Qoros al Salone di Ginevra 2013 con tre modelli [FOTO]

Qoros al Salone di Ginevra 2013 con tre modelli [FOTO]

Il neonato marchio cinese Qoros partecipa al Salone di Ginevra 2013 (7-17 di marzo) con tre modelli: uno di serie e due concept car

    Il neonato marchio cinese Qoros partecipa al Salone di Ginevra 2013 (7-17 di marzo) con tre modelli: uno di serie e due concept car. Partiamo con ordine dalla prima, la Qoros 3 Sedan (nota anche come Qoros GQ3), ossia il modello definitivo, destinato ad essere il primo del nuovo costruttore asiatico. Si tratta di una berlina a tre volumi, dotata di dimensioni relativamente generose: lunghezza di 4.615 mm e larghezza di 1.839 mm. I designer Qoros hanno lavorato molto in termini di design per creare un prodotto che potesse essere piacevole per il pubblico europeo, molto attento all’aspetto stilistico delle vetture. Il management non fa mistero di aver preso ispirazione ai migliori concorrenti tedeschi per creare il family feeling aziendale. Nello specifico lo stile della Qoros 3 si caratterizza per il passo abbondante, unito a sbalzi ridotti. La forma del padigliore piuttosto rastremata strizza l’occhio alle coupé.

    Il frontale si caratterizza per i gruppi ottici a sviluppo orizzontale dall’aspetto abbastanza moderno, uniti tra loro dalla mascherina con una trama abbastanza paricolare, impreziosita da una cromatura nella parte superiore ed ai lati. Moderno anche lo scudo paraurti, che prevede un’unica presa d’aria inferiore, ai lati della quale sono stati posizionati i fendinebbia. Nel complesso il risultato non è male a nostro avviso, anche se noi notiamo una certa somiglianza con il muso della vecchia Renault Laguna (il modello precedente a quello attuale, quello del 2000). Il posteriore prevede, invece, dei grossi fanali orizzontali, dotati di una geometria interna piacevole ed attuale. Belli i due terminali di scarico cromati, uno per lato. Gli interni hanno un aspetto razionale, di chiara ispirazione tedesca. La qualità dovrebbe essere al livello della concorrenza europea, anche se ci riserviamo di vederla dal vivo prima di esprimere un parere preciso. Lo spazio dovrebbe essere abbondante, viste le dimensioni esterne relativamente generose.

    A questo punto la domanda sorge spontanea: che motori equipaggeranno la nuova berlina cinese? Al momento del lancio saranno due motorizzazioni a quattro cilindri a benzina da 1.6 litri, entrambe dotate di iniezione diretta del carburante e della fasatura variabile (VVT). Il primo è aspirato e sviluppa una potenza massima di 126 CV (93 kW) e 155 Nm di coppia, mentre il secondo vanta una potenza di 156 cavalli (115 kW) e 210 Nm, ottenuti grazie alla sovralimentazione con una turbina. Per quanto riguarda i cambi si potrà optare per un manuale a sei rapporti o per un automatico a doppia frizione sempre con sei marce, disponibile come optional su entrambi i motori. La casa ci informa, poi, che è allo sviluppo di due nuovi motori: un turbo tre cilindri da 1.2 litri ed un ulteriore quattro cilindri 1.6 turbo, entrambi a benzina. A nostro avviso sarebbe molto utile anche l’introduzione di una motorizzazione turbodiesel, quasi fondamentale nel mercato europeo.

    Qoros 3 Estate Concept

    Veniamo a parlare adesso del primo dei due concept, la Qoros 3 Estate Concept. Come si può immaginare, questo prototipo vuole anticipare una possibile variante station wagon di serie. La Qoros 3 familiare è stata realizzata a partire dallo stesso pianale della Sedan. Di quest’ultima ne riprende anche gli stilemi: il frontale e buona parte della fiancata, ad esempio, sono del tutto inentici. Il posteriore è l’unico elemento del tutto nuovo, che si contraddistingue per gli stessi fanali della tre volumi e per un lunotto abbastanza inclinato, che dona dinamismo alla vettura. La fase di progettazione è stata attenta per quanto riguarda le esigenze della possibile clientela: l’abitacolo vanta una buona abitabilità ed anche il bagagliaio sarà piuttosto capiente. I sedili posteriori, una volta abbassati, creano un piano di carico perfettamente piatto.

    Non mancheranno poi numerosi vani portaoggetti e diverse soluzioni per l’ancoraggio del carico nel baule. È lecito aspettarsi che i motori della versione di serie siano gli stessi della Sedan.

    Qoros 3 Cross Hybrid Concept

    In occasione del Salone dell’auto di Ginevra edizione 2013 viene anche svelato in anteprima assoluta un altro prototipo: la Qoros 3 Cross Hybrid Concept. Si tratta di un crossover caratterizzato da una carrozzeria a due volumi e cinque porte. Anche in questo caso il design è del tutto ispirato al family feeling aziendale introdotto con la 3 Sedan. Il muso si distingue per una fascia paraurti dall’aspetto più “robusto” ed aggressivo, come ci si aspetta da un crossover. Le fiancate sono percorse nella parte inferiore da una protezione in plastica grezza, che le da un’aria da sport utility. Su questo concept i cerchi in lega sono diversi da quelli delle altre due Qoros 3 ed hanno un design a cinque razze triple, con verniciatura in argento metallizzato. La coda si caratterizza per un ampio spoiler sopra al lunotto, ma anche per dei bei fanali dall’aspetto piuttosto moderno. Il paraurto posteriore prevede una protezione in metallo satinato sul bordo inferiore che ingloba i due terminali di scarico cromati a sezione circolare.

    Tuttavia ad attirare l’attenzione sul prototipo è ciò che sta sotto alla carrozzeria: infatti questo design piacevole ed abbastanza sobrio nasconde un sistema di propulsione ibrida. Sotto al cofano possiamo trovare un 3 cilindri turbo a benzina da 1.2 litri, accoppiato ad un più compatto motore elettrico e ad un’altra unità elettrica (l’ISG, Integrated Starter Generator), posizionato tra il propulsore a benzina e la trasmissione, che funge da generatore. Grazie all’uso combinato di tutte e tre le unità l’auto può fare affidamento su di una trazione integrale, capace di garantire la giusta aderenza anche su fondi a bassa aderenza. Il sistema 4×4 è gestito da un software che a detta della casa è in grado di assicurare una transizione fluida tra diverse modalità di trazione: anteriore con motore a benzina, posteriore con motore elettrico ed integrale utilizzando entrambe le unità motrici. Il sistema è in grado scegliere la modalità più adatta in funzione degli input del guidatore e delle condizioni del fondo stradale.

    FOTOGALLERY DELLE HOSTESS AL SALONE DI GINEVRA 2013

    1031

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI