Prezzo benzina: nuova stangata con le accise in arrivo [VIDEO]

Prezzo benzina: nuova stangata con le accise in arrivo [VIDEO]

Previsto un nuovo rincaro sulle accise per i prezzi di benzina verde e gasolio

da in Prezzo benzina, Video Auto
Ultimo aggiornamento:
    Rincari prezzo benzina: nuova stangata in arrivo

    Brutte notizie relative al prezzo benzina per tutti gli automobilisti. Da questo fine settimana, da sabato 1° marzo per essere precisi, è in programma un nuovo aumento delle accise sui carburanti: per la benzina verde si aumenterà il prezzo al litro di 0,24 centesimi, mentre per il gasolio parliamo di un +0,34 centesimi per litro. Si era già vociferato l’estate scorsa di un aumento dei prezzi del carburante, ma poi il pericolo era stato scampato. Entrano in vigore adesso i nuovi aumenti che dovevano già arrivare ad agosto 2013, per poi rimanere attivi, a detta dei politici, sino al 31 dicembre di quest’anno. A primo avviso sembra che si parli di cifre piccole, ma facendo bene i conti il problema non è così semplice come appare.

    ++ BENZINA: ANCORA RECORD, VOLA 1,874 EURO ++

    Le prime stime dell’impatto di questo aumento delle accise sono state fatte dalla Cgia di Mestre, che ha ipotizzato che per un automobilista che guida un’autovettura a benzina e percorre 15.000 km all’anno ci saranno 13 euro in più da spendere sul bilancio totale.

    Se l’auto è turbodiesel, l’aumento è di 17 euro. La Cgia porta anche all’attenzione il fatto che tra il 2010 ed il 2014 le accise siano aumentate 10 volte, mentre l’Iva è aumentata ben due volte: questo si traduce in un aumento di 257 euro per una auto benzina e in +388 euro per una vettura a gasolio sull’arco temporale tra il 2010 ed oggi, sempre considerando una percorrenza annua di 15.000 km.

    L’associazione dei consumatori Codacons ha reagito in modo molto duro a questa notizia: “si tratta di una misura di politica economica vecchia, che ci aspettiamo sia annullata dal governo Renzi. È ora di finirla di considerare gli automobilisti come polli da spennare e cominciare a tassare nel rispetto del criterio della capacità contributiva”. Proseguono dicendo che “sarebbe una bella novità se il nuovo governo attuasse finalmente un provvedimento promesso da oltre 10 anni, un meccanismo che sterilizzi l’aumento dei prezzi dei carburanti evitando che la doppia tassazione accise + Iva si traduca in una stangata eccessiva”.

    368

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Prezzo benzinaVideo Auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI