RC Auto 2014: tutte le novità per il prossimo anno

RC Auto 2014: tutte le novità per il prossimo anno

Sostanziose novità per l'rc auto

da in Assicurazione auto, Consigli e Guide
Ultimo aggiornamento:

    rc auto 2014

    RC Auto cambia ancora. Nel 2014 una nuova rivoluzione in arrivo per il mondo delle assicurazioni. A breve approderà al consiglio dei ministri un disegno di legge destinato a rivoluzionare il settore dell’rc auto, in linea con le direttive del Ministero dello Sviluppo Economico. Le predette novità ruotano attorno al concetto di risarcimento in forma specifica, quale alternativa al risarcimento in forma equivalente, per la riparazione dei danni materiali subiti dal veicolo a seguito di sinistri con danni a cose esenti da responsabilità concorsuali. Questa opzione è subordinata alla fornitura di idonea garanzia sulle riparazioni effettuate, con una validità non inferiore a due anni per tutte le parti non soggette a usura ordinaria. Come tornaconto, gli assicurati usufruirebbero di uno sconto dal 5 all’8% sulla polizza.

    Il provvedimento non sembra però mettere tutti d’accordo. Da un lato, infatti, l’associazione delle imprese assicuratrici ha già comunicato di gradire l’iniziativa, in quanto finalizzata ad un generale contenimento dei costi e a contrastare eventuali illeciti. Di diverso avviso il parere di “federcarrozzieri”, per cui il risarcimento in forma specifica andrebbe di fatto a limitare la libera concorrenza limitando per conseguenza la libertà di scelta dell’assicurato.
    Danno biologico
    Altro terreno di scontro è relativo al risarcimento per le gravi lesioni fisiche. Stando ai venturi provvedimenti, si assisterà ad una complessiva riduzione dei rimborsi ai cittadini che hanno patito gravi conseguenze a seguito di un sinistro.

    Tali tagli verranno effettuati in linea con i coefficienti adotti nel resto dell’unione europea. Ciò ovviamente ha scatenato le protesta dell’Associazione Vittime della Strada, che ha chiarito di non gradire eventuali modifiche alle tabelle vigenti.
    Cessione del credito
    Anche la questione relativa alla cessione del credito è più che mai spinosa. Ad oggi l’assicurato che è parte lesa in un sinistro (con danni al veicolo) può cedere il diritto al risarcimento (che gli fa capo) al carrozziere. Pertanto l’assicurato non conferisce al carrozziere il solo incasso del risarcimento del danno da parte dell’impresa, ma gli attribuisce ogni eventuale diritto di risarcimento ipotizzabile. Ebbene, anche questa ipotesi potrebbe essere abolita, stando a quanto si evince dai provvedimenti governativi finora elaborati.
    Tempi tecnici
    Infine, sono destinati a lievitare anche i tempi tecnici che regolano le comunicazioni tra assicurazioni e clienti, in base a cui si comunicano offerte o dinieghi in relazione ai risarcimenti. Da 60 a 90 giorni e da 30 a 45 in caso di constatazione amichevole. Il tutto con una riduzione del premio.

    464

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Assicurazione autoConsigli e Guide
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI