Salone di Parigi 2016

Rc Auto 2011, riduzione possibile

Rc Auto 2011, riduzione possibile

Il Governo scende in campo per ridurre i costi delle assicurazioni auto che continuano a salire, ma anche le frodi ai danni delle compagnie assicurative

da in Assicurazione auto, Mondo auto, Polizza-Kasko
Ultimo aggiornamento:

    rc auto 2011 rincari

    L’Rc Auto 2011 si potrebbe ridurre del 15-18%, lo sostiene l’Isvap, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo. Una tesi sostenuta anche dal ministro per lo Sviluppo economico, Paolo Romani, che al termine di un incontro con Ania e Isvap per discutere di Rc Auto ha ammesso che per il Governo è inammissibile che il costo medio delle Rc Auto sia di 400 euro, contro i 200 del resto d’Europa. La riunione è servita anche a tracciare delle linee strategiche da seguire, stabiliti alcuni punti su cui lavorare con l’obiettivo di diminuire il costo medio.

    Se ne era parlato già nei giorni scorsi, una proposta sarebbe già in commissione finanze della Camera e il Governo potrebbe approvarla in accordo con l’opposizione. Proprio per questo motivo il ministro incontrerà i parlamentari che stanno lavorando alla proposta e ha incaricato l’Isvap di eseguire e comunicare le simulazioni sul bonus malus. L’esecutivo potrebbe anche inserire alcune norme nel disegno di legge sulla concorrenza. Oltre ai rincari delle tariffe Rc Auto, su cui sta indagando l’Antitrust, resta anche da risolvere il problema delle frodi. Solo in Italia ci sono oltre 4 milioni di sinistri contro i 2,1 milioni della Francia.

    Secondo il presidente di Isvap, Giancarlo Giannini, le frodi devono trovare il contrasto da parte delle strutture liquidative delle compagnie.

    In tutto questo panorama complessivo i consumatori sono scettici e restano convinti del fatto che l’agenzia non sia sufficiente, occorre una volontà delle compagnie assicurative di contrastare tutti i fenomeni di rendita presenti nel sistema assicurativo, oltre che di frode. Anche per Adusbef e Federconsumatori combattere le frodi non basta, ma è necessario anche ragionare su tutta l’organizzazione delle compagnie per eliminare inefficienze e speculazioni a partire dai rigonfiamenti dei costi che molti contenziosi determinano. Sperando che il 2011 sia davvero un anno con meno rincari rc auto.

    409

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Assicurazione autoMondo autoPolizza-Kasko Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 10:20

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI