proporzioni simili a quelle del modello uscente. Suddiviso in 3 parti per ridurre i costi di riparazione, sulle versioni furgonate sarà in plastica grezza, non verniciata, mentre sulle varianti pulmino o minivan sarà in tinta con la carrozzeria, per dare al Fiat un’aria più elegante. Sono più accattivanti i fanali, che adesso sfoggiano anche una striscia di LED luminosi per la marcia diurna e sono idealmente uniti tra di loro dalla mascherina argentata o nero lucido, a seconda degli allestimenti. Al posteriore i cambiamenti sono più ridotti e riguardano principalmente la fanaleria, rivista nello stile interno. A tutto questo si aggiungono nuove tinte ed una gamma inedita di copricerchi e cerchi in lega.

    All’interno, il nuovo Ducato propone tre ambienti: Classic, Tecno e Lounge, con livelli di equipaggiamento crescenti. Ciò che accomuna tutte le versioni, però, sono i nuovi sedili più comfortevoli ed il nuovo portabicchieri integrato nella consolle centrale. Per la prima volta nel suo segmento viene proposto un moderno sistema di infotainment, il classico UConnect del gruppo FCA, con Bluetooth, lettore MP3 e touchscreen a colori da 5″, telecamera per retromarcia, navigazione integrata e riproduzione radio digitale (DAB).

    Scheda tecnica

    L’aggiornamento prosegue “sotto pelle”, con la modifica del parco motorizzazioni. La gamma si apre con il 2.0 litri MultiJet da 115 CV e 280 Nm di coppia massima (dotato di cambio a 5 marce), per poi arrivare ai 2.3 litri MultiJet da 130 CV e 320 Nm o 150 cavalli e 350 Nm (entrambe le versioni con trasmissione meccanica a 6 marce). Il top di gamma è il 3.0 MultiJet 180 CV con 400 Nm di coppia motrice e cambio a 6 marce. Sui motori MultiJet 2.3 e 3.0 è disponibile il cambio Comfort Matic, con impostazioni ottimizzate per adattarsi alle diverse condizioni di guida e missioni del veicolo.

    Calano fino a 5,8 l/100 km e 158 g/km di CO2 consumi ed emissioni, registrati nel ciclo NEDC. Infine, successivamente al lancio, sarà disponibile il 3 litri Natural Power (Euro 6) da 140 CV e 350 Nm di coppia a doppia alimentazione metano/benzina.

    Da Fiat vogliono sottolineare come sia stato curato l’aspetto dell’affidabilità e della robustezza, testate ampiamente prima del lancio del modello. Il Ducato restyling vanta il miglior peso totale a terra (fino a 4,4 tonnellate), quello sull’asse posteriore (fino a 2,5 ton) e la portata (fino a 2,1 ton per i furgoni) dell’intera categoria ruote singole. Grazie ad una serie di accorgimenti, come le sospensioni posteriori in materiale composito, si è cercato di ridurre anche il peso del mezzo.

    Su tutte le versioni è offerto di serie il sistema di controllo elettronico della stabilità (ESC) che è stato migliorato grazie all’arrivo del sistema anti-ribaltamento, uniti al sistema di riconoscimento del carico (LAC), Hill Holder, sistema anti-slittamento (ASR) e sistema di assistenza elettronica alla frenata (EBA). Per garantire una migliore manovrabilità, sulle motorizzazioni MultiJet 2.3 e 3.0 sarà offerto di serie Il Servotronic mentre, a richiesta, sono disponibili ulteriori ausilii alla guida come il Traction + (completo di sistema Hill Descent Control), il sistema di segnalazione superamento del limite corsia e il sistema di riconoscimento della segnaletica stradale.

    Veramente ampia anche la gamma: combinando le diverse soluzioni di scocca, motore e meccanica, si raggiungono circa 10.000 varianti per veicoli commerciali, trasporto persone e basi per conversioni. Nel dettaglio, all’interno della gamma furgoni è possibile scegliere tra otto capienze diverse, che variano da 8 a 17 m³ e possono vantare la miglior efficienza della categoria. Inoltre, il Nuovo Ducato sarà disponibile in 4 varianti di lunghezza e 3 varianti di altezza per i furgoni, e 6 varianti di lunghezza per i cabinati.

    787

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FiatFiat DucatoFurgoniRestyling
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI