Richiami auto per 600.000 modelli Chrysler

Chrysler ha dovuto richiamare circa 600

da , il

    Jeep Wrangler

    Il colosso automobilistico Chrysler è stato colpito dalla NHTSA (National Highway Traffic Safety Administration) americana con un provvedimento di richiamo per 600.000 delle sue auto, a causa di problemi che potrebbero compromettere la sicurezza degli automobilisti. La misura riguarda complessivamente cinque modelli negli Stati Uniti ed avrà effetto già a partire dalla metà di questo mese. Le riparazioni richieste saranno effettuate dall’assistenza della casa costruttrice, senza costi per i possessori delle vetture interessate.

    Quasi il 50% di queste auto richiamate sono Jeep Wrangler: ben 288.968 modelli dal 2007 al 2010 di questo fuoristrada dovranno infatti essere sottoposti a controlli per una presunta perdita di liquidi che potrebbe compromettere il sistema frenante, aumentando il rischio di incidenti. Le Jeep saranno controllate per ispezionare, ed eventualmente rimuovere, i difetti riscontrati.

    Oltre alle Wrangler sono stati richiamati anche 284.831 Dodge Grand Caravan e Chrysler Town&Country del 2008 e del 2009. In questo caso i possibili difetti riguardano l’impianto elettrico per un contatto che potrebbe causare scintille alle porte scorrevoli, con il rischio di provocare l’incendio della vettura. Infine la scorsa settimana Chrysler ha richiamato 35.000 Dodge e Jeep per un’avaria al pedale dell’acceleratore.

    Tutti i difetti citati sono potenzialmente pericolosi per la circolazione, ma fortunatamente ad oggi non sono stati segnalati incidenti riconducibili ai problemi indicati. I richiami assumono dunque un carattere esclusivamente preventivo.