Range Rover Sport, oltre le apparenze

da , il

    Range Rover Sport, oltre le apparenze

    Nelle forme generali, la Range Rover Sport, resta sempre il tradizionale fuoristrada che già conosciamo, ma è nei particolari che muta un po’ l’ aspetto, ma soprattutto, la sostanza. Nuovi colori della carrozzeria che adesso appare, forse, un po’ discutibilmente, bardata, o meglio, listata da tinte bicolori, l’ adozione di un vistoso spoiler, cerchi di più generose dimensioni, 20 pollici, con pneumatici, all terrain, sportivi ed esternamente tutto sembra stravolto, almeno all’ apparenza.

    Internamente, chi ci “ ha messo le mani “, per modificare l’ ha fatto con una dose di gusto in più. Ha conservato l’ ordine delle cose, come sulla versione classica, aggiungendo, qua e là, motivi nuovi per conferire alla vettura un’aria più sbarazzina e soprattutto più sportiva. Legno, pelle, alluminio, gli ingredienti di base per rivestire i sedili, incorniciare la strumentazione e i pannelli laterali e costituire gli elementi di base di alcune parti dell’ abitacolo. Colori combinati, spesso sgargianti nelle tonalità, ma che nel complesso, almeno tra di essi, si armonizzano bene.

    Eccezionali i propulsori, sia per un uso stradale, sia per un uso da fuoristrada. La scelta può orientarsi su diverse soluzioni. Per esempio sul 4,2 litri sovralimentato a 8 cilindri capace di ben 385 cavalli. Oppure, sul 4,4 litri, aspirato a 8 cilindri con 295 cavalli di potenza o, infine, sul 6 cilindri diesel con 188 cavalli di 2,7 litri. Fermo restando che ovunque cada la scelta, la soddisfazione che è in grado di regalare Range Rover Sport, in fatto di brillantezza dei propulsori, è sempre tanta e tanta.

    In aggiunta a ciò che è in grado di offrire l’ auto, in fatto di dotazione di bordo, sempre completissima la serie di sistemi volti alla sicurezza, quasi senza eguali in altre vetture, anche in quelle di livello più alto.

    Utilissimo, ad esempio, il controllo adattabile della velocità, un dispositivo che regola l’ andatura della vettura in base alle esigenze di traffico, a meno di disposizioni diverse da parte del conducente.

    Potente il sistema frenante, a quattro freni a disco, basato sulla tecnologia Brembo, associato al sistema EBA, che riduce, elettronicamente le distanze di frenata.

    Le sospensioni sono a ruote indipendenti con posizionamento elettronico dell’ altezza dal suolo della vettura, compreso un dispositivo supplementare che asseconda il comportamento dell’ auto ai percorsi in cui è impegnata, coadiuvato, in questo, anche dalla scelta, a mezzo di una manopola posta nell’ abitacolo, dei differenti stati del percorso, discriminando, eventualmente, in base alle condizioni climatiche che incidono sulla strada.

    Ad esempio, percorsi innevati, bagnati, infangati etc. Ed infine, l’ utilissimo sistema Antirollio in grado di ridurre quest’ ultimo fenomeno nelle fasi impegnative di una curva.

    Che Range Rover Sport piacerà o meno, lo stabilirà il mercato, che sia un’ auto all’ avanguardia, lo ha già stabilito l’ evidenza dei fatti.