NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Quattroruote boccia il ministro Bianchi sui limiti di velocità

Quattroruote boccia il ministro Bianchi sui limiti di velocità
da in Codice della strada, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Autostrada

    Con una nota riportata nel numero di settembre, la rivista mensile, come ci informa Help Consumatori, prende posizione sulle recenti affermazioni del nuovo ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi, che ha proposto di abbassare il limite autostradale di 130 km/h a 120 per alcuni tratti e in alcune circostanze. Il giudizio di “Quattroruote” è negativo: “Si tratta”, si legge nella nota, “di una tempesta in un bicchier d’acqua”.

    L’inconsistenza della proposta del ministro, secondo “Quattroruote”, risiede nel fatto che esistono già numerosi sottolimiti “fissi” (da 110 a 70 all’ora), senza considerare quelli temporanei, ancora più restrittivi, legati a condizioni atmosferiche come nebbia, pioggia, ghiaccio e neve. Pertanto – secondo il mensile – l’unico risultato che iniziative del genere finiscono per conseguire è l’aumento della confusione nella testa, già frastornata, degli automobilisti italiani.

    Secondo “Quattroruote”, il neoministro dei Trasporti, prosegue “Quattroruote”, mostra una buona dose di disinformazione laddove sostiene che il limite dei 120 sarebbe realtà in tutta Europa, mentre com’è noto la maggior parte dei Paesi è allineata sui 130, con vistose eccezioni come quella della Germania, in cui diverse autostrade sono del tutto prive di limitazioni.

    Il mensile propone invece al Ministro di impegnarsi in concrete campagne di sensibilizzazione su temi decisivi come quello, ad esempio, della necessità di allacciare sempre e comunque le cinture di sicurezza anche nei posti posteriori.

    A tale proposito “Quattroruote” prosegue nel numero di settembre la campagna del MAC (Movimento Allaccia le Cinture davanti e dietro), registrando le adesioni – sulla scia di quelle bipartisan del ministro Giovanna Melandri e dell’ex ministro Stefania Prestigiacomo – di nuovi testimonial d’eccezione. Un nome per tutti: quello del capitano dell’Inter Javier Zanetti.
    E voi che ne pensate? ha ragione Quattroruote o il ministro Bianchi?

    324

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Codice della stradaMondo auto
    PIÙ POPOLARI