Ricorso multa autovelox: come fare

Ricorso multa autovelox: come fare
  • Commenti (608)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

autovelox2012

L’ennesima diatriba occorsaci con i famigerati autovelox, perché beccati ad una velocità che riteniamo di non aver raggiunto, oppure per via di contestazioni su chi, in quel momento, guidava la nostra vettura, o sugli orari impossibili in cui è stata rilevata l’infrazione, ben sapendo che a quell’ora del giorno,l’auto era regolarmente parcheggiata in garage e, tanti, tanti altri casi…
Una cosa è certa, da quando è stato istituito l’autovelox, le aule dei tribunali si sono ingolfate di ricorsi, la calma dei cittadini è stata messa a dura prova e, a complicare il tutto, ci si è messa anche la patente a punti, col rischio di vederseli decurtati rendendo la vita ancor più difficile agli automobilisti.

Ora, se è vero come è vero, che questi dispositivi hanno la loro importanza nel limitare le troppe vittime che, purtroppo, fa la strada, vogliamo negare che troppo spesso servono più a rimpinguare le casse dei Comuni che a regolamentare la circolazione? Possiamo non ammettere che spesso, gli autovelox, sono lasciati incustoditi o alla cura di addetti poco scrupolosi?

E davanti a un simile marasma, nel caso in cui ritenessimo di aver ragione, dobbiamo rassegnarci a pagare l’”iniqua” gabella o possiamo fare ancora qualcosa?
Qualcosa resta quasi sempre da fare, anche grazie alle sentenze emesse dalla Corte di Cassazione, su sollecitazione dei giudici di pace sparsi nel nostro Paese.

251

Vedi anche:

Lamborghini Veneno, prezzo e scheda tecnica

Guarda il video della nuova Lamborghini Veneno, presentata in anteprima mondiale al Salone di Ginevra 2013 e, al momento, è l'auto più costosa del mondo, con il prezzo di oltre 3 milioni di euro. Su alla guida trovi tutta la scheda tecnica di questa fantastica supercar.

FacebookTwitter

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Continua a leggere >>

Lun 23/07/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
3 settembre 2006 15:01

ma perchè uno deve fare tutto sto **** per farsi annullare una multa?
per farla ci mettono 2 secondi, nei modi più subdoli, per annullarla ci vogliono le fatiche di ercole, e inoltre PERCHè SE PERDO IL RICORSO DEVO PAGARE IL DOPPIO?? ma stiamo scherzando?? ma dico, la costituzione l’hanno buttata nel water e non ce l’hanno detto? oppure quando ci sono di mezzo i soldi, ai nostri amati rappresentanti non gli interessa nulla del diritto di difesa del cittadino?
Son favorevole all’autovelox, ma eliminiamo le multe, togliamo solo i punti! e vediamo quanti autovelox metteranno…secondo me nemmeno mezzo, perchè son apparecchi che costano un bel po,e se non possono fare le multe, e soldi non ne entrano…..

Rispondi Segnala abuso
Stefano 28 maggio 2008 15:02

E’ vero la Costituzione si interpreta, personalmente in 20 anni di patente “illibata”, ho preso due multe a meno di 24 ore nel Comune di PRATA DI PRINCIPATO ULTRA ( AV ) Con Autovelox nascosto in una punto bianca in mezzo a tante altre macchine innanzi il parcheggio di una fabbrica: VERGOGNA !!!

Segnala abuso
Andrea 3 novembre 2006 15:53

in certe strade è RIDICOLO il limite di velocità.

ci sono strade dove il limite è 50km/h e potrebbe benissimo essere 70 km/h, ciò vuol dire che se uno un giorno ha fretta e va a 100km/h non supera di ben 50km/h il limita ma solo di 30km/h così si risparmia 370€ di multa + 10 punti dalla patenta (se no la patente se è un neopatentato).
CHE PAESE DI ****!!!!!!!!!!!!!!!!

Rispondi Segnala abuso
Max 11 novembre 2006 14:29

Un verbale per essere valido non dovrebbe indicare, oltre al modello, anche il numero di matricola dell’apparecchio autovelox che ha rilevato l’illecito? Senza numero di matricola, non è possibile risalire a posteriori e con assoluta certezza all’unità utilizzata, al fine di verificarne il corretto stato di manutenzione periodica di funzionalità e taratura.Quindi qualsiasi eventuale certificato di taratura, eventualmente prodotto dall’ente accertatore, non può essere ritenuto valido, in quanto non riconducibile univocamente e con assoluta certezza allo strumento autovelox utilizzato per il rilievo contestato.

Rispondi Segnala abuso
Daniela 22 novembre 2006 19:47

ma scusatemi…il ricorso innanzi al Giudice di Pace non può essere fatto entro 60 gg. dalla notifica della multa?
è scritto sul verbale che ho sotto gli occhi in questo momento…

Rispondi Segnala abuso
Alessio 24 novembre 2006 11:22

ciao a tutti, mi è sembrato di aver letto da qualche parte che se la multa nn arriva entro un tot di giorni dal giorno dell’infrazione, la multa è contestabile per il ritardo. Sapete dirmi se è un’idiozia o se è vero??? e se fosse vero sapete dirmi entro quanti giorni deve arrivare???

Rispondi Segnala abuso
Patrizio 31 gennaio 2009 16:03

io ho appena letto, che la comunicazione di un verbale deve arrivare entro 150 gg. dal momento in cui viene rilevata l’inflazione.
Ciao da Patrizio di Venezia.

Segnala abuso
31 marzo 2009 21:34

151 giorni

Segnala abuso
5 maggio 2009 20:58

150 gg

Segnala abuso
Enzo 14 giugno 2009 16:24

la violazione deve essere notificata entro 150 gg. dall’accertamento (art.201 c.d.s.) se viene notificata oltre i 150 giorni bisogna fare ricorso al Prefetto (Art. 203 C.d.s.) o al Giudice di Pace (Art. 204bis c.d.s.) entro 60 giorni dalla notifica del verbale per “Difetto di notifica oltre il termine prescritto dall’art. 201 c.d.s..

Segnala abuso
15 ottobre 2009 20:39

l’ho appena letto sulla mia multa… se arriva dopo 150 giorni è nulla

Segnala abuso
Pupa 15 ottobre 2009 20:39

l’ho appena letto sulla mia multa… se arriva dopo 150 giorni è nulla

Segnala abuso
28 gennaio 2010 17:39

150 giorni dalla data di notifica che bada bene è sempre un mese dopo che ti hanno fatto la contravvenzione cosi si tengono 30 giorni di più.ciao

Segnala abuso
Antonio 28 novembre 2006 13:56

entro 150 giorni…

Rispondi Segnala abuso
Franzis 7 dicembre 2006 00:33

ciao,
vale la data sul timbro postale vero come notifica

Rispondi Segnala abuso
Enzo 14 giugno 2009 16:30

vale la data del timbro postale se il plico è stato recapitato immediatamente al destinatario. Se invece il destinatario è momentaneamente assente, viene lòasciato avviso in casseta e il plico viene depositato all’Ufficio Postale e si intende notificato al decimo giorno del deposito anche se il plico viene ritirato dopo il decimo giorno (Art. 8 Legge 20 novembre 1982 n. 890).

Segnala abuso
Giancarlo 31 dicembre 2006 14:33

non per cosolare gli automobilisti, ma solo per dire che mi hanno recapitato una multa per eccesso di velocità, andavo a 1 km dal limite e come molti automobilisti sanno di certo, le nuove autovetture molto più sicure e confortevoli di prima, non esaltano la velocità e la sensazione di andare a 56 km orari non viene percepita tranne che quei modelli tipo mercedes che hanno un sistema di limitazione automatico.
Quindi ai solerti tutori dell’ordine che senza il congegno dell’autovelox non avrebbero mai elevato una multa in queste circostanze.

Rispondi Segnala abuso
Roberta 31 gennaio 2013 22:16

Idem a mio marito 1 km oltre il limite e a me 2 km. Cartello 50 KM orari velocità rispettivamente di 56 e 57 KM/orari. Secondo voi si può fare ricorso ?

Segnala abuso
Andrea 3 gennaio 2007 14:53

Che gente dim****! altro che codice della strada i presunti tutori della legge sono i primi ad infrangere le regole….andate affan****!!!

POVERA ITALIA!

Rispondi Segnala abuso
2 settembre 2009 09:09

è semplicemente vergognoso vedere come cittadini si accaniscono contro le forze dell’ ordine, vi faccio presente che nessun agente prende un euro dalle sanzioni applicate. quindi cercate di essere piu rispettosi verso categorie di cittadini che fanno questo mestiere per garentirci i queto vivere

Segnala abuso
Fabio 3 gennaio 2007 16:29

Ed il modello? deve essere indicato o basta la targa e la dicitura”autoveicolo”? E ancora visto che la foto dell’infrazione è in visione presso i verbalizzanti, conviene ricorrere se non c’è la marca ed il modello?

Rispondi Segnala abuso
Fabio 3 gennaio 2007 16:31

Ed il modello? deve essere indicato o basta la targa e la dicitura”autoveicolo”? E ancora visto che la foto dell’infrazione è in visione presso i verbalizzanti, conviene ricorrere se non c’è la marca ed il modello?
Come si fa a sapere se l’autovelox è stato revisionato ? o basta che sia riportato “verificato dal personale”

Rispondi Segnala abuso
Pellegrino 10 gennaio 2007 22:58

Molto chiaro.Grazie

Rispondi Segnala abuso
Giovanni 17 gennaio 2007 20:09

sono ormai stufo di prendere contravvenzioni che servono solo a sottrarre soldi ai cittadini. Episodio: Faenza un semafaro su di un quadrivio grandissimo controllato da macchina fotografica mi rileva il passaggio con il rosso. Ho pagato la multa perchè non volevo beghe visto che ormai di multe contestate ne ho anche troppe.
Però, ripassando da quell’incrocio la mia curiosità mi ha portato a cronometrare il tempo che itercorre tra l’apparire del giallo e il rosso. Incredibile sono passati appena tre secondi. Mi chiedo se il comune di Faenza si rende conto della situazione nei confronti degli utenti. Credo che nel momento in cui appare il giallo e l’automobilista che si trova già sotto il semafaro deve avere il tempo necessario per evacuare l’incrocio senza incorrere in inflazioni onerose, anche perchè non si può bloccare l’ auto crendo pericolo per chi è dietro anoi. Ho chiesto ai vigili se vi sono delle disposizioni in merito al tempo necessario per far apparire il rosso, mi hanno risposto che non esistono regole, quindi vige una sola legge: ” quella del menga” POVERA ITALIA. Ho perso 149 Euro, fa niente, il Padreterno paga tutti i giorni.

Rispondi Segnala abuso
Massimo 26 gennaio 2007 21:18

se pago l’assicuerazione, il bollo, la benzina,le gomme…e ci pago sopra le tasse, saro’libero pure(con quello che costano stiaccessori!) di prestare la mia auto a chiunque, senza che QUALCUNO poi dopo mesi mi debba far recapitare una sanzione amministrativa E RELATIVA detrazione di punti??
non ci siamo signori, finche’ non mi tassano l’aria e le gambe vado a piedi,non prendo mezzi
e quello che risparmio me lo porto nella bara!!

Rispondi Segnala abuso
Massimo 26 gennaio 2007 21:26

LAVORO A MILANO E ALMENO UNO VOLTA AL MESE SCENDEVO CON LA MACCHINA AL MIO BEL PAESE CHE E’TARQUINIA…L’AURELIA E’ UNA SERIE DI AGGUATI AUTOVELOX,OGNI ANGOLO E’ BUONO PER INFILARCENE UNO…550 KM IN 8 ORE NON SONO TROPPI?? PIU’ CHE L’ALTA VELOCITA’ A CAUSARE INCIDENTI E’LA LENTEZZA DEI VIAGGI CHE CI FA VENIRE SONNO…MORALE:SCENDO UNA VOLTA L’ANNO,HANNO ANCHE AUMENTATO IL COSTO DELL’AUTOSTRADA!! E SI RISCHIA MOLTO DI PIU’

Rispondi Segnala abuso
Giuseppe di meglio 1 febbraio 2007 13:46

AIUTO

Il giorno 19-1-2007 mi sono state notificate tre multe (due per la mia macchina ed una per la macchina di mio padre) per eccesso di velocità da parte del comune di Vinzaglio, una frazione in provincia di Novara.
Le multe, prese in settembre 2006, sono di 150 euro l’una più relativi punti da decurtare sulla patente.
Il verbale chiarisce che, qualora si volessero visionare le fotografie scattate dall’autovelox in funzione sulla statale Vercelli-Robbio su cui ho preso le multe, ci si deve recare presso il comando della Polizia Municipale di Vinzaglio il Martedì ed il Giovedì dalle ore 10 alle ore 12.
Il giorno 23-1-2007 ho telefonato presso la polizia municipale di Vinzaglio chiedendo qualche chiarimento e, non lo nego, un po’ di umana comprensione, considerando che in Settembre non erano certo giorni in cui io o mia madre badavamo ai 12 Km di velocità in più visto che andavamo a trovare mio padre ricoverato d’urgenza a Pavia, ma mi è stato risposto che il vigile che ha notificato i verbali era ammalato e che chi rispondeva non poteva farci nulla.
Oggi, Giovedì 1-2-2007 mi sono recato presso suddetto comando alle ore 10, rinunciando ad una mattinata di lavoro in Clinica (sono oculista presso la Clinica S. Rita di vercelli) e ad impegni importanti presi da tempo, ed un foglietto non riportante alcuna data avvertiva che l’ufficio sarebbe rimasto chiuso.
Mi chiedo: è possibile che un Comune di poche anime, che non riesce a tenere aperto l’ufficio della Polizia Municipale anche nelle 4 ore segnalate nel verbale, sia abilitato ad elevare multe di una certa entità ed io impossibilitato quindi a visionare atti amministrativi che mi riguardano (come le fotografie scattate dall’autoveox) se non dopo diversi solleciti e mattinate di lavoro perse (il presunto orario di apertura 10-12 Martedì e Giovedì non può che far sorridere…) ?
Intanto i giorni passano e la decisione se far ricorso o meno non può prescindere dalla visione delle fotografie.

Dr. Giuseppe Di Meglio
Via Crispi 11
Vercelli 13100

Cell 347.9688457

Rispondi Segnala abuso
Leone 2 febbraio 2007 12:24

Ciao a tutti, spero che qualcuno mi sappia rispondere…
mi è appena arrivata una multa per eccesso di velocità, ma è vero che se arriva dopo 90 giorno (o tre mesi) rispetto a quando sia avvenuta l’infrazione, c’è la possibilità di contestarla?

GRAZIE

Rispondi Segnala abuso
Enzo 14 giugno 2009 16:37

il limite massimo è di 150 giorni per la notifica del verbale (Art. 201 del Codice della Strada).

Segnala abuso
Lucio 3 febbraio 2007 21:39

Signori, giù il cappello di fronte a questo genio.
————————————-
Egregio Signor giudice, Ho visto perfettamente il segnale di limite di
velocità: era bianco con bordo rosso e portava all’interno ben
visibile la cifra 90, senza alcuna altra indicazione di unità di misura.
Lei ben sa che il Regio Decreto 23 agosto 1890, n. 7088 rende
obbligatorio l’uso del Sistema Metrico Decimale in Italia, e che la
Direttiva del Consiglio CEE del 18 ottobre 1971 71/1354/CEE modificata
il 27 luglio 1976 (76/770/CEE), ratificata successivamente dal governo
italiano, prevede l’obbligatorietà di applicazione di tale sistema SI.
Orbene, per tale sistema metrico, le unità di misura da considerarsi
sono, per la lunghezza, il metro, e per il tempo, il secondo.
Di conseguenza, signor giudice, risulta evidente come la unità di
velocità debba legalmente considerarsi il metro al secondo.
Non oso neppure immaginare che il Ministero preposto non applichi le
leggi della Repubblica.
Pertanto, per quanto sopra esposto, 90 metri al secondo corrispondono
esattamente a 324 Km/h.
La Polizia afferma che la velocità della mia vettura – rilevata da
apparecchiatura elettronica omologata – era di 116 Km/h, e questo non
lo contesto.
Semplicemente, faccio rilevare, viaggiavo a 208 Km/h al di sotto del
limite autorizzato.
Per quanto sopra esposto, chiedo pertanto l’annullamento della
contravvenzione e la decurtazione dei 2 punti .
Distinti saluti.

Rispondi Segnala abuso
Roberto 12 marzo 2009 14:25

Bravissimo!!!!!!!!!!

Segnala abuso
Fabbiè 13 luglio 2009 02:17

CAVOLATA. E’ SOLO UNA LEGGENDA METROPOLITANA

Segnala abuso
Lucio 3 febbraio 2007 21:53

Avviso di Autovelox:
S.S.Pontina 148 direzione Latina
Autovelox mobile infrattato al km.55,900(dopo campoverde).
Autovelox mobile dietro siepe canale Mussolini.

Rispondi Segnala abuso
22 giugno 2009 20:54

Tranquillo, non hanno mai funzionato. Servono solo a causare delle grandi frenate, visto che gli automobilisti per paura di multe li affrontano passando molto al di sotto del limite…

Segnala abuso
Francesco 7 febbraio 2007 15:12

E’ vero che i Vigili Urbani non possono controllare con l’autovelox le Strade Statali, e che quindi posso fare opposizione alla multa recapitatami?

Rispondi Segnala abuso
Lucio 7 febbraio 2007 17:40

Francesco,i vigili con autovelox (purtroppo)sono abilitati anche sulle strade statali,dico purtroppo perche’ potrebbero essere piu’ utili in citta’invece di far cassa lungo le statali.
Ultimamente si sta’ assistendo ad un escalation
di agenti muniti di autovelox,laser,mentre sempre meno presenti sono,dove dovrebbero essere a tutela e protezione del cittadino.
dove sono i poliziotti di quartiere,avete mai provato a chiedere un’intervento per schiamazzi,furti,o altro? E’ un rimbalzar di competenze,tutti fanno di tutto ma non fanno quello che devono fare.
Questa e’l'Italia,dove sotto la bandiera del codice della strada,i comuni ed altri enti hanno trovato il modo di far soldi senza minimamente pensare alla tutela del cittadino.
Complimenti alle istituzioni.

Rispondi Segnala abuso
Marco 8 febbraio 2007 19:16

Ciao a tutti, allora, ho ricevuto una multa per eccesso di velocità fatta con l’autovelox. Ci sono però alcune imperfezioni: 1. La tollerabilità dello strumento non è in percentuale ma rimanda all’art.345 DPR 495/92. 2. Per quanto riguarda la verifica delle funzionalità del rilevatore c’è semplicemte scritto “regolarmente collaudato e tarato” ma senza riferimenti a chi effettua la taratura ( credo che non debbano farlo i vigili ma qulcuno di + esperto). 3. Non ci sono riferimenti al numero di omologazione dell’apparecchio (o almeno non li ho trovati). 4. Non mi hanno contestato immediatamente la violazione e il motivo è che devono sviluppare le foto (??) e si rifanno all’art. 201 comma 1 letttera E del CdS. 5. Dato che sono neopatentato mi tolgono il doppio dei punti ma c’è scritto che questo avviene entro i primi 3 anni; mentre a me sembrava che fosse entro i primi 2. Secondo voi ci sono gli estremi per fare ricorso e soprattutto vincerlo?? Grazie

Rispondi Segnala abuso
Marco 8 febbraio 2007 19:22

Ho trovato l’art. 201 comma 1 letttera E del cds il quale non fa alcun riferimento allo sviluppo delle foto, ma sono all’impossibilità di fermare il veicolo. Ve lo riporto come è scritto nel CdS: e) accertamento della violazione per mezzo di appositi apparecchi di rilevamento direttamente gestiti dagli organi di Polizia stradale e nella loro disponibilita’ che consentono la determinazione dell’illecito in tempo successivo poiche’ il veicolo
oggetto del rilievo e’ a distanza dal posto di accertamento o comunque nell’impossibilita’ di essere fermato in tempo utile o nei
modi regolamentari;

Rispondi Segnala abuso
Marco 8 febbraio 2007 20:04

Ah, ancora una cosa: dato che l’infrazione l’ho commessa ad ottobre e mi è arrivata ora, nel frattempo sono passato altre volte nello stesso punto e sempre alla stessa velocita :)
Se mi arrivano altre multe devo pagare pure quelle?

Rispondi Segnala abuso
Lucio 8 febbraio 2007 20:43

Marco,cosa aspetti a far ricorso,sul verbale da come tu dici,mancano elementi essenziali,nel ricorso chiedi l’omologazione,il sentro Sit,ed il numero di serie dell’autovelox,probabilmente un 104/c2.
Ciao,Lucio.

Rispondi Segnala abuso
Marco 8 febbraio 2007 21:25

Il modello dell’autovelox è un Velomatic-512-Min.

Rispondi Segnala abuso
Lucio 9 febbraio 2007 21:04

modello dell’autovelox è un Velomatic-512-Min.
Non importa,se non ci sono i dati precisi di taratura,omologazione e centro Sit,il verbale e’contestabile.
Lucio.

Rispondi Segnala abuso
Lucio 9 febbraio 2007 21:17

Con questo ricorso,mi sono preso una soddisfazione immensa.

RICORSO AL PREFETTO DI xxxxxxxxxx tramite Polizia Municipale di xxxxxxxxx-
P.C. Comando Polizia Municipale
Comune di xxxxxxxxx (xxxxxxxxx).

Avverso il verbale di accertamento di violazione n.xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx(notificato in data………)
Il xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxed ivi elettivamente domiciliato, quale proprietario dell’autovettura xxxxxxxxxxxxx targata xxxxxxxxxxxx
ricorre
avverso il menzionato verbale, notificato in data …………….. e relativo alla violazione dell’art.142/8 rilevata il giorno xx/xx/2006 alle ore xx:xx in xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
Tale atto d’accertamento si appalesa illegittimo per i seguenti motivi:
Ricordo perfettamente che la mia velocita’ non superava quella massima consentita.Nella foto da me visionata, il giorno xx/xx/xx alle ore 15.30, presso il comando di Polizia urbana di xxxxxxxxx, sono presenti due autovetture,in questi casi,e’ per una serie di motivi stabiliti anche con sentenze a favore del ricorrente non si puo’ stabilire la corretta velocita’ dei due veicoli.
Nel caso specifico,la macchina(una Multipla) ripresa insieme alla mia,non dandomi il tempo di rientrare sulla corsia di normale scorrimento,ha effettuato il sorpasso a destra,a velocita’ sicuramente superiore a quella consentita.L’infrazione in questione fu rilevata a mezzo di apparecchio autovelox 104-C2, ma non immediatamente contestata dagli operanti,,se ci fosse stata un’altra unita’ di controllo piu’ avanti,il verbale di violazione, avrebbe avuto un altro destinatario.
Tale circostanza si pone in contrasto con quanto prescritto dall’art. 200 del codice della strada la contestazione dell’infrazione “deve” essere immediata e solo qualora sia materialmente “impossibile”, essa può avvenire per mezzo della successiva notifica del verbale.
I casi di impossibilità vengono a titolo esemplificativo indicati dall’art. 384 del regolamento, al quale fa riferimento il verbale di accertamento indicando che la violazione non è stata immediatamente contestata perché: Ai sensi art.201 comma 1 bis lettera 1.
In considerazione della nuova formulazione dell’art. 200 CdS la giurisprudenza ha più volte riaffermato la necessità della contestazione immediata,(diritto alla difesa) alla quale non si può rinunciare se non in via di assoluta eccezionalità.
Comunico che sul verbale in oggetto,non e’ specificato in alcun modo il numero di serie, l’omologazione,la certificazione dell’inclinometro,strumento necessario in caso di pendenze.Nel caso in oggetto.l’autovelox era posizionato sul bordo strada che presentava una curvatura.Questo ha determinato la non perfetta perpendicolarita’dei raggi intercettori,non garantendo una sicura lettura dell’effettiva velocita’.
Inoltre,non e’menzionato il supporto sul quale l’autovelox era alloggiato, i supporti di tenuta e stabilita’ sono fondamentali per il corretto uso dello strumento.Non specificando marca,modello, poteva essere qualsiasi cosa.
Infine,Illustrissimo Prefetto,una considerazione personale:Quel giorno,gli accertatori dell’evento in oggetto,erano appostati con il loro mezzo dietro una siepe di un ex distributore di benzina,visibili a malapena,l’automobilista che li vedeva in ritardo anche se viaggiava ad una velocita consentita istintivamente era portato a frenare bruscamente.In una strada come la xxxxxxx,questo pone le persone in grave pericolo. Ricordiamoci cio’ che e’ successo qualche tempo fa’ sulla stessa strada a causa di paure incontrollate in vista ritardata di agenti semi nascosti muniti di autovelox.E’prevenzione questa,o qualcos’altro?
L’articolo 183 D.P.R. 16/12/1992 n°495 così recita: “gli agenti preposti alla regolazione del traffico e gli organi di polizia stradale di cui all’art.12 del codice, durante i servizi previsti dall’art.11, commi 1 e 2, quando operano sulla strada devono essere visibili a distanza, sia di giorno che di notte…”.
Inoltre,mi domando perche’ mai agenti di Polizia urbana di aaaaaaaa,paese abbastanza caotico dal punto di vista stradale,con problemi di soste selvaggie,di traffico,si spostino di sei-sette chilometri,andando su una strada statale a piazzare autovelox,invece di contribuire in citta’,al miglioramento della circolazione e alla tutela del cittadino?
Chiede infine che l’ill.mo Prefetto in forza del proprio potere di autotutela amministrativa, conoscendo l’intero rapporto giuridico, voglia rilevare d’ufficio anche vizi di legittimità e di merito diversi da quelli denunciati dal ricorrente
Tutto ciò premesso e considerato
chiede
all’Ill.mo Sig. Prefetto adito che, disposta la sospensione di ogni sanzione comminata, voglia:
- annullare il verbale di contestazione impugnato, illegittimo per le ragioni esposte;
- annullare comunque il verbale impugnato ove siano rinvenuti ulteriori e diversi vizi di legittimità o di merito rilevabili d’ufficio.

Si allega: 1) Copia verbale notificato
2)Certificazione estremi dati conducente-propietario.
Il presente ricorso e’ composto di n.2 pagine.
(data) Con osservanza,
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Rispondi Segnala abuso
19 maggio 2011 09:44

entro quanti giorni ti e’ arrivata la risposta di accoglimento/rifiuto ?i tempi quali sono ? grazie!!

Segnala abuso
Stefano 12 febbraio 2007 13:08

buongiorno,ho ricevuto una multa per eccesso di velocità(1km/h fuori dal limite!!)e non riscontrando la possibilità di contestarla vorrei sapere se è possibile ,pagando una somma aggiuntiva,evitare la decurtazione dei punti poichè essendo neopatentato mi verrebbero decurtati la bellezza di 20 punti cioè ADDIO PATENTE.. ciao,Stefano

Rispondi Segnala abuso
Marco 12 febbraio 2007 14:08

Ciao stefano, se il superamento del limite è per 1 solo km/h e sei neopatentao ti verranno tolti 4 punti (2 x 2) e non 20!! In ogni caso non credo sia possibile pagare una somma aggiuntiva x evitare che i punti vengano tolti. Ma non ti preoccupare perchè te ne tolgono solo 4. Te ne avrebbbero tolti 20 se avessi superato il limite di più di 40 km/h.

Rispondi Segnala abuso
ANDREA 13 febbraio 2007 10:35

Salve, mi chiamo Andrea e Vi scrivo perche’ i vigili urbani di Cavarzere (ve) mi hanno contestato un verbale per eccesso di velocita’ con telelaser. La mia velocità era di 68 Km/h su limite di 50 Km/h,il problema è che il posto di blocco era situato in una via laterale della strada che percorrevo, ed il posto di blocco compresa l’auto non si vedeva affatto. subito dopo la contestazione mi sono recato di nuovo sul posto e ho scattato alcune foto da molte angolazioni per dimostrare che il posto di blocco non era affatto visibile. Secondo voi il motivo puo’ essere valido per fare un ricorso?C’è un articolo di legge che mi può tutelare? In attesa di una risposta,invio cordiali saluti. Andrea

Rispondi Segnala abuso
Lucio 13 febbraio 2007 15:48

L’articolo 183 D.P.R. 16/12/1992 n°495 così recita: “gli agenti preposti alla regolazione del traffico e gli organi di polizia stradale di cui all’art.12 del codice, durante i servizi previsti dall’art.11, commi 1 e 2, quando operano sulla strada devono essere visibili a distanza, sia di giorno che di notte…”.

Andrea,questo e’ quanto prevede la legge,la quale deve essere rispettata da tutti(compresi gli agenti preposti alla circolazione)il fatto e’ che loro hanno capito perfettamente che se si rendono visibili,gli automobilisti rallentano e’soldi nelle casse del comune non ne entrano.
in sostanza,l’obiettivo primario delle istituzioni preposte al trfaffico dovrebbe essere la prevenzione,nel caso specifico tuo,dopo la rilevazione sicuramente hai continuato a viaggiare piu’ o meno alla velocita’ contestata,(come del resto molti di noi)pericolosa per quanto riguarda il limite.Dov’e'la prevenzione?
Loro risolvono il tutto facendo contravvenzioni.
Ti saluto cordialmente
Lucio.

Rispondi Segnala abuso
Daniele 14 febbraio 2007 12:45

Telelaser Ultralight matricola UL004496, omologazione N° 1824 del 20/03/2000. Sono stato fermato e multato lunedì sera per eccesso di velocità, 79 km/h in un tratto con limite a 50 km/h. Avrei due domande: la segnalazione del rilevamento elettronico della velocità è sufficiente che sia indicato all’ ingresso in paese o anche in caso di incroci, mi spiego se mi immetto in strada da una traversa e mi trovo il blocco della polizia senza vedere la segnalazione è tutto regolare? Seconda: ho visto il display del telelaser, posso fare ricorso perchè “nessuno mi dice che i dati siano effettivamente i miei”? Cosa ne dite?

Rispondi Segnala abuso
Andrea 16 febbraio 2007 10:42

ho preso una multa per eccesso di velocità il 9 novembre e mi è arrivata a casa il 10 febbraio…sono passati 90 giorni, posso fare ricorso??dove sta scritto??
grazie in anticipo delle info

Rispondi Segnala abuso
Marco 16 febbraio 2007 13:58

Caro andrea il termine massimo per la notificazione dei verbali è di 150 giorni (ed in certi casi anche di più) perciò a meno che non ci siano altre imperfezioni nel verbale (taratura, centro Sit, dati sbagliati, ecc) ti toccherà pagarlo… Ciao!

Rispondi Segnala abuso
Emanuele 7 marzo 2011 15:51

fatto ricorso per una multa notificata 153 giorni dopo. mi è stato rifiutato dal Prefetto….vedi te

Segnala abuso
Andrea 16 febbraio 2007 14:03

grazie mille della risposta

Rispondi Segnala abuso
Mario 16 febbraio 2007 23:24

Salve a tutti, ho bisogno di un vostro consiglio circa la possibilità di ricorrere avverso un verbale di violazione per eccesso di velocità. Vorrei sapere se il verbale, che di seguito riporto, ha qualche vizio; inoltre che io sappia dove vengono installati apparecchi per la rilevazione della velocità e non venga effettuata la contestazione immediata, questi devono essere segnalati con appositi cartelli sulla strada stessa su cui sono installati. Sulla strada in questione non è presente alcun cartello e tra l’altro mi pare che l’apparecchio per la rilevazione utilizzato rientri tra quelli che permettono la contestazione immediata. Ringrazio anticipatamente.

Oggi xx/xx/2006 negli uffici del suddetto Comando di Polizia Municipale, il/i sottoscritto/i agente/i di Polizia Municipale matr.x – COGNOME NOME a seguito della rilevazione effettuata alle ore xx:xx del giorno xx/xx/2006 in SS xxx LOCALITA’-LOCALITA’ km xx ha/hanno accertato a carico dei responsabili sottoindicati:
Proprietario: COGNOME NOME nato a CITTA’ il xx/xx/xxxx e residente a LOCALITA’ in VIA.
Veicolo: autoveicolo ****** targa *******

Violazione/i (142 c.8 del vigente C.d.S.)
Alla guida del veicolo superava il limite di velocità stabilito per la categoria di veicolo di oltre 10 km/h e non oltre 40 km/h.
Motivo della mancata contestazione: Contestazione immediata non necessaria ai sensi dell’art.201 comma 1 bis del C.d.S.: lett. e) veicolo già lontano, in combinato con il Decreto Prefetto di LOCALITA’, prot. ********* di cui all’art.4 della Legge 168/2002, date condizioni stradali e volume di traffico.
Velocità accertata km/h 88, consentita km/h 50, superata 33 calcolata tenendo conto della tolleranza del 5% (comunque non inferiore a 5 km/h) stabilita dall’art.197 dpr 610/96.
Direzione del veicolo LOCALITA’.
Rilevatore: TRAFFIPAX SPEEDOPHOT: omologazione Ministero LL.PP. n. xxxx del xx/xx/93 matr. n ************* la perfetta funzionalità dell’apparecchio è stata verificata prima dell’uso.
Strumento di rilevazione della velocità munito di certificato di taratura ***** del **** rilasciato dalla società *******.
Le presenti violazioni determinano la decurtazione di punti 2.

Rispondi Segnala abuso
Nunzio 20 febbraio 2007 01:45

salve ho ricevuto una multa per eccesso di velocita praticamente secondo il verbale (ora ricevuto cioe in data 19/02/2007)il giorno 27/07/2006 percorrevo un strada a una velocita di 108 km orari che con il 5%di scarto del apparecchio eletronico (autovelox)si riducevano a 102 in una strada statale dove la velocita massima consentita era di 90KM orari superando si 12 km orari il limite consentito tutto questo a mia insaputa visto che tale avviso l’ho ricevuto dopo circa 6 mesi che hanno portato la multa a subire aumenti di natura postali che porta la multa ad un valore di 159 euro + la sottrazzione di 2 punti dalla patente.chiedo se è possibile contestare questa multa, il modo, e se giusto che si possa recapitare dopo piu di 5 mesi un verbale senza la foto che certifica la mia irregolarita nel superare il limite di velocita.vi ringrazio anticipatamente per la vostra riposta

Rispondi Segnala abuso
Frank lo giuro 20 novembre 2008 21:02

sottrazione si scrive con una zeta.

Segnala abuso
20 febbraio 2007 18:09

Ciao Nunzio,la foto non puo’ essere spedita al
presunto trasgessore per via della privacy,ma e’a disposizione presso il comando degli agenti
che hanno rilevato la violazione.
Per quanto riguarda la notifica consegnata dopo sei mesi devi far valere la tua buona fede,dimostrando che nessuno in casa ha firmato l’avvenuta consegna.
Sicuramente il postino avra’ lasciato degli avvisi nella cassetta di posta.
E’strano pero’ che non sia venuto a suonare nessun messo comunale o ufficiale giudiziario almeno per verificare l’esatto indirizzo del presunto trasgessore.
In pratica,se fai ricorso,devi far risaltare la tua buona fede,la mancanza da parte delle istituzioni di un controllo della residenza,elemento non trascurabile,vedi se ci sono tutte le omologazioni,centri autorizzati,matricole ecc. dello strumento che ti ha “immortalato”.
Io penso che sia il caso di tentare.
Ciao,Lucio.

Rispondi Segnala abuso
21 febbraio 2007 08:53

Buongiorno, ho ricevuto una multa per eccesso di velocità (61km/h limite a 50km/h) in un centro urbano su una strada di normale scorrimento. La multa non mi è stata immediatamente contestata perché i vigili erano “impegnati in un’altra contravvenzione”! Secondo voi è possibile ricorrere al prefetto?
Grazie per le info

Rispondi Segnala abuso
Nicole 21 febbraio 2007 12:36

Buongiorno,
avrei una domanda ho fatto ricorso presso il giudice di pace x una multa presa x eccesso di velocità, sul verbale mancavano matricola dell’autovelox e altri vizi di forma..insomma nonostante questo il mio ricorso è stato rifiutatoe oggi oltre che 2 mesi di ritiro patente devo pagare ben 700 euro di multa (si è raddoppiata)..allora mi chiedo posso ricorrere in appello?

Rispondi Segnala abuso
Lino 22 febbraio 2007 20:46

salve,ho ricevuto il verbale per eccesso di velocità lo scorso 4 nov 2006.la mia domanda e’ questa:e’ possibile contestarlo se, il cartello indicante la presenza di controllo dell’autovelox sia stato imbrattato con vernice spray nera rendendolo illegibile? la compilazione del verbale purtroppo e’ corretta , ho solo questa unica possibilita’ per ricorrere.saluti da lino.

Rispondi Segnala abuso
Pellegrino 22 febbraio 2007 23:17

Ho preso un verbale con l’autovelox,e volevo sapere se era contestabile,in quanto l’autovelox era situato in una zomna privata,nella piazzola della pompa di benzina.Ciao rino

Rispondi Segnala abuso
Lucio 23 febbraio 2007 18:36

Per Lino:
Gli autovelox,purtroppo,sono posizionati anche in assenza di cartelli,questa non puo’ essere una giustificazione valida,studia bene il verbale,confronta gli articoli di violazione,
e’ la mancata contestazione immediata.
Ciao.

Rispondi Segnala abuso
Maurizio 23 febbraio 2007 23:40

buonasera
ho appena preso una contravvenzione per eccesso di velocità andavo a 70 km/h su una strada provinciale che a detta degli agenti aveva il limite di 50 non segnalati da nessun cartello e non passando in nessun centro urbano
c’è speranza di far ricorso
grazie

Rispondi Segnala abuso
Fede vidi 24 febbraio 2007 22:52

vigili urbani di vergato 148euro di multa autovelox (italia paese di m…)

Rispondi Segnala abuso
Ocwesp 25 febbraio 2007 20:24

Ciao a tutti i multati autovelox d’Italia.
Infrazione su SS- velocità 90 -consentita 70. Sul verbale viene indicato un modello diverso da quello del mio scooter.
Qualcuno mi sa dire se è un appiglio per un eventuale ricorso?
Grazie.
vincenzo

Rispondi Segnala abuso
27 febbraio 2007 02:18

VIGILI DI **** SOPRATTUTTO LE DONNE GRANDISSIME BOCCHINARE .C’è UN ****IO ENORME IN QUESTI POSTI DI LAVORO.POLIZIOTTE POI NON NE PARLIAMO.TUTTI INFAMI ,BASTA CHE TI MULTANO PER FAR ENTRARE SOLDI AL COMUNE.L’ANIMA DELI MORTACCIVOSTRA LADRONI DI ****.

Rispondi Segnala abuso
Valter 27 febbraio 2007 20:23

un verbale per eccesso di velocita’ pervenuto in data 14.02.2007 per infrazione avvenuta il 27.07.2005, dopo 20 mesi e’ contestabile per DECORRENZA DEI TERMINI?????
Ci sta la sanzione accessoria di sospensione della patente, alla guida ci stavo io.
Manca pure il n. e data di certificazione SIT.!
Grazie

Rispondi Segnala abuso
Lucio 28 febbraio 2007 20:59

Caro valter,l’unica seccatura e’ che dovrai fare ricorso.
Ciao.

Rispondi Segnala abuso

1 2 3 4 511 Successivo »

Seguici