NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Pre-Safe e la sicurezza in auto

Pre-Safe e la sicurezza in auto

Così le auto diventeranno sempre più sicure

da in Accessori auto
Ultimo aggiornamento:

    Spesso scriviamo del sistema Pre-Safe Brake Assistant Plus, fin’adesso riservato alle auto più costose, ma un giorno, neanche troppo lontano, come già avvenuto per altri dispositivi di sicurezza, tale sistema sarà, sicuramente applicato, anche su vetture più modeste.

    Innanzitutto per l’importanza che il Pre-Safe riveste nella sicurezza degli occupanti, essendo in grado di salvar loro la vita, nel vero senso del termine, così che, gli sforzi della Case automobilistiche si sono orientati proprio verso questa direzione, così come un altro aspetto potrebbe essere quello di ridurre drasticamente i danni patrimoniali conseguenza di un incidente.

    Ma come agisce il Pre-Safe?
    Tale dispositivo entra in funzione all’approssimarsi, certo o quasi certo, di un incidente automobilistico, rispondendo alle sollecitazioni ricevute da uno sbandamento, da un improvviso scarto di direzione da parte del pilota o delle condizioni del traffico, oppure, dal tentativo di frenata messo in atto dal guidatore e da altri segnali che il sistema rileva in millesimi di secondo, prima di entrare in funzione.

    L’intervento di Pre-Safe risulta pertanto preziosissimo nell’evitare o, al limite, nel ridurre al minimo l’impatto con un altro veicolo o qualsiasi ostacolo frapposto fra l’auto, ove è montato, e la strada. Ad esempio, nelle auto fornite di tettuccio apribile, il sistema si adopera chiudendo immediatamente quest’ultimo in caso di violenta sbandata dell’auto, così come, nel medesimo caso, schienale e sedile si dispongono in modo tale da minimizzare gli effetti dell’eventuale contraccolpo successivo all’impatto stesso.

    Importante segnalare anche l’attivazione di un segnale acustico e visivo per allertare il guidatore di un’imminente situazione di pericolo che si sta materializzando di fronte all’auto.

    In questo caso, qualora il guidatore risponda prontamente all’allarme, il sistema agevola la frenata riducendo la pressione dell’olio dei freni e agevolando in questo modo la forza impressa alla frenata stessa. Nel caso in cui, per una qualsiasi ragione, colpo di sonno, improvviso malore del conducente, questi non fosse in grado di raccogliere l’invito da parte di Pre-Safe, quest’ultimo effettua, al posto del guidatore, una sorta di… semi-frenata che riduce drasticamente la velocità del mezzo, potendo contare sulla forza di una frenata completa ma smorzata del 40/50% e di fatto mettendo in qualche modo in sicurezza gli occupanti dell’auto.

    A questo segue, la chiusura immediata dei finestrini, se aperti, il prepensionamento delle cinture di sicurezza e lo spostamento dei poggiatesta disposti in modo da proteggere efficacemente la testa degli occupanti, cui si aggiunge l’efficacia, dimostrata, dato dal rigonfiamento dei sedili e degli schienali, compreso ogni bordo che, altrimenti, risulterebbe pericoloso per i passeggeri e che invece, così facendo, rendono più soft l’eventuale impatto.

    Una delle auto che monta il Pre-Saf è la Mercedes, i cui responsabili della sicurezza in marcia fanno sapere che, già a livello sperimentale, le auto dotate di questo sistema hanno, in oltre il 50% dei casi, evitato l’incidente e, nei casi in cui questo si sia, purtroppo, verificato, l’onda d’urto dell’impatto si è ridotta di oltre il 50% rispetto a modelli privi del sistema di sicurezza, per effetto della decelerazione apportata da Pre-Saf all’auto, aggiunta a quegli accorgimenti appena visti.

    543

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori auto
    PIÙ POPOLARI