Salone di Parigi 2016

Renault Talisman Sporter 2016: prezzi, uscita, consumi e prova su strada [FOTO e VIDEO]

Renault Talisman Sporter 2016: prezzi, uscita, consumi e prova su strada [FOTO e VIDEO]
da in Auto 2016, Auto nuove, Prove auto su strada, Renault, SW Station Wagon
Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 16:24

    Nuova prova su strada di AllaGuida.it: parliamo della nuovissima Renault Talisman Sporter. Dopo la versione berlina la Renault Talisman è stata presentata in versione station wagon, con dimensioni quasi del tutto invariate ma con bagagliaio più capiente e con la stessa tecnologia a quattro ruote sterzanti 4Control che ha equipaggiato la versione presentata qualche mese fa. Noi abbiamo avuto la possibilità di provarla in anteprima lungo le strade della penisola Sorrentina, terreno potenzialmente insidioso per un’auto di oltre 4,80 metri e che avrebbe potuto decrete o un grande successo o un grande flop. Scoprite con noi come si è comportata nel test drive la concorrente di segmento D prodotta a Douai.

    Renault Talisman Sporter Initiale Paris

    La Renault Talisman Sporter si presenta con un frontale direttamente ereditato dalla sorella berlina, che quindi ripropone una grande losanga anteriore immersa in una calandra a sviluppo orizzontale. Il frontale è cattivo ma riesce a suggerire eleganza grazie all’alternarsi di cromature e soprattutto ai gruppi ottici a LED, con tanto di luce di posizione bianca a forma di C, stessa sensazione suggerita dalla linea pulita del fianco, spezzata solo dalla cornice cromata delle vetrate e da qualche accenno di muscolo che si trova al di sopra del passaruota posteriore. Centro dell’attenzione della vista posteriore sono senza dubbio gli stop con effetto 3D e con una striscia rossa che, se non fosse per il logo Renault, percorrerebbe l’auto da angolo ad angolo. Lavoro indubbiamente di fino fatto dai designer Renault su questa station wagon da 4,86 metri, che rispetto alla berlina hanno praticamente allungato il padiglione posteriore fino a chiuderlo con uno spoiler quasi sulla verticale del paraurti, scelta che lascia le dimensioni quasi completamente invariate: la sw ha semplicemente uno sbalzo posteriore più lungo di 16 mm, mentre passo e sbalzo anteriore sono rimasti invariati.

    Renault Talisman Sporter plancia e tablet

    Le configurazioni degli interni, così come la scelta dei materiali, dimostrano anche su Talisman Sporter quanto Renault abbia come obiettivo l’avvicinarsi all’offerta dei brand premium. L’allestimento Initiale Paris è il più succulento (top di gamma indiscusso) e prevede selleria in pelle, materiale che si ritrova anche all’interno delle portiere, l’impianto audio Bose dedicato per una diffusione omogenea del suono, l’head-up display ed altre chicche come l’apertura automatica del portellone bagagliaio, che permette di accedere ad un volume di 572 litri dedicato ai bagagli. Ciò che dona però il maggiore (e migliore) colpo d’occhio appena seduti al posto di guida sono la strumentazione con display integrato, sul quale è visualizzato tutto tranne temperatura acqua e livello carburante, ed il grande tablet R-Link di seconda generazione con display touchscreen da 8.7 pollici posto al centro della plancia ed a sviluppo verticale: la logica di utilizzo ricorda molto uno smartphone, quindi ormai assimilata intimamente da ognuno, con gli swipe laterali possibili così come ciò che interessa è selezionabile con il semplice tocco del dito. A dare man forte al sistema, comunque, ci pensano i tast soft-touch posti alla destra così come la manopola fisica posizionata sul tunnel centrale, giusto per evitare strani movimenti durante la guida, che potrebbero minare in parte la sicurezza.

    Renault Talisman Sporter joystick infotainment

    Multisense. Cos’è? Beh, più o meno lo dice la parola stessa: sensi multipli, o qualcosa di simile. In Renault usano questo vocabolo per definire quelle che sono le personalità multiple che può assumere la Talisman, poichè con la pressione di un singolo bottone l’auto può cambiare in modo radicale: nella scelta tra Sport, Eco, Comfort, Neutral e Personal non si incide solo sulla risposta del motore, ma anche su una serie di parametri collaterali come climatizzatore, sterzo, sospensioni, risposta del 4Control, illuminazione di bordo, sonorità del motore e chi più ne ha più ne metta. Praticamente è come avere 5 auto in una, entro certi limiti, chiaramente. E’ una sorta di interpretazione estrema del concetto di “driving mode”, in definitiva.

    Renault Talisman Sporter badge telaio 4Control

    Che dir se ne voglia l’highlight tra gli highlights di quest’auto è senza ombra di dubbio il telaio 4Control, che in termini del tutto comprensibili significa che oltre a sterzare le ruote anteriori lo fanno anche le posteriori. Questo sistema permette all’auto non solo di garantire un diametro di volta impensabile per la sua mole, a parliamo di 10,8 metri, lo stesso della Clio che è lunga giusto un po’ in meno, ma anche una buona agilità durante la marcia.

    Bisogna però capire come funziona. Fino ad una velocità predefinita, variabile in base alle impostazioni del Multisense – ma grossomodo tra i 60 e gli 80 km/h – le ruote posteriori girano in senso opposto a quelle anteriori per permettere di “chiudere” la curva in uno spazio minore, mentre superata tale soglia tutte e quattro le ruote puntano lo stesso lato. Tecnicamente si parla di controfase per il primo caso e fase per il secondo e gli angoli massimi, rispetto alla posizione neutra, sono di circa 3,5 gradi di sterzata controfase e 1,9 gradi in fase, chiaramente per ogni lato. Tutto è gestito da un motorino elettrico ed una serie di algoritmi che, cento volte al secondo, decidono quale sia l’angolo migliore in base alla condizione di marcia che si sta affrontando.

    Il sistema 4Control è però collegato anche ai sistemi di sicurezza, come abbiamo avuto modo di chiedere a Milko Paolacci di Renault: gli algoritmi che gestiscono fase e controfase delle ruote possono “scavalcare” i normali input di funzionamento in caso di pericolo, deviando le ruote in modo tale da stabilizzare l’auto durante le manovre d’emergenza così come in caso di forte vento laterale in uscita da una galleria.

    Renault Talisman Sporter angolo anteriore

    Arriva ad un certo punto il momento di finirla con ste chiacchiere e salire in macchina, e noi allora vi portiamo a bordo per un giro. Abbiamo avuto modo sia di provare la versione con motore diesel 1.6 da 130 cavalli e cambio EDC 6 rapporti sia l’omologa ma con potenza di 160 cavalli, sulla quale ci focalizzeremo. Per essere un motore 1.6 litri spinge bene un’auto non proprio piccola ed è anche abbastanza pronto nell’adeguarsi alle variazioni dell’acceleratore in modalità Sport, merito del doppio turbo per rispondere sia in basso che in alto (differenza sostanziale rispetto al propulsore 130 cavalli, a turbo singolo), così come il cambio doppia frizione passa bene da un rapporto all’altro: le frizioni sono ad azionamento idraulico quindi hanno un tempo di risposta più lento rispetto ad un sistema elettrico, e questo si avverte soprattutto con il kick-down, operazione che richiede l’attesa di quasi due secondi prima di avvertire l’inizio della spinta. Strano comportamento questo, perchè se è vero che il “pestone” viene dato in situazioni di emergenza o per sorpassare in modo veloce un’auto, il cambio nell’utilizzo normale sembra reagire più velocemente. C’è però da contestualizzare l’auto: l’80% delle vendite previste riguarderanno la clientela business, ben lontana dal mettere simili parametri in cima alla lista delle dotazioni indispensabili. Per “loro” questo cambio andrà sicuramente più che bene.

    La tortuose curve di una delle zona con strade (e non solo) più belle e panoramiche al mondo, costiera sorrentina e costiera amalfitana, hanno permesso di evidenziare la bontà del sistema 4Control. Se non avessimo avuto ben chiaro in testa il fatto di essere su un’auto di quasi 5 metri avremmo immaginato di essere su una Clio per quanto non solo le curve si riescano ad affrontare con un’agilità disarmante, ma anche perchè scompare del tutto l’inerzia che solitamente auto di questo segmento generano al posteriore: il fatto che le ruote posteriori girino permette di far ruotare il corpo vettura e di smorzare il rollio. Chapeau Renault.

    Giocherellare con il Multisense è stato poi d’obbligo per capire effettivamente quanto l’auto cambia al variare delle impostazioni. Con il rosso, noto coloro che trasmette energia, ci siamo divertiti in modalità Sport, ma appena l’impostazione è passata a Comfort il sedile ha cominciato a massaggiare la schiena, così come la tonalità del motore si è abbassata ed il volante è diventato più leggero: un’altra macchina, insomma. Colore blu e motore più morbido nell’erogazione sono stati accompagnati anche da una strumentazione che ha cambiato connotazione, poiché ormai con i display tutto è possibile. Via da Comfort e benvenuta Eco, che per giunta ha una sorta di pulsante shortcut sulla plancia, esattamente in mezzo ai comandi per riscaldamento e ventilazione dei sedili, a tema verde: in questo caso il motore ha tagliato l’erogazione ed il cambio ha cominciato a passare quanto prima al rapporto successivo, mentre il climatizzatore ha diminuito la potenza ed il massaggio dietro la schiena ha cessato di funzionare. Personal non ha bisogno di spiegazioni, poiché è una modalità aperta che permette di settare ogni cosa a proprio piacimento, mentre Neutral cerca di evitare qualsiasi preferenza, dando “di tutto un po’ “.

    La questione che abbiamo lasciato aperta ad inizio articolo trova quindi una risposta: gran bel lavoro per un’auto che mostra un livello di agilità superiore, avvertibile soprattutto a basse velocità.

    Benzina:

    Renault Talisman Sporter 1.6 TCe 150 cavalli Zen EDC Start&Stop 31.700 Euro

    Renault Talisman Sporter 1.6 TCe 200 cavalli Intens EDC Start&Stop 35.600 Euro

    Renault Talisman Sporter 1.6 TCe 200 cavalli Initiale Paris EDC Start&Stop 42.500 Euro

    Diesel:

    Renault Talisman Sporter 1.5 dCi 110 cavalli Zen Start&Stop 30.600 Euro

    Renault Talisman Sporter 1.5 dCi 110 cavalli Zen EDC Start&Stop 32.200 Euro

    Renault Talisman Sporter 1.6 dCi 131 cavalli Zen Start&Stop 32.200 Euro

    Renault Talisman Sporter 1.6 dCi 131 cavalli Zen EDC 33.800 Euro

    Renault Talisman Sporter 1.6 dCi 131 cavalli Intens Start&Stop 34.100 Euro

    Renault Talisman Sporter 1.6 dCi 131 cavalli Intens EDC Start&Stop 35.700 Euro

    Renault Talisman Sporter 1.6 dCi 160 cavalli Intens EDC Start&Stop 37.300 Euro

    Renault Talisman Sporter 1.6 dCi 160 cavalli Initiale Paris EDC Start&Stop 44.200 Euro

    1909

    Salone di Parigi 2016

    ARTICOLI CORRELATI