Richiami Volkswagen dieselgate, auto e motori: tutto ciò che c’è da sapere

Richiami Volkswagen dieselgate, auto e motori: tutto ciò che c’è da sapere

    Richiami Volkswagen dieselgate

    Dopo lo scandalo del dieselgate Volkswagen adesso un buon numero di automobilisti è confuso sul da farsi, su come sarà possibile ritornare in regola e su come la casa stessa abbia intenzione di intervenire. Ci saranno dei programmi di richiamo delle auto coinvolte ma non solo, e noi vediamo tutto ciò che c’è da sapere.

    Volkswagen, e con essa tutti gli altri brand coinvolti nello scandalo, ha previsto una campagna di richiami per tutelare i propri clienti e per permettere alle proprie auto di tornare nuovamente in regola. La lista di modelli interessati è pubblicata su questo sito del brand, oltre che sul portale del Ministero dei Trasporti, ma aldilà di questo i proprietari di veicoli non conformi saranno contattati direttamente a mezzo posta, telefono o e-mail, per fissare un appuntamento. Il tutto prenderà il via dopo la metà di Ottobre, con costi ovviamente a carico della casa madre anche per le auto fuori garanzia.

    Il motore interessate dal richiamo è ovviamente il 2 litri turbodiesel, ma verranno condotti alcuni test anche sul diesel 1.6 e sul propulsore 1.4. I modelli incriminati sono quelli prodotti dal 2009 ad inizio 2015, Euro 5, quindi vengono automaticamente esclusi i motori omologati con qualsiasi altro “Euro”. Oltre Volkswagen dovranno temere anche i possessori di Audi, Skoda, Seat ed alcuni di Porsche.

    L’intervento di richiamo prevede una lavorazione semplicemente a livello software: le centraline incriminate dovranno essere modificate e dovranno rispettare i parametri base imposti dall’omologazione. In caso il dealer dovesse avere difficoltà nel portare a termine l’operazione o in caso di eventuali difetti, la centralina potrà anche essere integralmente sostituita. Tutto l’intervento verrà normalmente riportato a libretto, ma fino ad allora nessun problema: in nessun modo viene inficiata la sicurezza dei modelli, in più le pattuglie di controllo non pososno assolutamente fare test di questo tipo, quindi non potranno essere elevate multe in tal senso.

    416

    ARTICOLI CORRELATI