Opel Insignia Gpl, 500 km di autonomia con il motore turbo 140 cavalli

da , il

    Opel Insignia, anteriore

    Un piccolo quattro cilindri da millequattro centimetri cubici. L’impianto gpl. Insomma, una combinazione che non ci si aspetterebbe di trovare su una berlina importante, perché la Opel Insignia anche questo è.

    Quattro metri e 83 centimetri di lunghezza per la tradizionale tre volumi, addirittura quattro e 91 per la station wagon, che a Russelsheim va chiamata Sport Tourer: sono numeri che anticipano bene quello che è il compito a cui sarà chiamato il turbo benzina da 140 cavalli bi-fuel.

    Scelta praticamente obbligata per tutti i costruttori quella dell’abbinamento a un motore sovralimentato della doppia alimentazione benzina-gpl. La presenza del turbo compensa la mancanza di coppia di un aspirato, che verrebbe amplificata nella guida in modalità gpl.

    I prezzi saranno tutto sommato convenienti, visto che per la Opel Insignia Gpl berlina il listino parte da 28.800 euro, duemila in più rispetto alla versione base con lo stesso motore alimentato esclusivamente a benzina. Un costo extra che non sarà difficile ammortizzare se si pensa alla destinazione d’uso da stradista pura che la Insignia punta a ricoprire. Si potrebbe eccepire che, chi percorre molti chilometri, potrebbe scegliere il modello diesel con il 2 litri da 130 cavalli: questione di impiego, di piacere di guida del turbo benzina e del costo carburante. I consumi dichiarati da Opel per il motore 1.4 turbo benzina da 140 cavalli dicono 5.7 litri/100 km nel ciclo misto, che salgono a 7.5 litri in città: ricordiamo che nella modalità gpl questi valori sono destinati a crescere per il minore rendimento energetico del gpl rispetto alla benzina.

    Per chi non si accontentasse del bagagliaio da 500 litri della Opel Insignia Gpl – che perde solo la ruota di scorta per ospitare il serbatoio toroidale da 42 litri -, c’è la proposta station wagon: uguale motorizzazione, mille euro in più nel listino. Con 29.800 euro si guadagnano 8 centimetri extra in lunghezza e 40 litri nel bagagliaio. Non solo. Per i puristi e gli amanti del design, la coda da station wagon migliora lo stile della Insignia berlina. La chiamano Sport Tourer e c’è un significato preciso, visto che il dinamismo complessivo allontana la Insigna dalle tradizionali wagon tutte votate al carico di bagagli.

    L’autonomia in modalità Gpl, selezionabile attraverso un pulsante in plancia, è di 500 km, mentre quella complessiva raggiunge i 1700 km. Si può calcolare il consumo medio di Gpl da questi dati in circa 7 litri per 100 km, considerando che il serbatoio da 42 litri può riempirsi – per ragioni di sicurezza – solo all’80%: 33.6 litri.

    Le prestazioni dichiarate da Opel per la Insignia con il motore 1.4 turbo benzina da 140 cavalli promettono una velocità massima di 205 km/h (200 per la sport tourer) e un’accelerazione da 0 a 100 in 10″9 (11″9 ST).