Rimborso autostrada: come richiederlo

Rimborso autostrada: come richiederlo

Rimborso autostrada

Il weekend sull’autostrada tra Firenze e Arezzo non è stato sicuramente dei migliori per i molti automobilisti coinvolti in quello che è stato un vero e proprio caos. Lunghe code di veicoli causate dalla neve e dal ghiaccio hanno bloccato per ore i mezzi, alcuni di questi erano anche sprovvisti delle dotazioni antineve e i soccorritori si sono dovuti muovere a piedi perché le automobili avevano bloccato anche le corsie di emergenza. I viaggiatori che sono rimasti bloccati in autostrada però potranno chiedere un rimborso perché male informati sulle condizioni e oltre alla restituzione del pedaggio pagato, sarà riconosciuto un indennizzo.

La procedura per chiedere l’indennizzo sarà quella prevista per le conciliazioni, basta avere una ricevuta di pagamento o un altro documento che attesti il disagio. In seguito saranno definite meglio le modalità e l’entità del rimborso che dovrebbe essere di 500 euro a persona, erogati con un bonus o con altri servizi dello stesso valore. L’Adiconsum suggerisce di non aspettare le indicazioni delle autorità e di inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno di messa in mora, in cui si chiede il rimborso del danno subito. Con il prezzo dei pedaggi che continua a salire, sarebbe una beffa dover anche pagare dopo quanto accaduto.

Da parte di Autostrade per l’Italia c’è la disponibilità a rimborsare gli automobilisti, ma anche questi ultimi potrebbero aver sbagliato qualcosa se i soccorsi si potevano fare solo a piedi, perchè le auto bloccavano le corsie di emergenza. Inoltre alcune vetture non erano equipaggiate, probabile che non si siano stati informati bene prima di partire. Nel pomeriggio è prevista una riunione, in cui si spera vengano evitate le solite polemiche, tra il ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, Ferrovie, Anas, Autostrade e Protezione civile, per capire cosa è accaduto e individuare i responsabili. Il Codice del Consumo prevede una multa per le società che non procurano un servizio adeguato al corrispettivo economico ricevuto.

410

Segui AllaGuida

Lun 20/12/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Patrizia 20 dicembre 2010 16:50

vergogna… ed inciviltà…. perfino 1 bambino avrebbe capito che si dovevano chiudere gli ingressi…… 11 ore , come potremo dimostrare facilmente attraverso il telepass (che onestamente abbiamo pagato ) venerdì 17 rosignano -collesalvetti-livorno -romito x rientrare poi a Piombino ( livorno )

partenza ore 17:15 venerdì 17.12 rientro a casa ore 03:40 di sabato 18 dicembre…. ed alle 06:00 a lavoro

Rispondi Segnala abuso
Mimmo 20 dicembre 2010 18:10

idem, un vero disagio, non è possibile che sia accaduta una cosa del genere, i TG nazionale e regionali gia dal lunedi davano l’arrivo della neve in toscana. Ho percorso il tratto di A1 da BArberino del mugello a Firenze Sud in sole 12 ore….niente male!!!

Segnala abuso
Marco 20 dicembre 2010 19:38

22 ore massa carrara e napoli credo che le autostrade con il telepas dovrebbero risarcire automaticamente

Rispondi Segnala abuso
Elena 21 dicembre 2010 13:26

beh io la ricevuta l’avrei anche se me la davano al cassello…ma chissa perche all’entrata a Valdarno non si davano i biglietti, ma un codice a voce da trasmettere all’uscita…nel mio caso ad Arezzo…un viaggio da massimo 20 minuti, fatto in 11 ore…bella roba!

Rispondi Segnala abuso
Elena 21 dicembre 2010 13:58

carissima Elena….anche noi come te abbiamo fatto in 11 ore 1 tragitto di 20 minuti, …. e la cosa + inquietante è che ( sapendo perfettamente come erano le strade )noi avevamo caTENE A BORDO, eravamo insomma pronti al peggio…. avrei capito se ciò che stavamo vivendo era 1 manto stradale impercorribile…. NON E’ STATO COSì…. nessun bisogno di catene, il manto era assolutamente percorribile…. 20 minuti di tragitto, diventati 11 ore con crisi ipo-glicemica.. e non voglo andare oltre…… nessuno sapeva cosa stava succedendo, solo che impossibile muoversi……. ci stiamo muovendo x avere i rimborsi….. VERGOGNA ANCORA 1 VOLTA, è 1 BUFALA, non accettano l’ID…. noi abbiamo telepass e abbiamo pagato, passi il rimborso dei 500 euro….. ma non il pagamento …..SIAMO DIVENTATI TUTTI merce da macello ?

Segnala abuso
Seguici