Porsche Panamera, adesso è definitiva

Quel che si intuiva è realtà, presto, per modo di dire, avremo la Porsche Panamera

da , il

    Porsche Panamera

    Le voci che prima erano solo vaghe, ormai sono definitive; Porsche, costruirà la sua Panamera e le immagini che la ritraggono, confermano abbondantemente questo risultato.

    Parliamo di una quattro porte, con le sembianze di un coupè e di una berlina, sembianze anche confermate dall’utilizzo che si andrà a fare di questa vettura, che in veste di concept, è stata presentata al Salone dell’Auto di Francoforte nel mese di settembre scorso.

    Il lancio definitivo dovrebbe avvenire fra il ‘2008 e il 2009, date molto lontane, ma il progetto è ambito e, a quanto pare, potrà anche aspettare. La Panamera sarà una quattro posti a quattro sportelli e dovrebbe collocarsi come diretta prosecuzione del datato modello 928. Certo, c’è anche da dire, che con un progetto tanto rivoluzionario che sovverte i rigidi canoni espressi dalla Porsche nei decenni, non è escluso che qualcuno avrà da lamentarsi della Panamera. Ma questo, si sa, è noto laddove intervengono elementi che staccano la produzione col passato e del resto, le dirette concorrenti della Casa tedesca, devono confrontarsi con vetture del calibro di BMW, Mercedes e Maserati che hanno già nel loro listino vetture cui la stessa Panamera troverà ispirazione.

    Interessante, invece, l’accordo della Porsche con la Volkswagen per la costruzione di questo modello, tant’è che sembrerebbe che il pianale della Panamera sia lo stesso utilizzato dalla Faeton. L’auto monterà un propulsore turbo che, parrebbe assodato, dovrebbe essere rappresentato dal 4,5 litri in grado di erogare 340 e 450 cavalli di potenza a seconda delle versioni. Il motore è l’elemento più collaudato in questa nuova vettura, avendolo già visto su modelli quali la Caienna e la Porsche SUV.

    La Panamera, contraddistinta dunque da forme classiche, ma rivoluzionarie per la Casa tedesca, dovrebbe rappresentare un innovatore cammino dell’azienda volto ad abbracciare quegli utenti desiderosi di ritrovare in un’auto di prestigio, quale la Porsche, degli spunti in più e comunque di vero distacco col passato, che avevano riversato in altre case automobilistiche e, pensiamo, questo disegno dell’azienda, si sia concretizzato proprio con Panamera.