Peugeot 308 Hybrid HDI: su strada nel 2010

da , il

    La Peugeot 308 ibrida sarà disponibile a partire dal 2010

    Salutiamo sempre con piacere l?auto ibrida, del resto, Toyota, Lexus, Honda, ci hanno insegnato da qualche tempo, le potenzialità di queste vetture col pregio di consumare molto meno e inquinare altrettanto poco, ma, se il processo di realizzazione di auto a propulsione ibrida, negli anni, migliora e con esso i risultati tangibili di questo cammino tecnologico, non possiamo che esserne felici.

    Ecco perché plaudiamo all?ultima trovata di Peugeot che con la 308, realizzerà una vettura ibrida costituita da due propulsori, uno elettrico e un altro diesel, insomma, un Hybrid HDI.

    Risultato, a regime, stante i bassi consumi del moderno turbodiesel, la vettura dovrebbe essere in grado di percorrere 30 chilometri con 1 litro di gasolio e di immettere appena 90 gr/km di CO2 .

    Per la verità la Casa francese aveva iniziato la corsa all?auto ibrida con la 307, adesso che ha perfezionato il tutto, lo fa con la 308. Nei dettagli, parliamo di un motore diesel accoppiato alle ruote e di un piccolo propulsore elettrico posto fra frizione e cambio a 6 marce. Freni, cambio e propulsori sono gestiti da una centralina elettronica col risultato che questa, sulla base della velocità dell?auto, è in grado di gestire la scelta dei propulsori al fine di ricaricare le batterie o di farne funzionare uno rispetto all?altro.

    Il propulsore turbodiesel di cui si dota la 308,sarà un 1.600 HDI da 110 cavalli di potenza, mentre quello elettrico, svilupperà una potenza costante di 16 Kw.

    Quando vedremo la vettura per strada? Non prima del 2010, un tempo sufficiente per fare apportare, alla Casa francese, quelle modifiche atte a migliorare il tutto, rendendo ineccepibile il prodotto finito.