Pininfarina protagonista da Cernobbio a Pechino

Pininfarina è presente con i suoi modelli d'auto da una parte all'altra del mondo, sia al Concorso d'Eleganza di Villa d'Este a Cernobbio che al Salone Internazionale di Pechino, a dimostrare il prestigio del designer italiano

da , il

    Alfa Romeo 2uettottanta by Pininfarina

    E’ senza dubbio uno dei designer più conosciuti al mondo soprattutto nel settore automobilistico ed è in questi giorni protagonista da un capo all’altro del mondo, in Italia e in Cina. Stiamo parlando di Pininfarina, i cui modelli sono esposti sia a Cernobbio per il Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, che a Pechino per l’omonimo Salone internazionale. Auto storiche e auto moderne in mostra sottolineano la capacità che questo storico marchio italiano ha avuto di rinnovarsi mantenendo sempre lo stesso prestigio e la stessa capacità di colpire e stupire.

    Al Concorso di Villa d’Este Pininfarina ha presentato una raffinata Alfa Romeo 2uettottanta, svelata nel corso dell’ultimo Salone di Ginevra, che è anche un omaggio alla casa costruttrice nel centesimo anno della sua storia. Oltre a quest’auto sono state mostrate anche un prototipo di Ferrari P540 Superfast Aperta, derivata dalla 599GTB Fiorano, ed una classica Lancia Aurelia B52 PF200 degli anni ’50.

    Un volo ideale ci trasferisce al Salone di Pechino, dove Pininfarina è presente con ben sette modelli nuovi di auto cinesi realizzati per Brilliance, JAC e Chery. Tra questi la Brilliance Junjie Restyling sia berlina che station wagon, la Chery A3 a due e tre volumi e due auto prodotte dalla JAC, una monovolume ed una berlina.

    Non si interrompono la storia e la tradizione dell’azienda torinese fondata da Battista Pininfarina ottant’anni orsono. Da Cernobbio a Pechino lo stile e l’ingegneria italiani sono ancora tra i più ricercati e apprezzati al mondo e la storia non sembra aver intenzione di interrompersi qui.