Nuovo Volkswagen Maggiolino 2016: prezzo e scheda tecnica del restyling [FOTO]

da , il

    Le novità che la Volkswagen ha introdotto sul modello 2016 del Maggiolino si concentrano soprattutto sugli interni. In questo lieve facelift i ritocchi alla carrozzeria sono minimali. Sono stati inoltre introdotti i dispositivi tecnologici più recenti, sia da parte dell’equipaggiamento di sicurezza che per quanto riguarda l’apparato multimediale.

    Andiamo a vedere dunque più in dettaglio questa edizione del modello che più di ogni altro incarna la storia della casa tedesca. Infatti per alcuni decenni il Maggiolino è stato semplicemente “la” Volkswagen. Tuttavia l’auto odierna conserva di quel pezzo storico solo una parziale somiglianza nelle forme, come è logico, perché il mondo va avanti. Oggi i processi di produzione e i componenti dei modelli sono il più possibile standard, per ridurre i costi. Quindi sotto il Maggiolino resta sempre la Golf. Il che è garanzia di solidità tecnica. Poi sopra quella inconfondibile carrozzeria fatta per chi vuole oggi un’auto non convenzionale.

    Poiché questo design è vincente da 70 anni, toccarlo troppo non è mai una buona idea. Di conseguenza anche nel modello 2016 non troviamo sostanziali differenze esterne; sono stati solo ridisegnati i paraurti. Ora davanti non c’è più una fascia unica per la presa d’aria; invece troviamo tre sezioni separate, presa d’aria centrale e due grandi vani per fendinebbia e indicatori di direzione. Dietro la grembialatura (la parte inferiore) non è più in tinta con la carrozzeria ed è divisa in due da un elemento orizzontale. Inoltre i due terminali di scarico sono uniti e collocati a sinistra, mentre prima erano separati e posti ai due lati. Sono disponibili due nuovi colori per la carrozzeria, dai nomi altisonanti di “White Silver Metallic” e “Bottle Green”: un grigio e un verde, insomma. Le tinte fra cui scegliere sono in totale 12.

    Le maggiori novità del Maggiolino 2016 sono dentro, dicevamo. Tuttavia non ci sono stravolgimenti: cambiano i colori dei rivestimenti, sempre all’insegna degli abbinamenti vistosi. Per quanto riguarda il sistema multimediale, troviamo un display touch da 6.5 pollici, otto altoparlanti e replicazione smartphone per Android e iOS. Come optional si può avere l’impianto audio della Fender con subwoofer e amplificazione da 400 watt.

    Arrivano anche nuovi importanti equipaggiamenti per la sicurezza, come il monitoraggio dell’angolo cieco e l’avviso di traffico in attraversamento posteriore (Rear Traffic Alert); quest’ultimo non si limita ad emettere un allarme: se c’è un veicolo in avvicinamento mentre facciamo la manovra in retromarcia, il sistema aziona automaticamente i freni se c’è un rischio di collisione.

    Non ci sono novità sui motori, tutti turbo. Si parte dal 1.2 TSI da 105 cavalli di potenza massima e poi troviamo 1.4 e 2.0 TSI rispettivamente da 150 e 220 cavalli. Disponibili anche i diesel 2.0 di cilindrata TDI nelle potenze di 110 e 150 cavalli.

    Due in tutto gli allestimenti: Design e Sport.

    Listino prezzi

    Benzina:

    Volkswagen Maggiolino 1.2 TSI 105 cavalli BlueMotion Technology Design 21.600 Euro

    Volkswagen Maggiolino 1.4 TSI 150 cavalli BlueMotion Technology Sport 26.350 Euro

    Volkswagen Maggiolino 2.0 TSI 220 cavalli BlueMotion Technology Sport DSG 31.900 Euro

    Diesel:

    Volkswagen Maggiolino 2.0 TDI 110 cavalli BlueMotion Technology Design 25.050 Euro

    Volkswagen Maggiolino 2.0 TDI 150 cavalli BlueMotion Technology Sport 29.650 Euro