Peugeot al Salone di Ginevra 2014: dalla 108 alla 308 wagon [FOTO]

Peugeot al Salone di Ginevra 2014: dalla 108 alla 308 wagon [FOTO]

I francesi di Peugeot si presentano al Salone di Ginevra 2014 con tante novità: la 308 station wagon e la 108 le più importanti, accompagnate dai nuovi motori PureTech turbo benzina e i diesel BlueHdi

da in Auto 2014, Peugeot, Salone auto, Salone di Ginevra 2017
Ultimo aggiornamento:

    Tanta carne al fuoco per Peugeot al Salone di Ginevra 2014. I francesi sbarcano con due importanti novità di prodotto e un ampliamento della gamma di motorizzazioni.
    Sono Peugeot 108 e la versione station wagon della 308, le frecce più appuntite all’arco del Leone, completate dall’introduzione dei nuovi motori turbo benzina PureTech e diesel BlueHdi.
    La 108 si presenta rinnovata, con dimensioni marginalmente accresciute (+3 centimetri, per un totale di 3 metri e 47 in lunghezza) ma soprattutto un bagagliaio degno di esser chiamato tale: i 196 litri di capacità restano pochi in assoluto, tuttavia, guardare gli appena 139 della precedente generazione, spiega lo sforzo effettuato.

    Gioca tutto sulla capacità di trasformarsi, Peugeot 108. Tre e cinque porte non bastavano, così arriva anche la variante simil-cabriolet, con un tetto apribile di generose dimensioni. Otto colori tra cui scegliere, tre tinte per la capote, due abbinamenti bi-colore (solo per la tre porte): riparte da qui la storia della citycar in anteprima assoluta al Salone di Ginevra 2014.
    Poi c’è la novità del motore 3 cilindri, stesso frazionamento del mille aspirato delle origini, ma da 1.2 litri: 82 cavalli, step già noto perché sfoggiato dalla 208 e anche in casa Citroen. Le dotazioni degli allestimenti più importanti sono da auto di segmento decisamente superiore: il dubbio? Quanto faranno lievitare il prezzo di listino giochi come il touchscreen 7 pollici, il climatizzatore automatico e la telecamera posteriore? In fondo di citycar trattasi.

    Peugeot 308 station wagon

    L’altra grande novità portata a Ginevra riguarda la famiglia 308, con la versione station wagon allungata nel passo e nello sbalzo posteriore per offrire una capacità di carico superiore e abitabilità interna conseguente. Il debutto sul mercato sarà in aprile e l’arrivo in Italia slitterà a maggio, con prezzi a partire da 19.300 euro nel caso del motore d’ingresso 1.2 PureTech turbo 110 cavalli (disponibile però solo da luglio 2014). L’ingresso per la galassia diesel, il millesei 92 cavalli 8 valvole, è fissato a 20.700 euro. Queste le coordinate generali. Scendendo nel dettaglio, i 4 metri e 58 di lunghezza nascono con un ampliamento di 11 centimetri del passo, oltre a 22 dietro le ruote posteriori. La capacità di carico sale a 610 litri in configurazione standard, che diventano 1660 se si abbattono i sedili posteriori.

    Pavimento piatto, regolare, grazie al sistema Magic Flat.
    I motori previsti per Peugeot 308 SW sono due benzina turbo, 1.2 litri PureTech 130 cavalli e 1.6 litri THP 155 cavalli e quattro diesel, con potenze tra 92 e 150 cavalli, questi ultimi erogati dal 2 litri BlueHdi Euro 6 (disponibile con cambio automatico e manuale, entrambi sei marce).

    Motori PureTech

    Annunciati nei mesi scorsi, al Salone di Ginevra sbarcano i nuovi motori tre cilindri turbo PureTech da 1.2 litri di cilindrata. Due i livelli di potenza, 110 e 130 cavalli. L’adozione del turbocompressore consente il raggiungimento di numeri di tutto rispetto, come gli 80 Kw/litro e i 190 Nm/litro per quel che riguarda rispettivamente potenza e coppia. La traduzione concreta diventa 110 e 130 cavalli, con 230 Nm di coppia massima a 1750 giri/min, di cui il 90% già pronta tra i 1500 e 3500 giri/min.
    Fasatura variabile, iniezione diretta ad alta pressione (200 bar), tre iniezioni in sequenza e la condivisione con l’unità aspirata del 40% dei componenti, completano la scheda tecnica delle nuove motorizzazioni.

    Accanto ai PureTech arrivano anche i diesel Euro6 BlueHdi, 1.6 e 2.0, con potenze comprese tra i 120 cavalli e i 180, oltre a un livello intermedio con 150 cavalli (duemila turbodiesel). Tre valori di coppia distinti, si parte con 300 Nm per il millesei 120 cavalli, passando a 370 Nm del 2 litri meno potente e addirittura 400 Nm al vertice del 180 cavalli.
    Il cambio automatico sei marce sarà appannaggio delle versioni di cubatura superiore (2.0 BlueHdi).

    Lo stand Peugeot è completato dall’esposizione, tra le altre, della coupé RCZ-R, 2008 HybridAir, 308 R Concept e della Peugeot 208 T16 Pikes Peak di Sebastien Loeb.

    662

    Salone di Ginevra 2014, tutte le auto esposte
    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2014PeugeotSalone autoSalone di Ginevra 2017
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI