Pagani C9: foto spia della futura Pagani Zonda

La Pagani C9 (questo il suo nome interno) sarà più estrema rispetto alla sorella maggiore Pagani Zonda

da , il

    Pagani C9: foto spia della futura Pagani Zonda

    E’ nota internamente come Pagani C9, ma con ogni probabilità non sarà questo il nome con cui verrà commercializzata. Quello che è certo è che è un’auto estrema, in ogni senso, anche più della sorella maggiore Pagani Zonda. Autocar ha pubblicato una serie di nuove foto spia che la mostrano in modo più chiaro rispetto a quanto sia stato fatto in precedenza. Il modello è destinato a segnare un punto di svolta per la casa costruttrice, soprattutto per quanto riguarda la configurazione del motore, il settaggio della tramissione e i processi di costruzione.

    Per prima cosa c’è un nuovo propulsore che introduce per la prima volta l’induzione forzata nella gamma Pagani. Sotto il cofano della C9 pulsa infatti un 6.0 V12 biturbo in grado di sviluppare 700 cv di potenza e una coppia massima spaventosa: 990 Nm! Pagani ha affermato che sarà un motore costruito appositamente, probabilmente ispirato (se non derivato) da quello della Mercedes SL65 AMG Black Series.

    L’uso del nuovo propulsore, abbinato allo speciale cambio sequenziale a sette marce realizzato con gli inglesi di X-Trac, darà alla Pagani C9 più potenza e più coppia di ogni versione della Pagani Zonda, con l’ulteriore vantaggio di essere omologata Euro 5. Secondo la casa costruttrice la nuova auto avrà emissioni di CO2 inferiori del 50% rispetto a quelle delle rivali. Cosa ancora più importante, è stata omologata per gli USA.

    Esteticamente, le proporzioni complessive dovrebbero restare sostanzialmente invariate rispetto alla Zonda. La Pagani C9 ha portiere con apertura ad ali di gabbiano ed il suo telaio è costruito con uno speciale materiale ultraleggero in carbonio e titanio, simile a quello utilizzato sulla Pagani Zonda Cinque. Il peso finale dovrebbe essere intorno ai 1.230 kg, come quello della Pagani Zonda F.