NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

RUF CTR III: la Porsche truccata dei nostri sogni

RUF CTR III: la Porsche truccata dei nostri sogni

RUF CTR III: la Porsche truccata dei nostri sogni

da in Auto sportive, Porsche, Tuning

    allaguida.it - ruf ctr III

    Purtroppo, per ora, l’unica immagine della nuova Ruf CTR III che abbiamo è questo particolare: la zona del lunotto posteriore dove, per altro, il lunotto non c’è e lascia il posto a un coperchio dotato di aperture per l’uscita dell’aria calda del motore. Sulla sommità si notano le forme di un air-scoop per convogliare aria fresca verso il propulsore. Ai lati, si scorgono le parti sommitali di due sinuosi passaruota.

    Ruf, considerato il più bravo dei tuner Porsche vuole, dunque, stupirci con qualcosa di grandioso. Del resto, la storia lo ha consacrato come uno dei più smaliziati (e, forse, il migliore di tutti) preparatori delle auto tedesche, in grado, a fronte di modifiche estetiche neanche tanto vistose, di produrre kit di potenziamento assolutamente sbalorditivi. E, tra l’altro, offrendo garanzia di affidabilità come pochi riescono a fare.

    Come non dimenticare, infatti, la CTR Yellow Bird: nel “lontano” 1987 (quando nemmeno si pensava ai 1.000 cv o ai 400 km/h che tanto arrovellano le menti dei costruttori di tutto il mondo) una Porsche 911 Turbo 3.3 con 469 cavalli e cronometrata a 342 km/h?

    I modelli successivi, poi, hanno rinnovato e migliorato l’immagine Ruf nel mondo con le loro incredibili caratteristiche: RCT, BTR, RB Turbo; potenze straordinarie e prestazioni degne di un bolide da corsa.

    allaguida.it - ruf ctr

    291

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto sportivePorscheTuning
    PIÙ POPOLARI