NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Referendum ex Bertone al voto da oggi

Referendum ex Bertone al voto da oggi

E' previsto per oggi e domani il referendum allo stabilimento dell'ex Carrozzeria Bertone dove i lavoratori devono esprimersi sulle condizioni volute da Fiat

da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    referendum carrozzeria bertone

    Si vota oggi e domani il referendum allo stabilimento dell’ex Carrozzeria Bertone di Grugliasco, dove tutti i lavoratori sono chiamati ad esprimersi sulle condizioni volute dalla Fiat per realizzare nella fabbrica l’investimento da 550 milioni di euro per la produzione del nuovo SUV Maserati. Le operazioni sono iniziate questa mattina e dureranno fino a domani alle 18. Nella serata di domani quindi si dovrebbe conoscere il risultato, che secondo le previsioni dovrebbe essere positivo.

    A breve sapremo quale sarà il futuro dello stabilimento. Prima dell’inizio delle votazioni, i rappresentanti della Fiom, che alle Officine Automobilistiche Grugliasco sono in maggioranza rispetto agli altri sindacati, hanno presentato un documento nel quale sostengono il sì alle proposte della Fiat, chiedendo il rinnovo degli organi di rappresentanza dei lavoratori. Nel corso dell’assemblea prima del voto, a cui hanno partecipato il segretario generale della Fiom Maurizio Landini, il responsabile auto della Uilm Eros Panicali, il segretario della Fim torinese Claudio Chiarle e il delegato della Fiom Pino Viola.

    Proprio quest’ultimo ha dichiarato che loro non sono disaccordo con la Fiom e non vogliono essere divisi tra quelli che vogliono lavorare e quelli che vogliono difendere i diritti. Inoltre ha anche confermato che non permetteremo di scaricare su di loro la responsabilità di non fare l’investimento.

    Per Maurizio Landini quella dei delegati è una risposta straordinaria a una situazione straordinaria. Landini ha sostenuto che il ricatto era doppio, in quanto Sergio Marchionne aveva detto che oltre a non fare l’investimento, avrebbe restituito l’azienda all’amministrazione straordinaria. Si spera che il referendum metta fine alla questione una volta per tutte.

    331

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto
    PIÙ POPOLARI