Porsche Panamera: un altro tassello in più verso l’auto definitiva

da , il

    Porsche Panamera: un altro tassello in più verso l’auto definitiva

    La Porsche ha investito 1 miliardo di euro per lanciare la prima berlina della sua storia che sarà commercializzata fra due anni, con caratteristiche da supercar, 300 e oltre km/h di velocità massima, trazione integrale, dimensioni da grande, 5 metri di lunghezza,le prime caratteristiche di massa; chiaramente parliamo di Panamera e del significato che la stessa avrà per il mercato e l?azienda stessa.

    La vettura sarà una comodissima 4 posti a 4 porte, non avrà pianale condiviso con altri modelli ma esclusivo per essa stessa, mentre le sospensioni sono di derivazione 911 turbo con uno schema, nel complesso, abbastanza semplice.

    I motori saranno, un 8 valvole di 4,8 litri di cilindrata aspirato e un biturbo con 400 cavalli di potenza per il primo e 520 per il secondo, tutti, comunque, Euro 5; un?altra versione turbo potrebbe invece presentarsi con la possibilità che soppianti sul nascere il 4,8 litri; in questo caso ritroveremo un propulsore di 5,0 litri di cilindrata da 550 cavalli di potenza.

    La velocità massima per il motore aspirato sarà di 280 orari, per il turbo, invece, di oltre 300 . La Panamera monterà un cambio automatico a 6 marce o addirittura a 7, anche in questo nessuna derivazione con altri modelli o altri marchi, il cambio della Panamera sarà del tutto inedito. Interessante apprendere che nel 2011 dovrebbe fare la comparsa anche un motore ibrido, quest?ultimo potrebbe derivare da Toyota, vista la scarsa esperienza in questo campo di Porsche e consisterà in 2 motori elettrici e un benzina, quest?ultimo potrebbe essere di derivazione Volkswagen, così come non si esclude, fra meno di un quinquennio, una versione ancora più sportiva che condividerà il propulsore della Carrera GT a 10 clindri e 612 cavalli di potenza, sempre a trazione integrale e cambio a 6 marce.

    L?unico vero punto di contatto con la Cayenne, con la quale prima si pensava che Panamera derivasse in molti punti, è la condivisione degli stabilimenti di produzione a Lipsia e, per alcune parti ad Hannover, ciò accadrà dalla metà del 2009 ad un ritmo iniziale di 20.000 vetture all?anno per passare, dopo, a 30.000; tutto ciò, per quel che pare di intendere, a prezzi davvero concorrenziali.