NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Bollo auto nuova: quando pagare, le scadenze, come calcolarlo

Bollo auto nuova: quando pagare, le scadenze, come calcolarlo

Ci sono alcune differenze nelle procedure per pagare il bollo di un'auto nuova. Ricordiamo cosa fare per il primo pagamento dopo l'immatricolazione. Inoltre scopriamo come calcolare il bollo e dove si paga.

da in Auto nuove, Bollo auto, Consigli e Guide
Ultimo aggiornamento:
    Bollo auto nuova: quando pagare, le scadenze, come calcolarlo

    Il bollo per un’auto nuova è sottoposto a procedure leggermente diverse rispetto a quelle in vigore per un’auto usata. In particolare, ci sono differenti scadenze. Quando si paga il bollo di un’auto nuova? Secondo le norme attualmente in vigore (con alcune eccezioni per Lombardia e Piemonte) la tassa di possesso per un’auto nuova va pagata entro lo scadere del mese solare nel quale è stato effettuato l’acquisto della vettura. Se compro l’auto il 10 agosto, quindi, il primo versamento del bollo deve avvenire entro il 31 agosto. Invece se l’immatricolazione avviene negli ultimi dieci giorni del mese, la scadenza del primo bollo auto viene rinviata all’ultimo giorno del mese successivo. Ad esempio, se l’auto viene immatricolata il 25 settembre, per pagare la tassa di possesso ho tempo fino al 31 ottobre. Se il giorno di immatricolazione è un sabato o un festivo, fa fede la data del primo giorno lavorativo successivo. Lombardia e Piemonte consentono a tutti di versare la tassa entro lo scadere del mese successivo a quello d’acquisto. Il mese di immatricolazione va sempre e comunque pagato per intero. Ma vediamo come calcolarlo e dove si paga il bollo auto.

    Come pagare il bollo auto frazionato

    In tutte le regioni tranne Lombardia e Piemonte sono previste tre finestre di pagamento ogni anno: gennaio, maggio e settembre. In questi mesi si potrà pagare il bollo in scadenza nel mese precedente. Ma nel caso in cui si acquisti un’auto nuova al di fuori dei mesi di dicembre, aprile e agosto, il primo bollo andrà pagato frazionato, ovvero, non per 12 mesi, bensì per la quota di mesi necessaria a raggiungere una scadenza. Ad esempio, acquistando a novembre un’auto il cui bollo ha un importo di 100 euro, si dovrebbe pagare il bollo entro il 30; tuttavia non si potrà effettuare un pagamento completo con copertura di 12 mesi, poiché la scadenza di novembre non è prevista. Allora si potrà pagare il bollo fino al mese di agosto (una delle tre finestre di scadenza).
    Quindi il bollo auto frazionato da versare andrà per una quota di 10 mesi, fino ad agosto dell’anno successivo. Si moltiplica, pertanto, il totale dovuto annualmente (100 euro) per i mesi di copertura (10 fino ad agosto) e il risultato va diviso per 12. Quindi, il primo bollo auto frazionato nel nostro caso sarà di 83,30 euro circa.

    L’anno successivo, il bollo in scadenza ad agosto potrà pagarsi entro il mese di settembre e per tutti i 12 mesi, con scadenza nuovamente in agosto.

    Dove si paga il bollo auto nuova? Si può pagare all’ACI, presso tutte le agenzie di pratiche auto, sportelli bancomat abilitati, internet banking aventi la funzione di bollo auto. Tabaccherie Lottomatica e convenzionati con banca ITB. Inoltre è possibile pagarlo in posta per le seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Puglia, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta.

    Attenzione però: il primo bollo che ha un importo leggermente diverso rispetto agli altri, è meglio rivolgersi all’Aci, che è specializzata in queste pratiche e non si incappa in errori di calcolo. In tutti gli altri posti la possibilità di errore nel pagamento c’è.

    576

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto nuoveBollo autoConsigli e Guide
    PIÙ POPOLARI