Renault presenta il piano industriale

Giovedì 10 febbraio Renault ufficializzerà il proprio piano industriale per i prossimi cinque anni, ma già si conoscono alcune decisioni

da , il

    renault piano industriale

    Renault presenterà giovedì 10 febbraio agli investitori il proprio piano industriale per i prossimi cinque anni. Nonostante l’appuntamento con l’esposizione del programma sia tra qualche giorno, da qualche anticipazione si è riuscito ad apprendere che Renault ha intenzione di continuare a commercializzare fino al 2014 Espace e Laguna, per poi sostituirle con veicoli di nuova generazione più moderni e attuali, che probabilmente potrebbero essere un Suv oppure un crossover, che saranno anticipati, come spesso accade in questi casi, da alcuni concept car.

    Le nuove vetture Renault saranno comunque prodotte nello stabilimento di Douai, in Francia, mentre le vetture Clio Campus, Wind e Twingo, quelle che sono di nuova generazione, verranno assemblate a Novo Mesto, in Slovenia, dove sarà prodotta anche la nuova Smart ForFour. Anche la produzione e la realizzazione dei gruppi batteria e dei relativi veicoli elettrici che li monteranno, sarà in Francia. A partire dall’anno 2013 si dice che verranno assemblati 100.000 accumulatori nello stabilimento di Flins, mentre i motori elettrici di terza generazione saranno prodotti a Cleon.

    Per quanto riguarda le auto elettriche Renault, la gran parte di loro, più o meno l’80% manterrà gli stabilimenti in terra francese, mentre gran parte degli investimenti, si parla di circa 5,7 miliardi di euro, verranno utilizzati per far crescere gli stabilimenti presenti negli altri paesi emergenti, con l’obiettivo di incrementare le vendite Renault all’esterno dei Paesi dell’Unione Europea dal 37 al 43%. Obiettivi dunque molto importanti per la casa automobilistica francese che verranno ufficializzati giovedì 10 febbraio davanti agli investitori.