Rossin-Bertin Vorax, supercar brasiliana

In Brasile è stato presentato il prototipo della Rossin-Bertin Vorax, una supercar che sarà presentata ufficialmente al Salone di San Paolo

da , il

    Rossin Bertin Vorax

    In Brasile è stato presentato il prototipo della Rossin-Bertin Vorax, una bella auto sportiva che è stata disegnata da Fharys Rossin, ingegnere proveniente dalla galassia della General Motors. La nuova vettura sportiva potrebbe essere presentata al prossimo salone di San Paolo. Il prototipo ha in previsione, oltre al modello coupé, anche una versione cabriolet. Il telaio di questa interessante supercar brasiliana è stato realizzato in alluminio, con una carrozzeria cucita addosso come se fosse un abito.

    Per fare questo, gli ingegneri hanno scelto la fibra di carbonio, per realizzare un’auto che fosse anche all’avanguardia della tecnica. Il propulsore scelto è di marca Bmw: il V10 presente nelle precedenti versioni della M5 e della M6, potenziato. Infatti, il motore è stato portato a sviluppare una potenza di 570 cavalli ed è stato abbinato ad un cambio a 7 rapporti della SMG3.

    Uno degli obiettivi voluto dai tecnici brasiliani, è stato il contenimento del peso: si è raggiunto, infatti, il limite dei 1.300 kg. Ne consegue che le prestazioni di questa supercar sono davvero strabilianti: si parla di 330 km/h di velocità massima e di uno scatto da 0-100 km/h in 3,8 secondi. Secondo voci di corridoio, l’auto potrebbe sviluppare una potenza ancora più decisa, con l’introduzione del doppio turbocompressore, che gli farebbe esplodere una potenza di 750 cavalli.

    Il prototipo potrebbe vedere la luce nel 2012. L’intenzione è quella, in aggiunta, di esportare il modello anche nelle nazioni limitrofe, ad un prezzo che è paragonato a quello delle auto sportive migliori al mondo: si parla, infatti, di circa 300.000 euro, per potersi accaparrare una vettura del genere. La produzione prevista è di 300 unità, con un massimo di 60 pezzi per anno.