Peugeot 208 e 308 GTi by Peugeot Sport: prova in pista a Misano Adriatico [FOTO]

208 GTi by Peugeot Sport per un puro divertimento e 308 GTi by Peugeot Sport 272cv per una dinamica senza paragoni

da , il

    Siamo stati nel cicruito di Misano Adriatico, in provincia di Rimini, per la Prova su Pista delle Nuove Peugeot 208 GTi by Peugeot Sport e Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport: la gamma più sportiva in assoluto presente nella gamma del brand del Leone.

    E’ questo il modo giusto per scoprire appieno lo spirito sportivo dei modelli Peugeot by Peugeot Sport e per capire quanto prestazionali siano spingendoli in circuito, portandoli al limite e vedere se meccanica e tecnologia vanno “a braccetto” tra loro.

    Siamo saliti a bordo di due Peugeot 208 GTi by Peugeot Sport che montano un 1.6 THP da 208 cavalli e due Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport dotate del 1.6 THP con potenza di 272 cavalli, vediamo com’è andata.

    Peugeot 208 GTi by Peugeot Sport: caratteristiche

    Iniziamo scoprendo la Nuova Peugeot 208 GTi by Peugeot Sport per capire di che prodotto stiamo parlando. L’eredità la prende dall’edizione speciale 208 GTi 30th, una serie limitata di 900 esemplari di cui 40 venduti nel nostro Paese concepita appunto per celebrare i 30 anni di successi. Sotto al cofano della 208 GTi by Peugeot Sport troviamo il 1.6 di cilindrata in tecnologia THP dotato del sistema Start&Stop con potenza complessiva di 208 cavalli ed una coppia massima di 300 Newtonmetri con differenziale a slittamento limitato Torsen di serie. La trasmissione è affidata ad un cambio manuale a sei marce preciso, veloce e con una breve corsa.

    Secondo quanto dichiara il reparto sportivo di Peugeot, la 208 GTi by Peugeot Sport è in grado di toccare i 230 chilometri orari scattando da 0 a 100 in 6,6 secondi. Consumi attorno ai 18,5 chilometri con un litro ed emissioni di circa 125 grammi di CO2 per chilometro.

    Le dimensioni determinano una lunghezza di 3 metri e 97 centimetri con un passo di 2 metri e 54 per una buona abitabilità anche per i passeggeri posteriori, una larghezza di un metro e 74 ed un’altezza pari ad 1 metri e 46 centimetri. Il bagagliaio non ne risente circa la sua capacità: viaggiando in configurazione cinque posti si hanno a disposizione 285 litri, mentre abbattendo gli schienali si ottengono 1152 litri.

    Gli ingegneri del marchio l’hanno resa ancora più esclusiva e adatta ad un utilizzo pistaiolo ribassando l’assetto di 10 millimetri, allargando le carreggiate di 22 millimetri davanti e 16 millimetri dietro, impreziosendola con cerchi neri opachi da 18 pollici di diametro, pinze freni rosse “griffate” Peugeot Sport e dal doppio terminale di scarico come ultimo elemento di spicco. Per non passare inosservata c’è addirittura una peculiarità che riguarda il listino colorazioni: è presente infatti un abbinamento nero/rosso che, verso la coda della vettura, contrasta nettamente. Quindi si ha una vernice nera testurizzata all’anteriore ed un rosso laccato al posteriore. La 208 GTi by Peugeot Sport è disponibile inoltre anche nelle tonalità Bianco Perla Madreperlato e Rosso Rubino, nonché i colori storici delle GTi di Peugeot.

    Dentro la Nuova 208 GTi by Peugeot Sport si presenta con un’impostazione di guida sportiva che non lascia certo a desiderare. Come per la “normale” 208 GTi, anche la by PS propone tanti dettagli in tonalità rossa come le cuciture dei sedili che per l’occasione sono davvero estremamente sportivi quasi da rally-car e concepiti in Alcantara per rinnovare ancora una volta la partnership tra Peugeot Sport e la Casa che abbellisce le sellerie dei modelli sportivi del Leone, volante sportivo, rifinito in pelle, col “mirino” per una precisione di guida e col logo “GTi” rosso alla base e cuciture rosse anche per il cruscotto. Elementi rossi li troviamo poi nel pomello del cambio, nelle maniglie delle porte, come contorni dei quadri contagiri e contachilometri e per la scritta “Peugeot” del battitacco. L’impostazione di guida è particolare visto il ridotto diametro del volante. La pedaliera in alluminio le conferisce, infine, una verve da sportiva in più.

    PREZZI:

    Peugeot 208 GTi by Peugeot Sport 208 cavalli 26.300 Euro

    Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport: caratteristiche

    Passiamo poi alla versione sportiva della berlina compatta in listino, parliamo della Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport che sotto al cofano presenta un 1.6 THP da 272 cavalli (169 CV/l), disponibile in listino anche nella versione depotenziata a 250 cavalli di potenza.

    Anche in questo caso, come per Peugeot 208 GTi by Peugeot Sport, è disponibile in listino l’abbinamento «Coupe Franche» a contrasto tra i due colori rosso Ultimate ed il nero Perla: una configurazione disponibile però solamente per la variante da 272 cavalli.

    Grande lavoro anche in questo caso per renderla unica nel suo genere e sportiva “a puntino” per l’approcio con la pista. E’ stato messo mano sull’assetto (ribassato di 11 millimetri) ed i cerchi sono da 19 pollici e pneumatici Michelin Super SPORT 235/35 R19, elemento che conferisce dinamica e sportività alla vettura anche grazie al design aggressivo dei cerchi stessi. Esteticamente non è quella “classica” sportiva estrema poiché il design rimane pressoché sobrio ed inalterato, viene solamente impreziosito dai gruppi ottici Full LED che delimitano una calandra esclusiva con una trama nera percorsa da un disegno a scacchi orizzontali con finitura nero lucido. Dietro spicca l’estrattore laccato nero che integra due terminali di scarico sporgenti cromati. Il logo “GTi” è presente sia sul portellone che sui parafanghi anteriori. Il 308 GTi by Peugeot Sport è disponibile in sei colorazioni: rosso Ultimate, blu Magnetic, nero Perla, grigio Artense, bianco Madreperla e grigio Hurricane.

    Una volta accomodati all’interno, si viene “avvolti” da un abitacolo decisamente sportivo con cuciture rosse che danno quella verve pistaiola a plancia, sedili, pannelli porta, cuffia della leva del cambio e tappetini. Altro elemento determinante l’esclusività è il battitacco in alluminio con la scritta “Peugeot Sport” e “GTi”, stesso materiale adoperato anche per la pedaliera, poggiapiedi e del pomello della leva del cambio. Anche in questo caso come per 208 GTi by Peugeot Sport troviamo un volante di ridotto diametro (351 x 329 millimetri) con un’ottima impugnatura adatta ad uno stile di guida sportivo e mirino rosso. Al centro della plancia troviamo lo schermo con tecnologia touchscreen, uno degli elementi del Peugeot i-Cockpit.

    Non passa inosservato il TASTO SPORT che tanti amanti di questo segmento di mercato cercano da subito una volta a bordo. Premendolo ecco che il Peugeot 308 GTi by PS aumenta le sue doti ed aumenta proporzionalmente il piacere della guida sportiva: cambia il colore alla strumentazione che passa da bianca a rossa, vengon visualizzate le informazioni supplementari sullo schermo centrale come la potenza, coppia, pressione di sovralimentazione, accelerazione laterale e longitudinale, aumentare la sonorità del motore e cambiare la sensibilità del pedale dell’acceleratore.

    Grazie all’adozione della piattaforma EMP2 con portellone posteriore in materiale composito e in acciaio ad elevatissimo limite elastico, la 308 GTi by Peugeot Sport si allegerisce e arriva a pesare 1205 chili ed ecco che il rapporto peso/potenza arriva a 4,46: un record assoluto per questo segmento di mercato.

    Il sistema frenante è di alto livello, studiato ad hoc. I dischi anteriori ventilati sono di 380 millimetri di diametro, mentre quelli posteriori da 268 millimetri.

    Passiamo ora al sofisticato differenziale a slittamento limitato Torsen® di serie per la versione GTi da 272 cavalli che ne migliora la dinamica della vettura in curva e con il trasferimento della coppia sulla ruota con maggiore aderenza, permette di ridare gas in anticipo in uscita dalla curva.

    PREZZI:

    Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport 250 cavalli 32.650 Euro

    Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport 272 cavalli 35.150 Euro

    Peugeot 208 GTi by Peugeot Sport, prova su pista

    Prendiamo la Peugeot 208 GTi by Peugeot Sport ora e scendiamo in pista. Il motore sin da subito, dalle prime accelerazioni, si dimostra pronto ed elastico e l’allungo viene concesso fino oltre i 6.500 giri al minuto, ossia oltre la zona rossa: liddove salgono considerevolmente le emozioni e l’adrenalina del pilota. Il sistema del differenziale a slittamento limitato Torsen®, di serie per questa versione, si fa sentire non poco ed in curva dà una mano considerevole per scaricare la potenza a terra senza reagire bruscamente sullo sterzo. Il sofisticato impianto frenante risponde a dovere e fa rimanere stabile la vettura nell’inserimento in curva, così come è davvero ottima la tenuta di strada del 208 GTi by Peugeot Sport. Il volante di ridotto diametro aiuta non poco la precisione di guida, anche grazie al “mirino” ed il cambio è preciso e veloce negli inserimenti. A bordo della piccola sportivetta francese del Leone si apprezza l’avvolgimento nel sedile che, pure nelle curve della pista, non ci scolla e ci fa apprezzare l’appeal sportivo degli interni.

    PRO:

    COMPORTAMENTO SU PISTA. La piccola sportiva del Leone ha davvero doti quasi di categoria superiore una volta su pista e si fronteggia bene con le rivali.

    ESTETICA. Senza eccedere troppo nello stile, la 208 GTi by Peugeot Sport ha le carte giuste per determinare sportività.

    CAMBIO. Questo cambio manuale a sei marce è davvero un’arma vincente: cambi rapidi, decisi e veloci. Il mix giusto per la pista.

    CONTRO:

    VOLANTE. Spesso il volante di ridotto diametro non agevola proprio tutti dato che ognuno ha la propria configurazione di guida da rispettare.

    ABITACOLO. Il posto di guida si determina non troppo agevole una volta su pista, si è troppo inglobati.

    AGILITA’. E’ sicuramente di peso inferiore rispetto al 308 ma questo ci fa notare quanto abisso ci sia, specialmente per come il 208 “scodi” maggiormente in curva.

    Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport, prova su pista

    Saliamo ora nella sorella maggiore: la Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport da 272 cavalli. Il differenziale autobloccante Torsen® si comporta egregiamente in uscita dai curvoni e c’è da considerare che non è così oversize, forse una scelta pensata per non rendere le cose più difficili una volta su strada. L’impianto frenante del 308 GTi by Peugeot Sport è proprio quanto di meglio ci si possa aspettare da una berlina compatta sportiva: il pedale può essere modulato in qualsivoglia maniera per affrontare al meglio l’ingresso in curva e consente quindi staccate performanti anche dopo numerosi giri su pista, ottimo quindi il loro lavoro anche dopo essere stati sottoposti a “stress”.

    Questo 1.6 THP da 272 cavalli eroga la potenza complessiva arrivando fino alla zona rossa e non si sente quindi la necessità di essere al pari delle vetture che invece propongono sotto al cofano i 2.0 di cilindrata. Così come per il 208 GTi by Peugeot Sport, anche per la 308 GTi by Peugeot Sporto il cambio manuale sei marce ha la corsa abbastanza corta, mentre gli innesti sono precisi, le marce entrano sempre anche in scalata ed anche la rapportatura sembra azzeccata.

    PRO:

    ESTETICA. Come per il 208 GTi by Peugeot Sport, anche il 308 GTi by Peugeot Sport è esteticamente sportiva al punto giusto senza strafare.

    GUIDABILITA’. Su pista guidare il 308 GTi by Peugeot Sport fa davvero emozionare e si possono assaporare doti che altre vetture di questo segmento non hanno.

    DIFFERENZIALE AUTOBLOCCANTE TORSEN. Fa il suo lavoro a dovere questo sofisticato sistema e molte rivali lo invidiano.

    CONTRO:

    SOUND. Su pista è un elemento che magari passa più che in secondo piano vista la concentrazione ma il fatto che il sound esca dalle casse audio non è lodevole.

    SOTTOSTERZO. Non è così difficile da far andare il 308 GTi by Peugeot Sport in sottosterzo nel momento in cui si preme troppo sull’acceleratore anche nonostante il differenziale autobloccante.