Rolls Royce Ghost: le foto ufficiali

Rolls Royce Ghost: le foto ufficiali

E che la Ghost abbia le qualità per attirare clienti e strapparli alla Bmw Serie 7, visto che le dimensioni le si avvicinano, lo confermerebbe il fatto che alla Rolls sono tanto ottimisti su questa nuova vettura che contano di produrne almeno 2

da in Anteprima auto, Auto 2010, Berline, Rolls Royce, Rolls Royce Ghost II, Salone di Francoforte 2015
Ultimo aggiornamento:

    Non si può certo negare che il marchio Rolls Royce, ancorché simbolo di una Casa automobilistica inavvicinabile è al tempo stesso motivo di timori in chi, potendolo fare, vi si avvicinerebbe ma non lo fa per paura di apparire eccessivo, non si spiegherebbe in altro modo il motivo che induce molti a spendere fortune in supercar trascurando il celebre marchio ex britannico, non abbia fatto tutti gli sforzi del caso per mutare la propria immagine.

    Non è riuscita la stessa Rolls Royce Phantom ad incrinare l’idea di essere un auto inavvicinabile partecipando, in peggio, a mitizzare la nomea per questo marchio, così lussuoso, perfetto, unico al punto da allontanare in troppi anche dalla celebre berlinona, ci si vuol cimentare adesso conferendo una nuova filosofia al marchio automobilistico, dopo un lungo periodo di attesa, interessato da foto spia, indiscrezioni e ipotesi di stile, con la nuova piccola, si fa per dire, viste le dimensioni, di Casa Rolls la Baby, più nota come Ghost.

    E che la Ghost abbia le qualità per attirare clienti e strapparli alla Bmw Serie 7, visto che le dimensioni le si avvicinano, lo confermerebbe il fatto che alla Rolls sono tanto ottimisti su questa nuova vettura che contano di produrne almeno 2.000 unità all’anno, polarizzando dunque l’attenzione di 8 clienti Rolls su dieci.

    E che di Baby la Ghost abbia solo il nome lo confermano i numeri relativi alle sue dimensioni, oltre cinque metri e mezzo di lunghezza, quasi due tonnellate e mezzo di peso, un motore dalla cilindrata extralarge, 6,6 litri biturbo da 570 cavalli di potenza che, nonostante il peso fa mirabilie in fatto di prestazioni, visto che in meno di 4 secondi accelera da 0 a 100 orari.

    E tanta opulenza all’esterno è anche confermata da interni da vero salotto viaggiante, come ci indicano le foto che alleghiamo, ma stavolta con una caratteristica saliente; stupire si, ma senza pacchianate e stavolta Rolls Royce è riuscita benissimo nell’intento!

    361

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAuto 2010BerlineRolls RoyceRolls Royce Ghost IISalone di Francoforte 2015
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI