Opel Insignia: l’erede della Vectra sfoggia la sua modernità

da , il

    Opel Insignia: l’erede della Vectra sfoggia la sua modernità

    Una svolta decisa del marchio Opel per la sua berlina di punta, si chiamerà Insignia e sostituirà la Vectra a sottolineare, da parte della Casa tedesca, controllata da General Motrors, l?esigenza di rimodernare una vettura, fin?ora un po? anonima, aggiunta a quella di renderla adatta per fronteggiare la concorrenza agguerrita nel suo settore di appartenenza e meno anonima di un tempo, dunque, non più solo un?auto per taxisti, ma di tutti quelli che con questa berlina vorranno distinguersi al meglio.

    La Insignia si caratterizza per delle linee sportive e che al contempo la collocano nel segmento delle coupè quattro porte, tendenza questa che si è, via, via, fatta strada nel design delle auto più moderne.

    La vettura, potrebbe anche essere dotata di trazione integrale e questa sarebbe una bella notizia e si avvarrà di motori sia diesel che benzina a quattro e sei cilindri assistiti da cambi automatici e manuali a sei rapporti. Vedremo la Insignia a luglio prossimo al Salone di Londra, mentre la produzione dell?auto sarà effettuata in Germania in uno dei più moderni stabilimenti della General Motors.