by

Nuovo Fiat Scudo, la vera monovolume a prezzi ragionevoli

Mercoledì 18/04/2007 da Giuliano in Fiat, Fiat Scudo, Monovolume

    Rispetto alle monovolume classiche, il Fiat Scudo Panorama è un affare, soprattutto per quelle grandi famiglie che badano alla sostanza innanzitutto e non si fanno problemi se, a prima vista, il veicolo sembra un mezzo commerciale piuttosto che un’auto per nuclei familiari.

    Sta di fatto, pero’, che Scudo, in questa nuova versione, coniuga al meglio le esigenze di chi si sposta per lavoro e necessita di un veicolo spazioso e affidabile, così come per quelle famiglie con esigenze volte alla ricerca di tantissimo spazio a bordo e viaggi confortevoli, il tutto a costi ragionevoli.

    Oltretutto, bisogna ammettere che la nuova versione è davvero piacevole anche nel design e l’essere riusciti a disegnare un veicolo dalle dimensioni ragguardevoli, da 5 a 5 metri e 135 cm. di lunghezza, senza farlo somigliare ad un minibus, è il vero miracolo che si è compiuto in Fiat e che non di un pulmino si tratti, lo si percepisce anche alla guida, laddove, manovrabilità, piacere di guida e brillantezza dei propulsori sono fra le prime doti che si avvertono immediatamente.

    A seconda delle esigenze, inoltre, chi lo sceglie può optare per un numero di posti che va da 5 a 9 con un bagagliaio sempre capiente, se si considera che con 9 posti sfruttati, il piano di carico è prossimo a divenire quasi 800 litri; insomma, rispetto alle grandi monovolumi classiche non c’è confronto anche sotto quest’ultimo aspetto, per non contare che l’estrema praticità della modulazione dei sedili lo rende ancora, all’occorrenza, più grande.

    Per quanto riguarda la dotazione di serie, se non si è troppo schizzinosi e non si pretende il lusso di una limousine, allo Scudo non manca niente, clima automatico bizona, cruise control, sensore pioggia e luce, navigatore satellitare, connettività bluetooth e ancora, ABS con ESP, airbag posizionati nei punti nevralgici dell’auto, è tutto quanto si può prevedere in questo veicolo, anche se taluni accessori si pagano a parte.

    Diversi gli allestimenti, così come è possibile acquistare la versione a passo corto o lungo a seconda delle esigenze e, anche in fatto di motori, la scelta fra tre diverse potenze consente di acquistare una vettura tagliata su misura per i diversi clienti.

    Ragion per cui, chi vuole la motorizzazione più bassa, può orientare le proprie scelte sul 1.600 cc. Multijet, da 90 cavalli di potenza che monta un cambio manuale a 5 marce, oppure, al crescere delle esigenze, si può optare per il 2,0 litri Multijat Power con DFF e 140 cavalli con cambio a 6 marce manuale; per non contare il diesel da 136 cavalli di potenza.

    Per quanto riguarda le doti prestazionali, in fatto di velocità massima, lo Scudo, diesel, tocca i 170 orari con consumi intorno a 7 litri e mezzo per 100 chilometri, di media, mentre, in fatto di prezzi e qui torniamo alla riflessione iniziale, con soli 20.000 euro ci si porta a casa una comodissima monovolume in versione base, mentre con meno di 26.000 euro, la versione più potente e accessoriata è pronta a soddisfare ogni vostra esigenza, presente e futura.

    Per quanto ormai le famiglie numerose in Italia sono considerate “merce rara”, chi appartenesse ancora ad esse, od ha esigenze di un veicolo spaziosissimo e quanto mai affidabile, non può rinunciare a valutare la possibilità di orientarsi, nella scelta, proprio nella Fiat Scudo e sicuramente non si pentirà mai di questa decisione.

    SCRITTO DA Giuliano PUBBLICATO IN FiatFiat ScudoMonovolume Mercoledì 18/04/2007