Opel Astra ecoM 2017: consumi ed autonomia della versione a Metano [FOTO]

Opel Astra ecoM, la nuova versione a metano della berlina compatta propone efficienza e bassi consumi al vertice della categoria.

da , il

    Opel Astra ecoM 2017: consumi ed autonomia della versione a Metano [FOTO]

    Opel Astra ecoM, questo è il nome della nuova versione di Opel Astra. Si tratta di un modello molto atteso, perché vede l’arrivo sulla compatta di Russelsheim di una motorizzazione a metano. La nuova Opel Astra ecoM entrerà a breve nel listino anche del mercato italiano. Il suo prezzo sarà pari a 23.300 euro, mentre costerà 1.000 euro in più nella versione più spaziosa Sports Tourer. Un’auto eccellente che si dovrebbe collocare al vertice della sua categoria per efficienza e consumi ridotti, un dato che certamente farà piacere a chi cerca una macchina parsimoniosa. Il suo motore in alluminio lo abbiamo già visto su Astra e Mokka, ma non alimentato a metano.

    Opel Astra ecoM: le novità

    L’Opel Astra ecoM è equipaggiata col motore in alluminio 1.4 metano da 110 Cavalli e 200 Nm di coppia, che come anticipato abbiamo visto su Mokka X e Astra. Questo propulsore è stato ottimizzato per sfruttare il gas naturale, il biogas o una miscela di questi due carburanti, garantendo il massimo dell’efficienza. Il consumo medio di metano è infatti di 4,1 e 4,3 kg/100 km, con emissioni di CO2 pari a 116-113 g/km nel ciclo combinato. Ma non finisce qui, perché oltre alle due bombole di metano c’è anche un serbatoio di riserva da 13,7 litri di benzina, per garantire di continuare a guidare fino alla meta designata.

    A livello estetico le modifiche sono nulle, mentre tra gli equipaggiamenti previsti ci sono i fari anteriori interattivi IntelliLux LED, il sistema Navi 900 IntelliLink, i servizi di Opel OnStar e numerosi sistemi di assistenza alla guida, come il mantenimento della corsia ed il riconoscimento dei cartelli stradali. La nuova Opel Astra ecoM è pronta a stupire tutti e a farsi strada in un mercato in crescita e sempre più concorrenziale, ma sembra avere a disposizioni le armi giuste per conquistare il suo spazio. A breve la vederemo anche nelle concessionarie Opel italiane.