Opel Grandland X 2017: al salone di Francoforte 2017 presentato il SUV compatto [FOTO]

Il SUV Opel Grandland X 2017 ha debuttato al salone di Francoforte 2017 con dimensioni da segmento C e un progetto gemello di Peugeot 3008

da , il

    Opel Grandland X 2017 si svela nelle sue caratteristiche principali. Ennesima proposta con le fattezze da suv, l’uscita di Opel Grandland X è prevista per il prossimo autunno, dopo la presentazione dal vivo al Salone di Francoforte, avvenuta il 12 settembre. Più grande di Mokka X e Crossland X, le dimensioni di Opel Grandland X 2017 segnalano una lunghezza di 4 metri e 48 centimetri, una larghezza di 1 metro e 84, un’altezza di 1 metro e 63 centimetri e un passo di 2 metri e 67 centimetri. Una scheda tecnica sovrapponibile perfettamente a Peugeot 3008, che può considerarsi il fratello gemello, vista la realizzazione sul medesimo pianale EMP2.

    Lo stile di Grandland X è influenzato dal corso stilistico Opel naturalmente, sottolineato dalla calandra, dai gruppi ottici full led adattivi e dalle luci posteriori a sviluppo orizzontale.

    Il trattamento bicolore della carrozzeria sarà un optional, come il sistema Grip Control, che migliora la trazione sui fondi a bassa aderenza e interviene anche sui punti di cambiata se il veicolo è equipaggiato con il cambio automatico 6 marce.

    Oltre alle dimensioni esterne da sorella maggiore di Mokka X e Crossland X, Opel Grandland X sfoggia una capacità di carico nel bagagliaio pari a 514 litri nella configurazione 5 posti, anche qui il dato è pressoché identico a 3008. Il valore massimo raggiungibile, invece, è di 1.652 litri.

    Gli interni di Opel Grandland X si sviluppano orizzontalmente e cercano di coniugare un mix di praticità e stile, fattori che hanno portato all’offerta di un vano portaoggetti piccolo ma profondo e con caricatore – sempre a richiesta – il caricatore wireless per smartphone. Il touchscreen in plancia è completato da pochi tasti fisici, una caratteristica di Opel che pulisce il design del blocco intero, nonché dai servizi – a richiesta – di Opel OnStar arricchiti della prenotazione di una camera d’albergo e della ricerca dei parcheggi disponibili intorno a sé. La cornice del display è stata poi pensata per offrire un punto di appoggio pratico e che non faccia stancare durante la digitazione.

    Opel Grandland X, dall’assistenza alla guida ai fari adattivi full led

    Ampio corredo di dispositivi di assistenza alla guida, a cominciare dalla frenata automatica con rilevamento dei pedoni, il cruise control attivo, l’assistente al parcheggio avanzato, oltre ad “accessori” indirettamente legati all’incremento della sicurezza di marcia, come i fari adattivi full led con funzione cornering, conversione automatica da abbaglianti ad anabbaglianti e sistema autolivellante. Chicche a richiesta che non fanno bene solo al look.

    A bordo le sedute comfort certificate AGR assicurano la migliore ergonomia, come già sulla Opel Astra, accorgimenti mirati a una vita al volante più rilassata e agiata possibile che passano dal volante riscaldabile ai sedili (tutti e quattro) con riscaldamento integrato.

    Per accedere al bagagliaio, infine, basterà scorrere il piede sotto il paraurti e il vano si aprirà, pronto a offrire i 514 litri di spazio utile.

    Resta ancora un alone di mistero sui motori che troveremo sotto Opel Grandland X, mistero relativo, perché tra le unità PureTech benzina turbo di piccola cubatura del gruppo PSA e i turbodiesel CDTI 1.6 di casa Opel, il mix di potenze e cilindrate è prevedibile quale possa essere.