NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Salone di Ginevra 2017

Tutte le migliori novità auto presentate al Salone di Ginevra 2017. Su AllaGuida tutte le auto esposte alla kermesse, insieme a consigli, date, mappa, indirizzo, come arrivare e prezzo dei biglietti.

Qoros 3 Hatch, al Salone di Ginevra 2014: caratteristiche e dotazioni [FOTO]

Qoros 3 Hatch, al Salone di Ginevra 2014: caratteristiche e dotazioni [FOTO]

Si amplia la gamma Qoros 3 con l'arrivo della Hatch

da in Auto 2014, Auto nuove, Berline, Qoros, Salone auto, Salone di Ginevra 2017, Video Auto
Ultimo aggiornamento:
    Qoros 3 al Salone di Ginevra 2014: dimensioni e scheda tecnica

    Sai che c’è? L’auto cinese riesce quasi a convincerti e spazzar via anni di esperimenti e annunci. Qoros 3 Hatch debutta in anteprima assoluta al Salone di Ginevra 2014, quel palcoscenico scelto nel 2013 per svelare la berlina tre volumi, primo modello di una famiglia Qoros 3 che comprende anche una station wagon e un concept di crossover.
    Non solo di stile si ragiona, perché ci sono fatti concreti a supporto delle ambizioni Qoros: l’EuroNCAP ha premiato la 3 Sedan come l’auto più sicura in assoluto tra i 33 modelli provati nel 2013. Tanto basta come pregiato biglietto da visita.

    A inizio 2014 sono stati consegnati i primi esemplari in Cina, adesso la roadmap prevede un esordio in periferia, in Slovacchia, come mercato pilota per poi sottoporsi (2015?) al giudizio dell’esigente clientela europea. La tre volumi Sedan è prodotto di segmento D, mentre la Hatch punta dritta all’affollato segmento delle berline due volumi compatte. Può contare su una carrozzeria più sportiveggiante, merito anche dei generosi cerchi in lega della versione annunciata per il debutto.

    Qoros 3 due volumi

    Il frontale riprende lo stile della 3 Sedan, seppur modificando alcuni tratti. Calandra con profili cromati, interrotta dalla traversa portatarga, sagomata per dare movimento e dinamismo al muso; gruppi ottici che fanno il loro dovere quanto a design, pur non sorprendendo: è un anteriore equilibrato, che dà “fiducia”. Decisamente azzeccata è la scelta di una linea di cintura alta, sinonimo non solo di sportività, ma anche di fiancata massiccia, dove il rapporto tra vetratura e carrozzeria è decisamente a favore di quest’ultima. Il posteriore, infine, è il volume meglio riuscito per chi deve catapultarsi in un segmento C che vira deciso verso prodotti che abbiano una personalità.
    Lunotto molto inclinato, spoiler, doppi terminali di scarico: altro che auto cinese, il design europeo di Qoros si vede tutto.

    Qoros 3 due volumi, posteriore

    Tecnica
    Le dimensioni restituiscono una lunghezza di 4 metri e 43 centimetri abbondanti, con altezza e passo invariati rispetto alla Qoros 3 Sedan: 1 metro e 44 di sviluppo verticale, 2 metri e 69 di passo.
    All’interno ci sarà il solito, immancabile, corredo di dispositivi hi-tech per la telematica di bordo, a partire da un touchscreen 8 pollici (Qoros MMH Multimedia Hub), completato dai servizi QorosQloud 3G per scaricare contenuti dal web e navigare. Ben più importante è, invece, la scheda tecnica, con motori 1.6 litri benzina, aspirato e turbo, da 126 e 156 cavalli rispettivamente, con 155 e 210 Nm di coppia massima, in attesa che il futuro porti con se un nuovissimo 1.2 turbo benzina. Trasmissione manuale sei marce nel caso dell’allestimento “base” Essence, doppia frizione per quelli più ricchi.

    I consumi di benzina spaziano tra i 6.5 litri/100 km del motore turbo e i 6.1 litri dell’aspirato con cambio manuale. Buttando un occhio alle prestazioni, la Qoros 3 Hatch meno potente raggiunge i 193 orari e l’accelerazione da zero a cento vale 11.6 secondi (cambio manuale), perdendo 1 secondo netto con il doppia frizione.
    Troppo bella per essere vera? In realtà i dettagli sui quali si è andati al risparmio ci sono, ad esempio la sospensione posteriore a ponte torcente, reinterpretata con una forma a Omega, ma pur sempre distante dal multilink così pregiato nel segmento C. Poco male in fondo, perché la differenza è davvero percepibile da pochissimi. In cambio c’è un bagagliaio con capacità record, ben 403 litri.

    Dotazioni di serie
    Dove sorprende tutti la Hatch e alla voce dotazioni di serie. Quattro allestimenti in Cina, dove il lancio avverrà a metà 2014. Si potrà scegliere tra Essence, Experience, Experience Plus ed Elegance. Già dalla porta d’ingresso Essence saranno presenti i cerchi in lega da 16 pollici, l’avviamento senza chiave, aria condizionata, bocchette per i passeggeri posteriori e impianto audio con 4 altoparlanti, oltre al Qoros MultiMediaHub e i servizi QorosQloud.
    Passando alla più accessoriata Experience, si aggiungono clima bi-zona automatico, sedili in misto tessuto/ecopelle, sensore luci, telecamera posteriore e sei altoparlanti. Il gradino Experience Plus, prevede solo cerchi in lega da 17 pollici e tetto in vetro in aggiunta. Al top della gamma si posiziona la Elegance, ulteriormente accessoriata con cruise control, sedili riscaldabili anteriori e a regolazione elettronica, keyless entry, specchietti ripiegabili elettricamente, cerchi in lega da 18 pollici, fari allo xeno adattivi.

    In Qoros hanno saputo creare un’attesa importante e se la promozione al momento avviene con quei dati dell’EuroNCAP, tanta è la curiosità per saggiare le doti della 3 Sedan e Hatch su strada. Ma per questo, ahinoi, si dovrà ancora aspettare.

    820

    Salone di Ginevra 2014, tutte le auto esposte
    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2014Auto nuoveBerlineQorosSalone autoSalone di Ginevra 2017Video Auto
    PIÙ POPOLARI