Parco Valentino 2017, la festa in riva al Po: cosa c’è da vedere al Salone dell’auto di Torino [FOTO]

Celebrazioni importanti al Parco Valentino 2017, il salone all'aperto di Torino. Dai 70 anni della Ferrari ai 90 anni della Volvo. Supercar e ultime novità. Tutto ciò che c'è da vedere.

da , il

    Il Parco Valentino 2017 è il salone all’aperto dell’auto di Torino. Per la terza volta si presenta con la formula dell’esposizione aperta a tutti, nella cornice suggestiva e inconsueta degli stand in mezzo al verde del parco che si frappone fra il centro storico del capoluogo piemontese e il Po. L’edizione di quest’anno vede in primo piano anniversari molto importanti. Su tutti la festa per i 70 anni della Ferrari, che ha animato la prima giornata, mercoledì 7 giugno. Il cortile del Castello del Valentino (un’antica residenza dei Savoia e oggi sede della facoltà di Architettura del Politecnico di Torino) è stato corredato da alcuni dei più avanzati modelli prodotti dal Cavallino, fra cui la leggendaria Ferrari F40 e l’introvabile Ferrari 288 GTO. Faceva bella mostra di sè anche la monoposto di Formula 1 del 1999, la F399 di Michael Schumacher.

    Da non dimenticare nemmeno la celebrazione per i 90 anni della Volvo. Nella conferenza stampa di mercoledì il presidente di Volvo Italia Michele Crisci ha ripercorso le tappe fondamentali della storia di questo costruttore svedese. Quasi un secolo di attività sempre intorno ad un punto focale ben preciso, la sicurezza. Dalle prime cinture a tre punti ai sistemi avanzati di guida assistita, con le ricerche sulla guida autonoma rivolte verso un obiettivo ancora più ambizioso: l’azzeramento dei morti per incidenti stradali in ogni Volvo entro pochi anni. La festa per i 90 anni, sabato 10, nel cortile del Castello, ha come protagoniste le vetture più illustri della casa: fra queste P1800 Coupé, 240 Polar, S60 Polestar e le prime XC90 e XC60.

    LE SUPERCAR ESPOSTE AL PARCO VALENTINO 2017

    Il Parco Valentino 2017 propone una vera abbuffata di supercar. Dalla Ferrari 812 Superfast, l’ultimissima novità, esposta nel cortile del castello, alla Ferrari GTC4lusso e alla Ferrari 488 Spider con livrea verde per i 70 anni. Poi la Lamborghini Huracan Performante, raffinatezza aerodinamica in livrea arancione opaca con fascia tricolore alla base delle portiere. Sempre bellissima la Pagani Huayra BC, dedicata a Benny Caiola. Affollato lo stand per la McLaren 720S. Che dire poi della Mazzanti Evantra 771, numero che indica i suoi cavalli? E vogliamo forse dimenticare la Porsche 911 GTS? Senza trascurare Corvette Gran Sport, Lotus Exige 380 Sport, Aston Martin DB11 o Touring Superleggera Artega Scalo.

    LE FRANCESI: PEUGEOT, CITROEN E DS, RENAULT E ALPINE

    Lo stand numero 1 del Parco Valentino 2017 è riservato alla Peugeot 3008, perché vincitrice del premio auto dell’anno. Un SUV compatto caratterizzato da alta tecnologia e design molto raffinato. Al suo fianco la Peugeot 5008, ora nei concessionari, che offre la versatilità dei 7 posti. La Citroën C3 è in bella mostra, trascinata dal suo già elevato successo di vendite. Accanto ad essa la DS 7 Crossback, il primo SUV di questo marchio premium che vedremo il prossimo anno.

    Spostandoci più in là, sulla stessa riva del Po ma idealmente dall’altra sponda della Senna, troviamo Renault con i suoi rinnovati crossover Captur e Koleos, sempre molto interessanti, oltre ad una serie speciale di Kadjar, la Hypnotic Collection. Di fianco la sorella rumena Dacia con la Duster Strongman dalla livrea decisamente vistosa e originale. E poi la nuova e azzurrissima Alpine A110, il ritorno di un nome glorioso.

    LE TEDESCHE AL SALONE DI TORINO: AUDI, BMW, MERCEDES E VOLKSWAGEN

    La Volkswagen punta tutto sulle alimentazioni ibride ed elettriche. Vediamo quindi l’ibrida plug-in Golf GTE da 204 cavalli e l’elettrica e-Golf. BMW ha portato la favolosa M4 CS, oltre alla Serie 4 Cabrio e Gran Coupé e la 2002 Hommage. A tutto sport anche per Audi con la RS 3 Sportback, bolide arrivato a 400 cavalli, poi la TT RS e la RS5. Mercedes ha esposto invece la sua specialissima AMG GT R, nonché la Classe E Coupé. Seat è spagnola e non tedesca ma poiché fa parte di Volkswagen la mettiamo qui: la nuovissima Seat Ibiza e il SUV Ateca hanno animato il suo stand. Stesso discorso per Skoda che ha esposto il suo SUV Kodiaq, insieme alla Octavia Wagon e alla Fabia Montecarlo. Porsche oltre alla 911 GTS mostrava anche 718 e Panamera Turbo S.

    LE CASE ITALIANE AL PARCO VALENTINO 2017

    Di Ferrari e Maserati abbiamo detto, per quanto riguarda il tridente c’era anche la Ghibli. Fiat ha portato la 500 60, serie speciale celebrativa per i 60 anni dell’antesignana delle citycar. Poi la nuovissima Fiat 500L restyling, nonché il pickup Fullback. Abarth ha esposto la sua cattivissima 124 Spider. Alfa Romeo allietava la vista con la Giulia Veloce e un SUV Stelvio in elegante livrea nera. Jeep punta tutto sulla nuova Compass, mentre esponeva anche una cattivissima e avventurosa Wrangler Mopar One. Infine la Lancia Ypsilon Unyca, proposta più recente per catturare la clientela femminile.

    GIAPPONE E COREA AL SALONE DI TORINO

    La Suzuki giocava in casa al Parco Valentino, avendo la sede italiana proprio a Torino. Qui ha portato due omaggi al ramo motociclistico dell’azienda. Una nuova Swift Special GSX Replica in livrea MotoGP, poi una Vitara XT, one-off ispirata alla moto da enduro V-Strom. La Honda NSX di nuova generazione attirava visitatori in quantità, accanto alla Civic Giro d’Italia. Toyota ha portato il rinnovato crossover C-HR, mentre la Lexus LC Coupé attirava molti sguardi ammirati. Mazda ha mostrato la nuova CX-5, protagonista anch’essa di una festa tutta per lei. Spostandoci in Corea del Sud, la Kia ha esposto le due sue anime più recenti: la sportività con la Kia Stinger e l’ecologia con la Niro plug-in Hybrid.