Salone di Parigi 2016

Renault Clio Sporter: prova su strada del 1.5 dCi da 90 CV [FOTO e VIDEO]

Renault Clio Sporter: prova su strada del 1.5 dCi da 90 CV [FOTO e VIDEO]

Abbiamo effettuato la prova su strada di Renault Clio Sporter 1

da in Auto 2016, Auto Neopatentati, Prove auto su strada, Renault, Renault Clio Sporter, SW Station Wagon, Video Auto
Ultimo aggiornamento:
    La nuova Renault Clio Sporter

    Oggi parliamo della Renault Clio Sporter e della nostra prova su strada; si tratta di una compatta station wagon dalle linee armoniose e slanciate, ma con un pizzico di sportività che non guasta mai per una vettura di questo segmento. Rispetto alla Renault Clio, dalla quale proviene in tantissimi dettagli, è più lunga di 21 centimetri e presenta un bagagliaio più ampio di 143 litri con un prezzo superiore di 850 Euro: compromessi che “strizzano l’occhio” specialmente alle piccole famiglie.
    In un’auto di questo segmento c’è da dare particolare attenzione al vano di carico: ben accessibile, pratico e piuttosto ampio con una soglia di carico di appena 60 centimetri. L’abbiamo messa a dura prova in più tracciati: dalle strade urbane sino alle strade secondarie per testarne i consumi e vedere se, quanto dichiara la Casa, è realmente vero.

    MODELLO NON PIU’ DISPONIBILE DA AGOSTO 2016

    MODELLO NON PIU’ DISPONIBILE DA AGOSTO 2016

    Estetica

    Renault Clio Sporter è frutto del designer Yohann Ory e, come dicevamo, ne riprende accuratamente tutti i tratti estetici dell’utilitaria francese fino al secondo montante. Poi spazio a parafanghi bombati, lunotto piccolo (a discapito della visibilità) e con i grandi proiettori che si sviluppano orizzontalmente. La particolarità di questa station wagon è, come alcune berline compatte, le “maniglie” posteriori a scomparsa, “nascoste” sui montanti, che ne danno quindi maggior fluidità alla linea della fiancata.

    Interni

    interni e plancia

    Gli interni sono moderni e personali tutto sommato, chiaramente non si può non citare il sistema multimediale R-Link dotato di schermo con tecnologia touch-screen di sette pollici che fa da navigatore satellitare, computer di bordo e radio. C’è anche la connessione ad internet e lo si “comanda” anche a voce. Proprio con questo R-Link abbiamo avuto modo anche di avere in tempo reale le informazioni sul traffico, quindi, causa incidente, abbiamo potuto sviare il nostro test drive e proseguirlo in tangenziale: è un accessorio da 590 Euro, anche per la versione Energy al top di gamma. Peccano però le plastiche: rigide e non proprio alla pari con la tecnologia proposta, povera da una parte, ricca dall’altra. I sedili permettono un’ottima seduta e in caso di coricamento laterale, sostengono bene il corpo; non sono molto pratiche le rotelle che regolano l’inclinazione degli schienali poiché poste sotto il bracciolo centrale. Come comunemente si fa per una station wagon, ci accomodiamo dietro per studiarne i dettagli. Il divano è ben accogliente per due persone, si sta stretti in tre. Si hanno gli alzavetri elettrici solamente se si dota Clio Sporter del pacchetto Premium Plus, optional da 450 Euro e li si possono bloccare dal posto del conducente. Per una maggiore capacità di carico, come accade per alcune monovolume, questo divano lo si può portare in avanti andando a discapito, però, di almeno 30 centimetri per le gambe.
    Guardandoci attorno l’ambiente non è affatto “scarso”, anzi cattura l’attenzione il tachimetro digitale anche se fa venir meno il termometro dell’acqua ma tutto sommato la lettura è ottimale. Il pulsante per l’avvio della vettura, dopo aver inserito la scheda, dovrebbe a nostro avviso esser posizionato più vicino al conducente. Nell’auto in prova, inoltre, di serie c’era il climatizzatore manuale che funziona piuttosto bene, è ergonomico e di facile intuizione; se volete invece il climatizzatore automatico, sappiate che è disponibile solamente con il pacchetto Premium Plus a 450 Euro. Altra pecca che troviamo è il comando del cruise control: posizionato affianco alla leva del freno di stazionamento, così come il pulsante “ECO” che permette di disattivare il sistema di Start&Stop.

    Bagagliaio

    bagagliaio station wagon

    Soffermiamoci ora proprio sul bagagliaio di Clio Sporter, una delle sue carte vincenti visto il settore automobilistico cui fa parte. Sono 443 i litri di minima capacità viaggiando in configurazione cinque posti e questi possono arrivare a 1380 litri se si abbattono gli schienali. Il vano tutto sommato è regolare e ben rifinito, oltre che di facile accesso. Non si abbassano solamente gli schienali del divano ma anche quello del sedile del passeggero, regalando una profondità misurata di 2 metri e mezzo. Ulteriormente alla capacità del bagagliaio c’è anche un vano di 85 litri sotto di esso. Meglio di Clio Spoter, stando alle rivali, fa Skoda Fabia Wagon.

    Motorizzazione: prestazioni, consumi ed emissioni

    motori disponibili

    Non si può certo parlare in maniera non soddisfacente di questo 1.5 dCi di origine Renault e condiviso anche da alcuni modelli Nissan. La sua potenza è di 90 cavalli ed è ultracollaudato su molteplici piattaforme. Nella Clio Sporter sembra essere il motore più indicato in assoluto se oltre a tratti cittadini i vostri spostamenti proseguono anche su autostrade e tangenziali.

    Per la precisione si tratta di un 1461 centimetri cubi con iniezione common-rail, turbo a geometria fissa e, nonostante i continui aggiornamenti, non va affatto male sotto il punto di vista dei consumi e delle emissioni: nel misto abbiamo infatti realizzato un consumo di 4.8 litri per 100 chilometri con emissioni di anidride carbonica pari a 93 grammi per 100 chilometri. La guida di questa vettura è rilassante, adatta anche ai viaggi dalle lunghe percorrenze e anche ai bassi giri non fa mancare lo sprint, buono il funzionamento del dispositivo di Start&Stop.
    L’auto possiamo dire sia maneggevole, stabile e presenta freni efficienti, le sospensioni lavorano piuttosto bene sulle buche, ma in autostrada abbiamo percepito il rumore dell’aria che, per via dei fruscii aerodinamici, si fa sentire.

    Prezzo di listino

    Ultimiamo col prezzo di listino. Per portarsi a casa la versione da noi provata di Clio Sporter quindi equipaggiata del collaudato 1.5 dCi (diesel) da 90 cavalli servono 20.500 Euro (optional e pacchetti esclusi) e si ha la versione al top di gamma in allestimento Duel2 con Start&Stop di serie ed i tempi di attesa si attestano a circa 60 giorni.

    Prova su strada

    Finalmente scendiamo in strada per il nostro test drive della Clio Sporter. Del motore ne abbiamo già parlato lungamente, ma vi assicuriamo che, per quanto riguarda i consumi, è di prima categoria. Senza grosse difficoltà si riescono a fare i 20 km con un litro, dando comunque l’impressione di essere abbastanza “sportivo”. Purtroppo è solo un’impressione, data che la sua velocità massima è di 178 km/h, e accelera da 0-100 km/h in 11,7 secondi. Lo sterzo pronto e sensibile, l’assetto tutt’altro che morbido – ma non da comprometterne il confort – e i freni efficaci la rendono una piacevole compagna di viaggio anche nei percorsi guidati. Elastico, pronto in ripresa e decisamente parsimonioso, permette alla piccola familiare francese una certa spigliatezza in ogni condizione di utilizzo, a patto di non pretendere sportività.

    PRO:

    Consumi: sono quasi da record nella categoria in cui si trova e lo apprezzeranno specialmente le famiglie che cercano un’auto innovativa, capiente ma pur sempre economa.

    Tecnologia di bordo: un allestimento che ha veramente tutto il necessario di serie e anche di più. Complimenti a Renault per l’efficiente R-Link, ipertecnologico.

    Motore: anche con l’auto a pieno carico, come spesso accadrà, questo ultracollaudato 1.5 dCi è prestante e reattivo in ogni situazione, anche nei tratti di montagna non delude. Sempre pronto ed omogeneo anche ai bassi giri.

    CONTRO:

    Airbag posteriori: in un’auto del genere, pensata per le famiglie, non è accettabile non poter avere, nemmeno tra gli optional, gli airbag posteriori. Rinunciare ai dispositivi di sicurezza non è mai una cosa buona!

    Rumori: a velocità elevate, ad esempio in autostrada a 130 km/h, la vettura si fa sentire, fin troppo. Si fa fatica a dialogare con i compagni di viaggio, soprattutto per colpa dei fruscii aerodinamici.

    Visibilità posteriore: tutto sommato Clio Spoter non pecca in visibilità. Delude però per quella posteriore dato il lunotto piccolo, sarà anche un tocco di “sportività” ma allora c’è la necessità dei sensori di parcheggio: in opzione nel pacchetto Premium Plus che costa 450 Euro.

    Listino prezzi

    Benzina:

    Renault Clio Sporter 0.9 TCe 90 cavalli Zen Start&Stop 16.150 Euro
    Renault Clio Sporter 0.9 TCe 90 cavalli Intens Start&Stop 17.650 Euro
    Renault Clio Sporter 1.2 16V 75 cavalli Life 14.150 Euro
    Renault Clio Sporter 1.2 16V 75 cavalli Zen 15.650 Euro
    Renault Clio Sporter 1.2 16V 75 cavalli Intens 17.150 Euro
    Renault Clio Sporter 1.2 TCe 120 cavalli Intens Start&Stop 18.650 Euro
    Renault Clio Sporter 1.2 TCe 120 cavalli Intens EDC Start&Stop 20.250 Euro

    Diesel:

    Renault Clio Sporter 1.5 dCi 75 cavalli Life Start&Stop 15.800 Euro
    Renault Clio Sporter 1.5 dCi 75 cavalli Zen Start&Stop 17.300 Euro
    Renault Clio Sporter 1.5 dCi 75 cavalli Intens Start&Stop 18.800 Euro
    Renault Clio Sporter 1.5 dCi 90 cavalli Zen Start&Stop 17.800 Euro
    Renault Clio Sporter 1.5 dCi 90 cavalli Intens Start&Stop 19.300 Euro
    Renault Clio Sporter 1.5 dCi 90 cavalli Zen EDC Start&Stop 19.400 Euro
    Renault Clio Sporter 1.5 dCi 90 cavalli Intens EDC Start&Stop 20.900 Euro
    Renault Clio Sporter 1.5 dCi 110 cavalli Intens Start&Stop 20.300 Euro

    Anche per neopatentati

    Renault Clio Sporter 1.2 16V 75 cavalli Life 14.150 Euro
    Renault Clio Sporter 1.2 16V 75 cavalli Zen 15.650 Euro
    Renault Clio Sporter 1.2 16V 75 cavalli Intens 17.150 Euro
    Renault Clio Sporter 1.5 dCi 75 cavalli Life Start&Stop 15.800 Euro
    Renault Clio Sporter 1.5 dCi 75 cavalli Zen Start&Stop 17.300 Euro
    Renault Clio Sporter 1.5 dCi 75 cavalli Intens Start&Stop 18.800 Euro
    Renault Clio Sporter 1.5 dCi 90 cavalli Zen Start&Stop 17.800 Euro
    Renault Clio Sporter 1.5 dCi 90 cavalli Intens Start&Stop 19.300 Euro
    Renault Clio Sporter 1.5 dCi 90 cavalli Zen EDC Start&Stop 19.400 Euro
    Renault Clio Sporter 1.5 dCi 90 cavalli Intens EDC Start&Stop 20.900 Euro

    scheda tecnica Renault Clio Sporter

    Segmento di mercato e rivali

    Il segmento di mercato è quello delle station wagon compatte e di conseguenza non può che giocarsi le migliori carte nell’abilità interna, cresciuta rispetto alla Clio, al pari della capacità di carico del bagagliaio. Purtroppo, i dati di mercato di questa variante wagon della Clio in passato non hanno prodotto risultati soddisfacenti per la Casa della losanga, quando allora si chiamava Clio SporTour. Generalmente le station wagon compatte, non riprendono al meglio il design dalla piccola compatta da cui provengono e, soprattutto nella coda, ne risulta un design poco piacevole. Promette tutta un’altra storia la nuova generazione di Clio Sporter, forte di un design, specie della parte posteriore, moderno perfettamente integrato con le proporzioni del corpo vettura.
    Altre rivali dello stesso segmento di mercato sono Skoda Fabia Wagon, Skoda Rapid Spaceback e Seat Ibiza ST per citarne alcune.

    MODELLO NON PIU’ DISPONIBILE DA AGOSTO 2016

    1894

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2016Auto NeopatentatiProve auto su stradaRenaultRenault Clio SporterSW Station WagonVideo Auto Ultimo aggiornamento: Lunedì 25/07/2016 15:46

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI