Opel Astra Sports Tourer al Salone di Parigi 2010

Al Salone di Parigi la Opel presenterà una serie di novità, tra cui la station wagon Opel Astra Sports Tourer

da , il

    Opel Astra Sports Tourer

    La Opel Astra Sports Tourer, versione station wagon di una delle berline di maggior successo sin dalla sua presentazione al Salone di Francoforte 2009, verrà mostrata al pubblico nel corso del prossimo Salone di Parigi. Gli ingegneri della casa costruttrice tedesca si sono dedicati con particolare attenzione all’aumento della capacità di carico, senza però tralasciare l’estetica. Il bagagliaio della Opel Astra ST va da 500 a 1.500 litri, mentre nell’auto sono distribuiti vani portaoggetti per un totale di altri 25 litri. L’abitacolo è spazioso e confortevole e l’auto è particolarmente adatta ai viaggi lunghi.

    Per ottenere i risultati desiderati alla casa costruttrice tedesca si sono dedicati con particolare attenzione alla qualità e alla precisione, introducendo sulla Astra Sports Tourer caratteristiche tipiche delle station wagon del segmento superiore, come i sedili ergonomici (optional) certificati dagli specialisti della schiena Aktion Gesunder Rucken (AGR).

    Opel Astra Sports Tourer

    La dotazione della versione station wagon della Opel Astra, che potrà essere osservata presso lo stand dell’azienda al Salone di Parigi (dal 2 al 17 ottobre), comprende finiture di primo livello e innovazioni come il telaio meccatronico FlexRide, i fari anteriori adattivi AFL+, il sistema di riconoscimento dei segnali stradali Opel Eye e lo strumento che avverte quando si esce inavvertitamente dalla propria corsia di marcia.

    La Opel Astra Sports Tourer è solo una delle novità del marchio che saranno presentate a Parigi. Tra le altre le più significative sono le nuove Opel Corsa e Opel Agila con tecnologia Start&Stop, la Opel Meriva 1.3 CDTi ecoFlex e la Opel Insignia 2.0 CDTi ecoFlex. Una menzione particolare infine per la Opel Ampera, auto elettrica ad autonomia estesa che a Parigi presenterà le ultime evoluzioni del suo sviluppo.