Patente: arriva il permesso ad ore

Patente: arriva il permesso ad ore

La Commissione dei Lavori Pubblici del Senato sta studiando un Disegno di Legge che preveda la creazione di un parmesso di guida ad ore

da in Codice della strada, Consigli e Guide, Mondo auto, Patente, Sicurezza Stradale
Ultimo aggiornamento:

    Permesso di guida

    Per tutti quegli automobilisti indisciplinati che incorrono nella sospensione della patente, potrebbe arrivare un salvagente che permetterà loro di guidare per necessità. In poche parole, si potrà essere autorizzati a guidare soltanto in alcune fasce orarie, con la particolarità però di allungare la revoca della patente. È quanto si studia all’interno della Commissione dei Lavori Pubblici del Senato, che sta approntando un Disegno di Legge che riguarda la sicurezza stradale.

    Il cittadino, che dimostri che si trova in stato reale di necessità e debba guidare per motivi di lavoro oppure per motivi sociali, può essere autorizzato dal Prefetto a circolare con la propria auto. I controlli in merito, come è normale che sia, diventeranno rigidi e daranno la facoltà alla Polizia Stradale di controllare il guidatore in questione anche con metodi sofisticati, come l’utilizzo del satellite oppure con altri tipi di controllo in rete.

    Quello che è importante sapere, pena la sospensione di questo tipo di permesso di guida ad ore, è che il cittadino non potrà più aggirare il divieto utilizzando una delle cosidette minicar, che oggi vanno tanto per la maggiore e che, probabilmente, nel prossimo futuro, saranno sottoposte ad un più rigido controllo da parte degli organi preposti. Come si sa, infatti, la auto con guida senza patente sono ormai diventate le vie di fuga per chi è sottoposto alla sospensione della patente di guida e cerca di evitare le pene accessorie.

    Ebbene, maggiori controlli in tal senso non consentiranno più questo escamotage. Per di più, all’interno delle minicar, vi sarà l’obbligo di allacciare le cinture di sicurezza, cosa inspiegabilmente non obbligatoria fino ad ora. Il permesso di guida ad ore potrebbe diventare un valido mezzo per monitorare i comportamenti degli automobilisti italiani sottoposti alla restrizione amministrativa.

    350

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Codice della stradaConsigli e GuideMondo autoPatenteSicurezza Stradale

    Salone di Ginevra 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI