Porsche 918 Spyder, i test in pista del muletto [FOTO]

Ecco le prime immagini del muletto di prova per la Porsche 918 Spyder ibrida, top della gamma del produttore tedesco che verrà svelata al Salone di Francoforte del 2013

da , il

    Porsche 918 213121250304811600x1060

    La Porsche 918 Spyder sarà il fiore all’occhiello dell’intera produzione del costruttore tedesco. Per il momento però l’aspetto del muletto utilizzato per i test in pista è piuttosto insolito. Queste sono le prime foto del primo prototipo realmente funzionante durante le prove sul circuito italiano di Nardò, e sembra essere frutto degli esperimenti di un team di meccanici improvvisati piuttosto che il banco di prova per una delle Porsche più tecnologicamente avanzate di sempre. I pochi pannelli della carrozzeria sono presi in prestito dalla 911 e adattati per l’occasione. Il posteriore poi è in gran parte scoperto, con i tubi di scappamento che escono dal motore e sono orientati verso l’alto. Lo scopo di questo prototipo è di vedere come si comporta il sistema ibrido e di testarne l’affidabilità. Nelle prossime fasi poi saranno realizzati dei muletti con un aspetto più simile al modello di serie.

    big_08porsche918proto

    Guardando la 918 Spyder di rimane subito colpiti dalla sua altezza limitata, che le dà immediatamente la connotazione da supersportiva. Questo muletto di prova presenta un tetto fisso in lamiera, ma il modello di serie molto probabilmente avrà un aspetto simile ai prototipi visti negli ultimi saloni, con un pannello rimovibile. Il motore è montato in posizione centrale ed è un V8 di 4,6 litri di cilindrata (derivato dalla RS Spyder da competizione) con una potenza di 578 cavalli. All’unità termica si aggiungono poi due propulsori elettrici, uno da 122 cavalli montato nella scatola del cambio a 7 rapporti, e uno da 109 cavalli per le ruote anteriori. La potenza totale a disposizione risulta essere intorno agli 800 cavalli, con una coppia totale di ben 749 Nm. Caratteristiche tecniche simili dovrebbero consentire alla 918 Spyder di passare da 0 a 100 in 3 secondi, da 0 a 200 in meno di 9 secondi e di toccare una velocità massima di 325 km/h.

    big_09porsche918proto

    Le teconologia ibrida in uso dà la possibilità di toccare i 145 km/h in modalità esclusivamente elettrica, e grazie alla batteria da 6,8 kWh si possono percorrere fino a 26 km senza fare affidamento sul poderoso propulsore termico. Per il momento la ricarica è prevista anche in modalità plug-in e sono richieste 3 ore, ma in Porsche stanno studiando un modo per ridurre i tempi ad appena 20 minuti. Farà certamente effetto sentire circolare una supercar di questo genere con la tipica silenziosità della marcia elettrica. Il peso finale della vettura dovrebbe aggirarsi intorno ai 1.700 kg, con una largo ricorso a materiali leggeri e ad alta resistenza. Nel corso dei prossimi mesi saranno diffuse sicuramente ulteriori informazioni su questa rivoluzionaria Porsche 918 Spyder, ma per poterla ammirare nel suo aspetto definitivo occorrerà aspettare il Salone di Francoforte del 2013.