Motor Show Bologna 2016

Opel Karl, prezzo e scheda tecnica. Debutta la versione a GPL [FOTO]

Opel Karl, prezzo e scheda tecnica. Debutta la versione a GPL [FOTO]
da in Auto 2016, Auto Ecologiche, Auto Economiche, Auto GPL, Auto nuove, City car, Opel, Opel Karl
Ultimo aggiornamento: Martedì 15/11/2016 16:30

    Da padre in figlio, da Adam a Opel Karl. Non ricostruiamo l’albero genealogico del marchio tedesco, piuttosto si tratta della nuova citycar della casa del fulmine e fortemente evocativa nello stile la Adam. Giocano con la storia i tedeschi per decidere il nome di quella che nel Regno Unito sarà venduta come Vauxhall Viva. Se la Adam era l’omaggio al fondatore della casa del fulmine, la Karl è dedicata al primogenito di Adam Opel, che ebbe poi altri quattro figli. Conclusa la parentesi familiare, concentriamoci sui dati essenziali, a partire dalle dimensioni.

    dimensioni della opel karl

    Parliamo delle dimensioni della Opel Karl. E’ lunga 3 metri e 68 centimetri, appena 2 in meno della Adam, rispetto alla quale propone cinque porte nell’unica veste di carrozzeria disponibile. Nonostante la “parentela”, si rivolgeranno a due fasce di mercato diverse, perché Opel Karl è l’alternativa più convincente sotto il profilo del prezzo, al di sotto dei 10 mila euro. Una piccola da città forte sul piano dell’accessibilità e del prezzo, chiamata a battagliare con Volkswagen up!, giusto per identificare una rivale. Dovrà ottenere il successo che l’ultima generazione di Agila non ha saputo spuntare, e per farlo punterà su un design chiaramente in linea con gli stilemi del marchio, come si evince dalla fiancata con una profonda scalfatura alla base delle portiere e un anteriore che richiama un po’ la precedente generazione di Opel Corsa e parzialmente la nuova. opel karl bagagliaio Il posteriore è caratterizzato da un taglio netto, utile per regalare qualche litro in più (206 litri viaggiando in configurazione cinque posti) di capacità nel bagagliaio rispetto agli appena 170 litri della Adam. Quanto al versante stilistico, la coda riprende eccessivamente alcune soluzioni già viste su Kia Picanto, pensiamo ad esempio ai gruppi ottici che si sviluppano orizzontalmente, collocati alle estremità del portellone. Sul versante tecnico, un solo motore, un benzina aspirato, con frazionamento 3 cilindri e cubatura da 1 litro, in grado di sviluppare 75 cavalli. Il cambio proposto in abbinamento è un manuale 5 marce. La novità della primavera 2016, in Italia, è l’introduzione della versione alimentata a benzina e gpl. Una bifuel che impiega lo stesso tre cilindri aspirato da 73 cavalli (54 kW) per assicurare una spesa carburante ancora inferiore. I consumi dichiarati in modalità gpl sono di 5,7 litri ogni 100 chilometri (17,5 chilometri con un litro), contro i 4,5 litri a benzina: la differenza di prezzo insita tra gas e benzina compensa di gran lunga il consumo superiore. Le emissioni inquinanti si riducono a 93 g/km di Co2 emessa, anche inferiori a quelle dichiarate per la motorizzazione 1.0 con start&stop. L’impianto gpl è installato direttamente sulla linea di montaggio, con una bombola toroidale inserita al posto della ruota di scorta, senza pregiudicare la capacità di carico, obbligando d’altro canto a utilizzare un kit di riparazione per gli pneumatici, in alternativa. Complessivamente, Opel Karl GPL Tech offre un’autonomia di 1.050 chilometri, dichiarata sulla base dei consumi nel ciclo misto. La transizione da benzina a gpl è possibile gestirla attraverso un tasto dedicato, che attiva la centralina specifica, incaricata di fornire la mappatura di funzionamento migliore al propulsore, con accensione e iniezione calibrati per l’impiego ora a gas ora a benzina. Due le versioni offerte, entrambe allestimenti ben accessoriati: N-Joy e Cosmo. I prezzi partono da 13.250 euro.

    Interni
    Opel Karl 2015 (1)

    Nonostante vada a collocarsi nella fascia delle citycar che si confrontano anzitutto a colpi di listino, Opel Karl non rinuncia ad alcune soluzioni pratiche all’interno dell’abitacolo. La pessima abitudine recentemente sempre più in voga di sostituire gli alzavetri posteriori con finestrini a compasso, sulla Karl per fortuna non ha diritto di “cittadinanza”. La plancia è ben disegnata, su due livelli, entrambi a sviluppo orizzontale, con una porzione centrale che racchiude il sistema di infotainment IntelliLink, già apprezzato su Adam e Corsa e, poco più in basso, i comandi del climatizzatore. Davanti al passeggero, oltre al vano portaoggetti classico, è stata ricavata una piccola nicchia per riporre qualche oggetto. Bella la strumentazione, un misto di elementi analogici e digitali, con la chiara grafica tipica di Opel, molto essenziale ed elegante. Tra le dotazioni offerte di serie, oltre all’Esp, anche il controllo di trazione, l’Abs con ripartitore della forza frenante, il sistema anti-arretramento in salita. A richiesta, invece, l’assistente al superamento di corsia, i sensori di parcheggio posteriori, il cruise control e la modalità City che alleggerisce lo sforzo da esercitare sul volante nelle manovre in città. Chi vuole una citycar dall’animo “premium”, può scegliere anche i sedili e il volante riscaldabili, il tetto panoramico e i cerchi in lega fino a 16 pollici di diametro (di serie sono da 14 e in acciaio). Tra le altre dotazioni a richiesta, l’assistente per la partenza in salita.

    Opel Karl prezzi

    Benzina: Opel Karl 1.0 75 cavalli 10.050 Euro Opel Karl 1.0 75 cavalli n-Joy 11.750 Euro Opel Karl 1.0 75 cavalli Cosmo 13.350 Euro GPL: Opel Karl 1.0 Gpl-Tech 73 cavalli n-Joy 13.250 Euro Opel Karl 1.0 Gpl-Tech 73 cavalli Cosmo 14.850 Euro

    990

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI