Peugeot 308 VS. Renault Mégane: confronto tra francesi “medie” [FOTO e VIDEO]

Peugeot 308 VS. Renault Mégane: confronto tra francesi “medie” [FOTO e VIDEO]

Un confronto auto tra berline compatte e francesi, è il caso della neodebuttata Peugeot 308 e Renault Mégane

da in Auto 2013, Auto Neopatentati, Auto nuove, Berline, Confronto auto, Peugeot, Peugeot 308, Renault, Renault Megane
Ultimo aggiornamento:

    megane_vs_308AG

    Con l’arrivo nel mercato della nuova generazione di Peugeot 308 vediamo subito di metterla sotto torchio e vedere se è in grado di competere con la diretta concorrenza già presente nei listini italiani. Abbiamo pensato di farlo con un’altra vettura francese: con la Renault Mégane che il prossimo anno cambierà in alcuni dettagli estetici, primo tra tutti il frontale.
    C’è da dire che sono due vetture appartenenti al segmento delle berline medie, compatte nelle dimensioni ma che all’interno offrono tanto spazio e comodità, anche per lunghi viaggi senza stancare mai. Non manca la tecnologia di bordo avanzata e nemmeno ottimi e performanti motori bassi nei consumi e nelle emissioni.
    Entrambe sono due berline che nel mercato italiano non hanno mai convinto poi così tanto, ma c’è da dire che questo è un segmento forse “delicato”, dove ci sono già altri modelli molto più apprezzati, primi tra tutti Golf e Giulietta.

    Segmento di mercato e rivali

    E’ un segmento questo scelto ultimamente anche dalle piccole famiglie in cerca di una vettura comunque comoda, spaziosa e che non desti difficoltà con le dimensioni anche nel traffico cittadino. Vediamo ora tutta la diretta concorrenza – senza considerare le vetture premium – iniziando con Alfa Romeo Giulietta, Chevrolet Cruze Hatchback, Citroen C4, Fiat Bravo, Ford Focus, Honda Civic, Hyundai i30, Kia Cee’d, Lancia Delta, Mazda 3, Opel Astra, Seat Léon, Toyota Auris e Volkswagen Golf.

    Dimensioni e capacità di carico

    bagagliaio della vettura

    Bagagliaio di Peugeot 308

    Iniziamo dalla più compatta delle due. Per pochi millimetri iniziamo dalle dimensioni di Peugeot 308 che si mostra con una lunghezza di 425 centimetri per 180 di larghezza e con un’altezza di 146 centimetri a differenza di Renault Mégane che si propone con una lunghezza di 430 centimetri, una larghezza di 181 ed un’altezza pari a 147 centimetri.
    Siamo quindi praticamente alla pari circa le dimensioni esterne delle due vetture ma come da consuetudine ora “apriamo” i bagagliai per scoprire lo spazio riservato alla capacità di carico. Mégane sfoggia una minima capacità pari a 372 litri e abbattendo il divanetto posteriore arrivano a 1129 litri. A differenza di 308 forte dei suoi 420 litri in configurazione cinque posti e abbattendo gli schienali si arriva ad uno spazio complessivo di 1273 litri.
    Complimenti quindi a Peugeot che in dimensioni contenute di carrozzeria riserva tantissimo spazio interno in più rispetto alla concorrente di questo confronto.

    Stile ed innovazioni tecniche

    Nelle forme queste due vetture si somigliano sotto certi aspetti, ma 308, a nostro avviso, fa meglio. Nel senso che propone anche nervature sulla carrozzeria volte a destare un animo sportivo, un frontale che rispetto a Mégane è più originale, ma entrambe comprendono gruppi ottici con tecnologia a LED per le luci diurne integrate. Non si può certo dire che siano rifinite male, anzi. Anche dentro la qualità c’è tutta, forse in 308 è ancor meglio per via dei migliori assemblaggi e non così tante plastiche come in Mégane.
    Guardandole da dietro, sebbene Mégane abbia subìto un restyling lieve la sostanza rimane comunque la medesima, quella cioè di una linea che scende armoniosamente, a differenza di Peugeot 308 che si determina più originale e non fa mancare ancora una volta le nervature anche nel portellone.
    Dopo averle analizzate circa il design e la qualità degli interni, a nostro avviso, ancora una volta il voto di merito va a Peugeot 308 che convince di più rispetto a Mégane per chi cerca una vettura che nel traffico si sappia anche ben far notare, a differenza di design “convenzionali”.

    Motorizzazioni

    Dando uno sguardo alle motorizzazioni di queste due berline compatte c’è da dire innanzitutto che una delle due è proposta anche con l’interessante doppia alimentazione benzina e Gpl, è il caso di Mégane.
    La francese del marchio della Losanga riserva per la clientela un 1.2 TCe con potenza di 116 cavalli con alimentazione a benzina equipaggiato di Start&Stop capace di una velocità massima di 190 chilometri orari ed uno scatto da 0 a 100 in 10.9 secondi oltre poi al 1.6 da 110 cavalli sempre appunto a benzina che tocca anch’esso i 190 chilometri l’ora ma bruciando lo 0-100 in 10.5 secondi. I diesel sono invece tutti 1.5 di cilindrata in tecnologia dCi con potenze di 90 e 110 cavalli, tutti arrivano a toccare i 190 chilometri l’ora ma rispettivamente scattano da 0 a 100 in 12.5 e 12 secondi; per chi invece cerca quello sprint in più c’è anche il 1.6 dCi con Start&Stop da 131 cavalli di potenza massima che tocca i 200 chilometri orari e passa da 0 a 100 in 9.8 secondi. A Gpl c’è infine un solo motore: un 1.6 di cilindrata forte di una potenza di 110 cavalli, velocità massima di 190 chilometri l’ora e scatto 0 – 100 in 10.5 secondi.
    Non si può certo dire che sia scarna la dotazione motoristica di Peugeot 308, certo non c’è il propulsore a Gpl ma non è dato a sapere se arriverà magari in un futuro non molto lontano. Ad oggi il cliente può spaziare nei 1.2 a benzina da 82 cavalli 12V VTi capaci di una velocità massima di 171 chilometri orari ed uno scatto 0 – 100 in 15.2 secondi, altrimenti ci sono poi tutti i 1.6 da 125 e 156 cavalli che rispettivamente arrivano a toccare i 200 e 215 chilometri l’ora passando da 0 a 100 in 10.5 e 9.2 secondi. Altrimenti ci son poi i diesel, i meglio preferiti dal cliente italiano, 1.6 di cilindrata tutti in tecnologia HDi per quelli da 92 cavalli, altrimenti e-HDi per quelli da 116. Rispettivamente le prestazioni parlano di 183 e 196 chilometri orari come punta massima e scatti da 0 a 100 effettuati in 12.8 e 11.4 secondi.
    Sostanzialmente chi cerca una vettura di questo segmento opta per i bassi consumi e per prestazioni comunque discrete. Questa volta ci sentiamo di dar un punto a favore a Renault Mégane poiché proposta anche con motorizzazione a Gpl che nel tempo ha riscosso un successo di vendite non indifferente per il marchio francese, speriamo che presto questo arrivi anche per 308 giusto per una rivalità ancora più agguerrita.

    Consumi ed emissioni

    peugeot 308 motorizzazioni

    Andiamo ora a vedere i consumi e le emissioni delle due vetture. Sono questi due parametri che non passano mai inosservati e chi è ben attento ai consumi lo sa ancor meglio.
    Con i 1.2 a benzina Mégane dichiara una media percorrenza di circa 19 chilometri con un litro per un viaggio, con un pieno, di 1134 chilometri emettendo nell’ambiente 119 grammi di anidride carbonica; l’altro propulsore a benzina, il 1.6 da 110 cavalli invece, dichiara i 14.5 chilometri con un litro di benzina, 870 chilometri con un pieno ed emissioni di 159 grammi.

    Occhio di riguardo ora ai benzina di 308; il 1.2 da 82 cavalli dichiara addirittura una media di 20 chilometri con un litro per un viaggio massimo di 1060 chilometri ed emissioni di 114 grammi di CO2, i 1.6 da 125 cavalli invece dichiarano i 17 chilometri e mezzo con un litro per un’autonomia massima di 935 chilometri con emissioni di 134 grammi di CO2, siamo circa agli stessi parametri dei 1.6 da 156 cavalli.
    Passiamo ora ai diesel. Il 1.5 dCi di Mégane da 90 cavalli dichiara mediamente una percorrenza di 25 chilometri con un litro per un viaggio massimo di 1500 chilometri con un pieno ed emettendo nell’ambiente 104 grammi di CO2, si passa poi a quelli da 110 cavalli che dichiarano i 24.5 chilometri con un litro, altrimenti i 23.8 se con cambio a doppia frizione 6 marce con emissioni di 110 grammi di CO2 nell’ambiente. Se si opta per questi motori 110 cavalli diesel di Mégane ma con Start&Stop i consumi scendono a 28.6 chilometri con un litro ed emissioni di soli 90 grammi di anidride carbonica. Per il più potente in gamma, quello da 131 cavalli con Start&Stop, i consumi che Renault dichiara sono pari a 25 chilometri con un litro con emissioni pari a 104 grammi di CO2, gli stessi dati del 1.5 dCi da 90 cavalli.
    27.8 e 27 tondi tondi, sono questi i consumi dichiarati invece da Peugeot per la sua media berlina compatta rispettivamente equipaggiata dei 1.6 HDi e 1.6 e-HDi da 92 e 116 cavalli, tutte con emissioni di anidride carbonica pari a 95 grammi.
    Infine il Gpl di Mégane determina una media percorrenza di 10.2 chilometri con un litro con emissioni di 158 grammi di CO2 nell’ambiente
    Per un vero e proprio confronto prendiamo il 1.6 110 cavalli di Mégane a benzina e confrontiamolo con il 1.6 125 cavalli di 308 (più potente) e quest’ultimo risulta essere più parco nei consumi. Per i diesel invece affidiamoci al 1.5 dCi 110 cavalli di Renault con il 1.6 e-HDi 116 cavalli di 308 e vediamo che ancora una volta è 308 ad avere la meglio.
    Voto di merito quindi nella sezione consumi ed emissioni a Peugeot 308.

    Trazione e trasmissioni

    Alcune, pochissime altre berline, propongono la trazione integrale, ma non è il caso delle due del confronto di cui vi stiamo parlando. Entrambe propongono la sola trazione anteriore.
    I cambi previsti sono dei manuali a sei marce, altrimenti per la Peugeot 308 1.2 e per la Mégane 1.5 90 cavalli è a 5 marce. Disponibili poi anche i comodi robotizzati a sei marce per 308 o robotizzati a doppia frizione e 6 marce per Mégane.

    Allestimenti e dotazioni di serie

    internie della peugeot 308

    Quattro in tutto gli allestimenti per Peugeot 308, tre invece per Renault Mégane.
    Vediamo ora cosa propongono di serie questi due modelli partendo da 308. La berlina compatta della Casa del Leone fa trovare l’airbag per il passeggero disattivabile, quelli laterali e per la testa, climatizzatore automatico bizona, altrimenti manuale per la Access, cerchi in lega non per Access, computer di bordo, controllo della stabilità e della trazione, cruise control, fendinebbia, poggiatesta posteriori, radio con lettore CD, Mp3, Usb e connessione Bluetooth, retrovisori elettrici riscaldabili, ruota di scorta, sedili anteriori regolabili in altezza (solo quello del conducente per la versione Access), sedile posteriore frazionato, sensori di parcheggio posteriori non per Access, servosterzo ad assistenza variabile e volante regolabile in altezza e profondità.
    Renault Mégane, invece, propone l’airbag per il passeggero disattivabile, quelli laterali e per la testa, alzavetro elettrici posteriori, attacchi isofix, cerchi in lega non per Wave, climatizzatore automatico bizona, altrimenti manuale per Wave, computer di bordo, controllo della stabilità e della trazione, cruise control, fendinebbia, luci diurne, radio con lettore CD, MP3, Usb e connessione Bluetooth, poggiatesta anteriori attivi, retrovisori elettrici riscaldabili e ripiegabili elettricamente (non ripiegabili per Wave), sedile di guida regolabile in altezza e quello posteriore frazionato, servosterzo ad assistenza variabile e volante regolabile in altezza ed in profondità.
    In questo caso a nostro avviso il voto è di piena parità per questi due modelli che propongono un equipaggiamento di serie ben ricco ed articolato, c’è più che il minimo indispensabile.

    dentro della macchina

    Optional e pacchetti

    telecamera posteriore megane

    Telecamera posteriore di Renault Mégane

    In termini di optional se la giocano bene la 308 e la Mégane.
    La prima dispone a 350 Euro dell’antifurto, non disponibile per la Access, bracciolo centrale posteriore a 150 Euro solo per Active, cerchi in lega da 17 pollici e ruota di scorta o ruotino da 490 a 640 Euro non per Access ma di serie per Allure, altrimenti da 18 pollici con ruotino o ruota di scorta da 490 a 690 Euro solo per Allure, fendinebbia a 200 Euro di serie per Allure, 230 per la Access (Mégane ce li ha di serie), interni in pelle e tessuto a 690 Euro per Allure, altrimenti in pelle a 1.490 Euro per Allure, navigatore a 680 Euro per Active, di serie per Business e Allure, retrocamera a 150 Euro per Allure, ruota di scorta a 100 Euro per Active e Business, in lega a 200 Euro per Allure, sensori di parcheggio anteriori a 300 Euro per Business, di serie per Allure, sistema di monitoraggio dell’angolo cieco a 200 Euro per Allure, tetto in vetro Ciel a 500 Euro per Allure, vernice metallizzata a 550 Euro, bianca a 275 Euro o bianca madreperla a 750, vetri posteriori e lunotto oscurati a 150 Euro per Allure.
    Mégane invece si presenta con gli alzavetro elettrici posteriori a 50 Euro per Wave, di serie per le altre, antifurto a 284 Euro escluso montaggio o a 250 Euro per la GT Style, assistenza nelle partenze in salita a 100 Euro di serie per le GT Style, cartografia europea per navigatore a 100 Euro, cerchi in lega da 16 pollici a 150 Euro per Wave, da 17 pollici a 250 Euro per Wave, di serie per GT Line, fari bixeno a 750 Euro non per Wave, freno di stazionamento elettronico a 350 Euro per GT Style e GT Line, interni in pelle a 950 Euro per GT Style, navigatore satellitare con telecamera posteriore a 680 Euro non per Wave, con Tom Tom integrato a 520 Euro per Wave, predisposizione antifurto a 50 Euro, radio Arkamys a 250 Euro, ruota di scorta a 150 Euro, sensori di parcheggio posteriori a 160 Euro per Wave, di serie per GT Line, sensori di pressione pneumatici a 190 Euro per GT Style, servizi Tom Tom Live per 36 mesi a 149 Euro, telecamera Visio System a 400 Euro, tetto in vetro apribile elettricamente a 990 Euro, vernice metallizzata a 600 Euro, speciale a 800, vetri posteriori e lunotto oscurati a 150 Euro per Wave, di serie per GT Line, volante in pelle a 100 Euro per Wave, di serie per le altre.

    eliminare

    Climatizzatore automatico bizona di Peugeot 308

    Due in tutto i pacchetti disponibili per 308, sette invece per Mégane.

    Alla fine di questi due listini optional c’è da dire che il voto di merito va ad entrambe. Propongono il giusto a prezzi non proprio esagerati e non fanno quindi aumentare di molto il prezzo di partenza.

    Listino prezzi

    PEUGEOT 308

    vista posteriore

    Benzina:

    Peugeot 308 1.2 12V VTi 82 cavalli Access 16.900 Euro
    Peugeot 308 1.6 16V THP 125 cavalli Active 20.600 Euro
    Peugeot 308 1.6 16V THP 125 cavalli Allure 22.300 Euro
    Peugeot 308 1.6 16V THP 156 cavalli Active 22.000 Euro
    Peugeot 308 1.6 16V THP 156 cavalli Allure 23.700 Euro

    Diesel:

    Peugeot 308 1.6 HDi 92 cavalli Access 19.700 Euro
    Peugeot 308 1.6 HDi 92 cavalli Active 21.400 Euro
    Peugeot 308 1.6 HDi 92 cavalli Business 22.100 Euro
    Peugeot 308 1.6 e-HDi 116 cavalli Access 20.700 Euro
    Peugeot 308 1.6 e-HDi 116 cavalli Active 22.400 Euro
    Peugeot 308 1.6 e-HDi 116 cavalli Business 23.100 Euro
    Peugeot 308 1.6 e-HDi 116 cavalli Allure 24.100 Euro

    RENAULT MEGANE

    fiancata della berlina

    Benzina:

    Renault Mégane 1.2 TCe 116 cavalli GT Style Start&Stop 21.300 Euro
    Renault Mégane 1.2 TCe 116 cavalli Energy GT Line Start&Stop 22.500 Euro
    Renault Mégane 1.6 110 cavalli Wave 19.100 Euro

    Diesel:

    Renault Mégane 1.5 dCi 90 cavalli Wave 20.100 Euro
    Renault Mégane 1.5 dCi 110 cavalli Wave 21.100 Euro
    Renault Mégane 1.5 dCi 110 cavalli GT Style 22.100 Euro
    Renault Mégane 1.5 dCi 110 cavalli Wave Start&Stop 21.800 Euro
    Renault Mégane 1.5 dCi 110 cavalli Wave EDC 22.450 Euro
    Renault Mégane 1.5 dCi 110 cavalli GT Style EDC 23.450 Euro
    Renault Mégane 1.5 dCi 110 cavalli Energy GT Line Start&Stop 24.000 Euro
    Renault Mégane 1.5 dCi 131 cavalli Energy GT Line Start&Stop 25.100 Euro

    Gpl:

    Renault Mégane 1.6 110 cavalli Wave 20.600 Euro

    Per decretare chi meglio la spunti circa il prezzo di vendita equipariamo la versioni “base”. E’ il caso quindi, per le benzina, di Peugeot 308 1.2 12V VTi 82 cavalli Access contro Renault Mégane 1.6 110 cavalli Wave rispettivamente proposte a 16.900 Euro e 19.100 Euro, entrambe con tanti contenuti già di serie: per 2.200 Euro, seppur con un motore meno prestazionale, la miglior scelta ricade su 308. Per le diesel confrontiamo Peugeot 308 1.6 HDi 92 cavalli Access con Renault Mégane 1.5 dCi 90 cavalli Wave, rispettivamente con prezzi di 19.700 Euro e 20.100 Euro, ancora una volta fa meglio Peugeot 308!
    Senza ombra di dubbio anche il capitolo listino prezzi lo vince il modello del Leone.

    Anche per neopatentati!

    PEUGEOT 308 1.2 12V VTi Access 82 cavalli 60 kW 16.900 Euro

    RENAULT Mégane 1.5 dCi 90 cavalli Wave 66 kW 20.000 Euro

    Conclusioni del confronto

    Dopo un’attenta analisi dei due modelli, senza ombra di dubbio a nostro parere Peugeot 308 ha fatto la propria entrata nei listini ufficiali italiani in maniera ottima, proponendosi con eccellente rapporto tra la qualità ed il prezzo “battendo” una diretta concorrente francese come Renault Mégane in termini di dimensioni e capacità di carico, design ed innovazione tecnica, consumi ed emissioni, allestimenti ed equipaggiamento di serie e prezzo: quasi un en-plein! Complimenti a Peugeot.

    3065

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2013Auto NeopatentatiAuto nuoveBerlineConfronto autoPeugeotPeugeot 308RenaultRenault Megane

    Salone di Ginevra 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI