Richiami auto: rientrano 30.000 Volvo

I richiami auto colpiscono la Volvo, casa costruttrice svedese, per via di un difetto al cambio che potrebbe portare, in determinate circostanze, all'impossibilità per l'automobilista di cambiare marcia

da , il

    Volvo

    La mannaia dei richiami auto si è abbattuta di nuovo su una grande casa costruttrice europea. Questa volta ad essere colpita dal provvedimento è stata la Volvo, che ha annunciato il rientro di 29.299 delle sue vetture in tutto il mondo per un problema con il cambio che, in determinate condizioni, potrebbe rendere impossibile cambiare marcia. Il difetto riguarda alcuni modelli che montano la trasmissione manuale a sei rapporti. Il Regno Unito sembra il mercato maggiormente interessato da questo provvedimento.

    La campagna di sicurezza riguarda tutti i veicoli con questo cambio prodotti come modelli 2010 e 2011. Per-Aake Froesberg, portavoce dell’azienda svedese, ha spiegato ad AFP: «Abbiamo notato che alcuni elementi della leva del cambio potrebbero essere stati montati in modo errato. Questo potrebbe provocare l’impossibilità di cambiare marcia».

    A quanto sostiene la casa costruttrice, fino ad oggi non sono stati riportati incidenti a causa di questo difetto di produzione, ed il richiamo assume dunque un carattere esclusivamente preventivo. Le officine Volvo provvederanno ai controlli e alle riparazioni (che richiedono meno di un’ora di tempo) senza costi per gli automobilisti.

    I possessori di queste Volvo, con cambio a sei marce e di ultimissima produzione, sono dunque avvisati: fate controllare la vostra auto, altrimenti potreste trovarvi nel mezzo di un sorpasso senza la possibilità di cambiare rapporto!