Peugeot 208 1.6 BlueHDI, record di consumo

Il motore turbodiesel fa oltre 2100 km consumando solo 43 litri di carburante

da , il

    Peugeot 208 BlueHDi record di consumi

    Ci sono tanti distinguo da fare, ma il risultato ottenuto non può certo dirsi secondario. Quello di Peugeot 208 BlueHDi sul fronte dei consumi. Che i turbodiesel del gruppo PSA consumassero molto molto poco era cosa nota, ma spingersi fino a verificare un consumo reale di 2 litri/100 km, misurato su una distanza superiore ai 2000 km è, a suo modo, un record del quale tenere traccia.

    I numeri del test

    E’ vero che si è girato in pista - record omologato dall’UTAC (Unione Tecnica dell’automobile, del motociclo e del ciclo) – con i piloti ad alternarsi su turni di 3-4 ore alla guida, quindi in condizioni ideali per mantenere un’andatura costante, senza le variazioni di ritmo che incidono profondamente sulle richieste di benzina (e diesel). E’ anche la dimostrazione, però, di quanto un adeguamento dello stile di guida possa contribuire a economy run molto efficienti.

    | LEGGI ANCHE: PEUGEOT 208 RESTYLING 2015, LE NOVITA’ |

    Su strada non raggiungerete probabilmente mai il risultato omologato, se non in determinate condizioni molto favorevoli. Sui 2152 km è stata tenuta una media oraria di 56,6 km e una durata complessiva di 38 ore del test. Il motore BlueHdi 100 cavalli, con start&stop di serie, ha percorso 50,04 km/litro, arrivando a fine prova con meno di un pieno (43 litri consumati).

    A favorire il risultato, oltre all’andatura costante, sono stati anche gli accorgimenti tecnici rigorosamente di serie sulla 208, come le gomme a bassa resistenza Michelin Energy Saver e lo spoiler al posteriore, che stacca i flussi e riduce le turbolenze nocive. Niente cambio automatico, il manuale 5 marce ha dato un aiuto nel tenere basse le richieste di carburante, con i 2 litri/100 km che vanno oltre anche il dato di omologazione europeo del modello, di 3 litri/100 km e 79 g/km di Co2 emessa.