Orca C113, non è assassina ma, sicuramente….. cattiva!

Orca C113, non è assassina ma, sicuramente….. cattiva!

La precisione svizzera nel costruire una concept molto interessante

da in Concept Car
Ultimo aggiornamento:

    Una concept un po’ sui generis, quella presentata da una piccola azienda automobilistica svizzera che cerca, non con difficoltà, di sondare il settore dell’auto, con l’intenzione, forse, chissà, domani, di imporsi anch’essa in questo difficile mercato.

    Parliamo della Orca Sports Cars, di Basilea che ha esposto la sua C113, un prototipo dalle caratteristiche evidenti di auto sportiva, ma leggerissima, appena 850 chilogrammi in tutto, costituiti da alluminio,carbonio e nomex, assemblati, semplicemente, mettendo insieme gli unici dieci pezzi che compongono l’intera vettura, dal telaio alle sospensioni, al motore e alle ruote. La carrozzeria pesa quasi quanto un modellino di una macchina a pedali, appena 35 chilogrammi, il telaio, solo 200 chili. Tutto il restante peso va al motore e alle sospensioni e ai cerchi in lega leggera da 18 pollici.

    Importanti e robusti i freni a disco sulle quattro ruote che contano su dischi di 380 mm. in materiale carboceramico, mentre possenti sono le coperture, con pneumatici 245/35 sull’asse anteriore e 295/30 su quello posteriore. L’auto, che è una trazione posteriore, si avvale di un cambio sequenziale a sette marce.

    Il propulsore di cui si dota C113 è lo stesso che viene utilizzato su alcuni modelli Audi e Volkswagen, sia pure con qualche modifica rappresentata dall’aggiunta di due turbocompressori con annesso intercooler. Il risultato è un propulsore potentissimo a 8 cilindri di 4,2 litri con una potenza sviluppata grazie ai 650 cavalli sprigionati a 5.400 giri che consentono alla concept di schizzare da ferma a 100 orari in soli 3 secondi raggiungendo, continuando ad accelerare, la pazzesca velocità di oltre 360 Km/h.

    Per strano che possa sembrare, l’Orca C113, verrà presto trasformata in vettura tradizionale in un numero limitato di esemplari, non più di 99, infatti, la Cassa elvetica, ha già ufficializzato il listino prezzi, anche se non è ancora noto ufficialmente.

    Se poi, qualcuno dovesse ancora non accontentarsi delle prestazioni mozzafiato dell’auto, ecco venirgli incontro la Casa svizzera con un modello eccezionale, ancora più potente, presto proposto, inizialmente, in soli 7 esemplari, cui sono stati aggiunti un bel po’ di cavalli in più, che sommati agli attuali, diventano 850 e consentiranno alla vettura, di “volare” ad oltre 400 km/h…..

    Che fretta sti svizzeri!

    390

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Concept Car
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI