Salone di Ginevra 2017

Tutte le migliori novità auto presentate al Salone di Ginevra 2017. Su AllaGuida tutte le auto esposte alla kermesse, insieme a consigli, date, mappa, indirizzo, come arrivare e prezzo dei biglietti.

Salone di Ginevra 2017: Opel Crossland X, dimensioni e caratteristiche [FOTO]

Salone di Ginevra 2017: Opel Crossland X, dimensioni e caratteristiche [FOTO]

7Dimensioni urbane, due ruote motrici e linea da crossover per la sostituta della Meriva. Eccola al Salone di Ginevra 2017

da in Auto 2017, Auto nuove, Crossover, Opel, Salone auto, Salone di Ginevra 2017
Ultimo aggiornamento:

    Ancora un prodotto nel segmento dei crossover urbani. Opel Crossland X, svelata al Salone di Ginevra 2017, ha il compito di mandare in pensione il monovolume compatto, formula dal ridotto appeal sul mercato, che per il marchio tedesco ha significato, finora, Meriva. Il nuovo modello è l’alternativa per le famiglie, ma in formato crossover, senza far mancare la praticità di Meriva e la sua abitabilità.

    Opel al Salone di Ginevra 2017: intervista a Nicola Benai

    Le dimensioni di Opel Crossland X si inseriscono in quota Mokka X. La differenziazione, però, è netta. Niente trazione integrale per Crossland, che ha una lunghezza 7 centimetri inferiore. Siamo a 4 metri e 21 centimetri, ben al di sotto della berlina di segmento C, la Astra, rispetto alla quale cede 16 centimetri ma incrementa di ben 10 centimetri l’altezza, che raggiunge il metro e 59.
    Attenzione posta sull’abitabilità a bordo, che significa poter avere spazio per i passeggeri e per i bagagli, ancor meglio se modulabile. In tal senso, le sedute posteriori scorrono longitudinalmente di 15 centimetri, permettendo di ripartire a piacimento lo spazio tra passeggeri e bagagli, senza sacrificare i 5 posti a bordo. Nella configurazione più vantaggiosa per il bagagliaio, la capacità utile raggiunge i 520 litri, si riduce a 410 litri con i sedili posteriori arretrati al massimo. Abbattendo lo schienale, invece, ecco 1.255 litri utili.

    Lo stile della Crossland X segue le scelte operate già su Mokka X, specialmente sul frontale. Nessun volo di fantasia, fari con un moderato scalino, calandra caratterizzata dal doppio baffo cromato e paraurti con generoso utilizzo di plastiche protettive. Non è il prodotto per lanciarsi sugli sterrati, ma la sottolineatura della vocazione crossover passa anche da queste scelte.
    Il tetto a contrasto si accompagna all’effetto sospeso, regalato dalla cornice superiore dell’arco finestrini. Apprezzabile la possibilità di avere un tetto panoramico in vetro: tanta luce in più e vivibilità a bordo che ringrazia. Il posteriore si presenta con un volume alto, soglia di carico da verificare nella distanza dal suolo, mentre la regolarità dell’apertura si annuncia vantaggiosa.

    Detto del come si presenta visivamente, Crossland X proporrà fari anteriori full led adattivi a richiesta, la telecamera posteriore per la visione a 180 gradi, così da monitorare l’arrivo di altri veicoli in fase di retromarcia, proseguendo con il pacchetto di soluzioni di assistenza alla guida oramai apprezzato sull’intera gamma recente Opel: frenata automatica d’emergenza con rilevamento dei pedoni, dispositivo di rilevamento della soglia d’attenzione del conducente, telecamera con lettura della segnaletica stradale sui limiti di velocità, assistente al mantenimento della corsia, parcheggio assistito.

    La suite di dispositivi è completa e si lega a un infotainment anch’esso di riferimento. Opel OnStar si sposa con un touchscreen fino a 8 pollici di diagonale nella versione più ampia. Android Auto e Apple CarPlay sono parte integrante, così come l’hot-spot wifi e i servizi di assitenza personale in caso d’emergenza. A bordo arriva anche l’head up display.

    Star comodi all’interno, dove troviamo una plancia marcatamente segnata da linee orizzontali, vuol dire avere sedili ergonomici, un’esclusiva di Opel, proposta su Mokka X e Crossland X. Non sono stati ancora diffusi i dati relativi alle motorizzazioni disponibili, se non genericamente: alimentazione a benzina, diesel e gpl saranno parte dell’offerta del crossover urbano.

    Visto l’accordo di acquisizione con il gruppo PSA, il cui primo frutto è proprio la Crossland X, non potevamo che ritrovare dei motori di origine francese. La gamma a benzina prevede, infatti, il tre cilindri da 1.2 litri proposto nelle versioni da 81 cavalli aspirato e da 110 CV o 130 CV, nelle versioni turbo. La versione più potente è, ovviamente, anche la più performante: accelerazione da 0 a 100 km/h in 9,1 secondi e velocità massima di 206 km/h. La casa dichiara un consumo medio di 5,1 litri per 100 km (114 g/km di CO2) per la versione meno potente, mentre il 110 CV e 205 Nm con il cambio automatico a sei marce (in opzione al manuale) si ottiene un consumo di 5,3 litri per 100 km (121 g/km). Per la versione da 130 CV il consumo dichiarato è di 5,0 litri per 100 km (114 g/km) con il cambio manuale.

    Se fate tanti chilometri, allora per voi serve il diesel. La Opel Crossland X diesel monta l’1.6 litri sovralimentato, proposto negli step di potenza da 99 cavalli e 254 Nm o 120 cavalli e 300 Nm. Consumi record per la versione Ecotec con Start&Stop, disponibile sul 99 CV: 3,6 litri di gasolio per 100 km in media, corrispondenti a 93 g/km di CO2 (3,8 litri/100 km e 99 g/km di CO2 le versioni normali da 99 CV). Per il 120 cavalli Opel dichiara un consumo medio di 4,0 litri per 100 km, 103 g/km di CO2.

    815

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2017Auto nuoveCrossoverOpelSalone autoSalone di Ginevra 2017
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI