Motor Show Bologna 2016

Porsche 911 Carrera 4 e Targa 4 con motore turbo 3 litri: i prezzi [FOTO]

Porsche 911 Carrera 4 e Targa 4 con motore turbo 3 litri: i prezzi [FOTO]
da in Auto 2016, Auto nuove, Cabrio e spider, Coupè, Porsche, Porsche 911
Ultimo aggiornamento: Venerdì 19/02/2016 16:05

    Porsche 911 Carrera 4S turbo

    La rivoluzione copernicana, l’abbandono dei motori aspirati, dopo Porsche 911 Carrera arriva anche sul resto della gamma. Anzitutto sulle versioni integrali, Porsche 911 Carrera 4 e Porsche 911 Targa 4, seguite dalle declinazioni 4S e dalla 911 cabrio. Per rinfrescare la memoria a quanti, colpevolmente, si fossero persi il passaggio definitivo ai boxer 6 cilindri 3 litri biturbo da parte del marchio di Stoccarda: cubatura ridotta, 370 cavalli e 450 Nm di coppia disponibili nello step “base”, che diventano 420 cavalli e 500 Nm in versione S. A cambiare tra le due è lo scarico, la gestione del propulsore e piccole modifiche ai turbocompressori. Si guadagnano 20 cavalli rispetto agli aspirati precedenti, però da 3.4 e 3.8 litri e, soprattutto, 60 Nm di spinta in più, senza contare la diminuzione dei consumi.

    Si oscilla tra un risparmio di 0.8 litri/100 km e 1.2 litri/100 km, relativamente alla Carrera 4 e alle due scoperte Carrera 4S cabrio e Targa 4S, così da ottenere valori nell’ordine dei 7.9 e 8 litri/100 km con cambio PDK. E le prestazioni? Quelle migliorano anzitutto in accelerazione, guadagnando 4 decimi Porsche Carrera 4 nello 0-100, che scende a 4″1, mentre per Carrera 4S se ne recuperano 3, di decimi: 3″8. Le Targa sono più “lente” di 2 decimi rispetto a questi tempi. Alla voce velocità massima gli incrementi più modesti, pochi km orari che non rappresentano certo il motivo principale della scelta del turbo: tra i 287 e i 305 km/h, estremi che comprendono la Carrera 4 e la Carrera 4S. La trazione integrale rappresenta un’importante fetta del mercato Porsche 911, essendo oltre il 33% la quota dei clienti che all’acquisto vogliono una 911 con quattro ruote motrici. Con l’occasione dell’introduzione dei motori turbo, è stata rivista la trasmissione, adesso a comando elettroidraulico, mentre tra gli optional si potrà scegliere di avere l’asse posteriore sterzante, a beneficio della stabilità alle alte andature così come della manegevolezza in città e nel misto. Dettagli, secondari vien da pensare di fronte allo stravolgimento tecnico del propulsore. Ricordato come le versioni integrali siano più larghe di 44 millimetri rispetto alle rispettive due ruote motrici di Carrera, Targa e cabrio – e l’assetto 10 millimetri ribassato grazie al PASM di serie -, lo stile si dà una rinfrescata e introduce luci diurne a led a quattro punti sia davanti che dietro, riprendendo le soluzioni lanciate con Porsche Macan, poi largo al paraurti posteriore con aperture ai lati, i nuovi terminali di scarico (optional) accentrati, la griglia sul cofano motore con listelli verticali, le maniglie prive di guscio. Su Carrera 4, la soluzione continua a collegare i fari posteriori assicura tridimensionalità, illuminandosi. A bordo si riporta parzialmente l’ambiente della Porsche 918 Spyder, con il satellite sul volante per selezionare le varie modalità di guida. Tutto nuovo l’infotainment, con schermo multitouch 7 pollici. Integrerà le info sul traffico in tempo reale e i servizi web, tra cui Google Street View e la radio online. Possibilità anche di connettere i propri dispositivi alla rete WLAN, nonché sfruttare la tradizionale connettività bluetooth per interfacciare smartphone e multimedialità di bordo del PCM.

    Porsche 911 Carrera 4 – 103.033 Euro Porsche 911 Carrera 4S – 118.161 Euro Porsche 911 Cabriolet Carrera 4 – 116.087 Euro Porsche 911 Cabriolet Carrera 4S – 131.215 Euro Porsche 911 Targa 4 – 115.111 Euro Porsche 911 Targa 4S – 130.239 Euro

    587

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI