Porsche al salone di Ginevra 2015: tutte le novità auto esposte [FOTO]

Porsche al salone di Ginevra 2015: tutte le novità auto esposte [FOTO]
da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2015, Auto nuove, Porsche, Salone auto, Salone di Ginevra 2017
Ultimo aggiornamento: Sabato 07/03/2015 14:30

    La novità più importante che la Porsche mostra al salone di Ginevra 2015 è la Cayman GT4, coupé che la casa di Stoccarda presenta in terra svizzera in anteprima mondiale. Il motore centrale, di derivazione 911 Carrera S, è un 6 cilindri boxer da 385 cavalli. Guadagna quindi 45 cavalli rispetto alla Cayman GTS. Accelera da 0 a 100 Km/h in 4″4. Sul circuito del Nürburgring, tracciato Nordschleife da 20 Km, la Cayman ha staccato un tempo di 7’40″ (il record è di 6’48″). Da un punto di vista aerodinamico, la carrozzeria è stata ribassata di 30 millimetri ed è stato montato un alettone posteriore maggiorato.

    Porsche 911 GT3 RS
    Porsche 911 GT3 RS

    Anteprima al Salone di Ginevra 2015 per la nuova Porsche 911 GT3 RS. Una scheda tecnica di tutto rispetto per la versione Erreesse, dotata di ben 500 cavalli di potenza massima, gestiti da un cambio sequenziale a doppia frizione con sette rapporti. Lo stile è fatto di dettagli unici, a cominciare dal labbro sul frontale, alla base del vano bagagli, senza contare l’ampio splitter sul paraurti e le due aperture supplementari, al centro, oltre quelle canoniche, sovrastate dalle luci diurne a led.

    Porsche 911 Targa 4 GTS

    I visitatori del salone di Ginevra (5-15 marzo) che si fermeranno allo stand Porsche possono dare un’occhiata anche a due anteprime europee, dopo la première mondiale di gennaio a Detroit. Cominciamo dalla Porsche 911 Targa 4 GTS. La Porsche applicò per la prima volta la denominazione Targa per la gamma 911 nel 1965, quindi 50 anni fa. Era un omaggio alla vittoria ottenuta nove anni prima alla Targa Florio da Umberto Maglioli, al volante di una 550 Spyder. Le caratteristiche della Porsche 911 Targa 4 GTS conservano quelle delle versioni precedenti: carrozzeria convertibile con rollbar e tettuccio automatico, trazione integrale e assetto ultrasportivo. La nuova serie monta un motore da 430 cavalli che, abbinato al cambio PDK a doppia frizione, consente un’accelerazione 0-100 in soli 4″3. Questo modello integra di serie il pacchetto Sport Chrono. Questo significa soprattutto una guida ancora più sportiva. Il telaio utilizza la tecnologia PASM (Porsche Active Suspension Management), in cui la forza di smorzamento degli ammortizzatori è regolata elettronicamente, adattata ad ogni singola ruota, in funzione delle condizioni stradali e del tipo di guida.

    Porsche Cayenne Turbo S

    L’altra novità europea Porsche per Ginevra proveniente dal Naias di Detroit è la Cayenne Turbo S. E’ la nuova serie del Suv estremo. Il motore V8 biturbo 4.8 ora eroga 570 mostruosi cavalli ed una coppia massima altrettanto animalesca: 800 Nm. Si tratta di un guadagno di 20 cavalli e 50 Nm rispetto alla versione precedente, dovuto principalmente alla collocazione delle turbine direttamente nei collettori di scarico, il che ha migliorato notevolmente il rendimento della combustione. Le prestazioni dicono 284 Km/h di velocità massima e un’accelerazione 0-100 in 4″1 secondi. La sofisticata trazione integrale assicura una motricità permanente sulle ruote posteriori ed una ripartizione variabile della coppia all’asse anteriore. L’impianto frenante in carboceramica monta per la prima volta pinze a 10 pistoncini. Il sistema di stabilizzazione dinamica del rollio riduce l’inclinazione laterale fin dalla fase iniziale dell’ingresso in curva. Tutte queste cure hanno permesso alla Cayenne Turbo S di percorrere il giro alla Nordschleife del Nürburgring in 7’59″, record per un Suv.

    626

    ARTICOLI CORRELATI