Pedaggio Autostrada, obbligo di pagamento

Pedaggio Autostrada, obbligo di pagamento

Il Vice Ministro Castelli esorta tutti gli automobilisti a pagare il pedaggio in autostrada

da in Autostrade, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    traffico autostrasda

    La Conferenza del Traffico e della Circolazione, organizzata dall’Aci a Riva del Garda, ha visto anche la partecipazione del vice ministro Castelli. Il rappresentante del governo italiano ha esortato gli automobilisti a pagare sempre il pedaggio sull’intera rete nazionale. Castelli, in particolare, ha voluto sottolineare come tutti gli automobilisti debbano abituarsi all’idea di pagare il pedaggio, a prescindere da quale sia il tratto infrastrutturale interessato.

    Possa essere, infatti, il grande raccordo anulare di Roma piuttosto che la Salerno-Reggio Calabria, il pedaggio è un obbligo cui nessuno può sottrarsi. Tempi duri, dunque, per gli automobilisti che, fino ad oggi, erano esentati dall’obolo statale. Inoltre, aggiunge l’on. Castelli, che “le risorse statali verranno destinate allo sviluppo della rete ferroviaria e alla costruzione di nuove metropolitane mentre l’ammodernamento delle infrastrutture stradali avverrà con il coinvolgimento di capitali privati, che non possono prescindere da una remunerazione.

    Le nuove strade saranno quindi pedaggiate”.

    Il presidente ACI, Enrico Gelpi, dal canto suo, ha sottolineato che le dichiarazioni del vice ministro appaiono infelici, visto che gli automobilisti pagano, di già, qualcosa come 165 miliardi di euro all’anno, di cui oltre 40 miliardi vanno all’Erario. Gelpi ritorna sul principio di far pagare chi più inquina, in proporzione ai chilometri percorsi. Il presidente ACI auspica sempre un intervento dello Stato a sostegno degli automobilisti più attenti all’Ambiente, per la riduzione delle emissioni nocive di CO2.

    Se ne avvantaggerebbe tutto il mercato dell’auto e tutto ciò che circonda il commercio su gomma. Tuttavia quello che è emerso dalla 66^ Conferenza del Traffico e della Circolazione è che gli italiani dovranno sborsare ancora quattrini per pagare l’ennesima gabella che si prospetta all’orizzonte.

    342

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AutostradeMondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI