Opel Astra: caratteristiche e prezzi

Opel Astra: caratteristiche e prezzi

E che la nuova Opel Astra fosse un’auto destinata a guardare molto avanti lo dimostra il fatto che elementi della vettura sono importanti, come accade niente meno che con una simil ammiraglia quale di fatto è la Opel Insignia, sia per quanto riguarda il confort, la tenuta di strada ed i motori, con un occhio attento alla sicurezza stradale, lo dimostrano le sospensioni regolabili Flexdrive ed il sistema di controllo elettronico della segnaletica stradale che registra tutto sulla strumentazione dell’auto con grande aiuto per il conducente

da in Anteprima auto, Auto 2009, Berline, Opel, Opel Astra
Ultimo aggiornamento:

    Eccola qua la nuova Opel Astra, più grande della versione che va a sostituire di una ventina di centimetri, ma non solo, la nuova Opel Astra fa dimenticare le auto riservate ai tassisti che potevano contare soltanto su un’ottima affidabilità del mezzo e poco attenti, a volte, al bel design; ma ora non è più così; la nuova Opel Astra è anche bella da vedersi.

    Ma sarebbe sterile parlare di una nuova auto solo puntando sul bel design, Opel Astra non è certo solo questo, ma segue l’andamento che la Casa tedesca aveva già cominciato a perseguire con vetture quali Opel Corsa, ovvero, realizzare auto confortevoli, versatili, valide e, anche belle da vedersi.

    E che la nuova Opel Astra fosse un’auto destinata a guardare molto avanti lo dimostra il fatto che elementi della vettura sono importanti, come accade niente meno che con una simil ammiraglia quale di fatto è la Opel Insignia, sia per quanto riguarda il confort, la tenuta di strada ed i motori, con un occhio attento alla sicurezza stradale, lo dimostrano le sospensioni regolabili Flexdrive ed il sistema di controllo elettronico della segnaletica stradale che registra tutto sulla strumentazione dell’auto con grande aiuto per il conducente.

    Fiore all’occhiello di questa nuova vettura resta tuttavia sempre il motore, un 1.400 cc. di cilindrata turbo da ben 140 cavalli di potenza che elargisce massime doti prestazionali alla vettura, così come accade al 1.700 cc.

    di cilindrata turbodiesel da 125 cavalli di potenza a bassi consumi, fino a giungere al 2.000 cc. di cilindrata da 160 cavalli ad alte prestazioni.
    Bella da guidare per via dell’elasticità della vettura che sembra davvero un vero e proprio salto generazionale rispetto al passato a partire dei prezzi, davvero concorrenziali, 16.750 euro e con un prezzo così la concorrenza nel segmento C si fa davvero forte; avvisate Fiat Bravo, Volkswagen Golf, Citroen C4 e Hyundai I30 e tutte le altre!

    343

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAuto 2009BerlineOpelOpel Astra
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI