NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Parcheggi a pagamento: la responsabilità è sempre di chi custodisce l’auto

Parcheggi a pagamento: la responsabilità è sempre di chi custodisce l’auto

Stiano in guardia i gestori di parcheggi a pagamento, in caso di furti o danni sono sempre tenuti a rispondere di quanto subito dall'autoveicolo che hanno in custodia, lo prevede una recente Sentenza della Cassazione

da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Parcheggio

    Chi l’ha detto che all’interno di un parcheggio dopo aver pagato pure il biglietto ci dobbiamo ritrovare a subire la “filastrocca” che così recita: “ La Direzione declina ogni responsabilità per danni, furti o manomissioni agli autoveicoli in sosta”.

    E’ bene sapere che tale dicitura è del tutto arbitraria, lo prevede una recente pronuncia della Corte di Cassazione che con Sentenza n. 1957 del gennaio 2008 ha stabilito che, indipendentemente dalla presenza di cartelli che mettano in guardia della mancanza di custodia dei veicoli all’interno di un parcheggio a pagamento, il gestore è sempre tenuto a rispondere di quanto accade al veicolo ivi ricoverato.

    Risulta del tutto inutile, dunque, per il gestore esporre cartelli che espongano i limiti della custodia come quelli appena previsti, considerato che in assenza oltretutto di un contratto firmato dalle parti, come previsto dall’articolo 1342 comma 2 del Codice Civile che recita testualmente che: “ se non sono specificatamente approvate per iscritto le condizioni che stabiliscono, a favore di colui che le ha predisposte, limitazioni di responsabilità, facoltà di recedere dal contratto, o di sospendere l’esecuzione, ovvero sanciscono a carico dell’altro contraente decadenze, limitazioni alla facoltà di opporre eccezioni….. “ la responsabilità ricade su chi abbia preso in custodia l’auto o qualsiasi altro veicolo.


    Inoltre, la responsabilità del gestore del parcheggio vale a maggior ragione anche in quegli stalli ove il biglietto venga pagato tramite scheda magnetica o monete. Chi subisce un danno, dunque, dovrà farsi rimborsare dal titolare del parcheggio o nel caso sia la propria assicurazione a risarcire l’assicurato, la stessa Compagnia potrà rivalersi sulla ditta che gestisce l’area di parcheggio.

    308

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto
    PIÙ POPOLARI