Saab alla ricerca di fondi

Saab alla ricerca di fondi

Spyker dichiara che Saab potrebbe trovarsi a corto di fondi e che ci sarebbe bisogno di trovare nuovi fondi per rimanere operativa

da in Mercato Auto, Mondo auto, Saab
Ultimo aggiornamento:

    saab fondi skyper

    Spyker afferma che la casa svedese Saab potrebbe trovarsi a corto di fondi e ammette che ci sarebbe bisogno di trovare nuove risorse per rimanere operativa. Tra gli scenari non si può nemmeno escludere al momento la chiusura del marchio. “Il bisogno di liquidità si è dimostrato superiore alle nostre previsioni“, ha dichiarato la proprietà olandese nel report annuale. Sono emersi alcuni nuovi dettagli sullo stop alla produzione. Sembra infatti che durante l’ultima settimana le attività di assemblaggio della casa automobilistica scandinava si siano fermate per tre volte e che tutti i problemi siano sorti con due particolari fornitori.

    Ora le dichiarazioni rilasciate da Vladimir Antonov tre settimane fa, assumono un altro peso. Quest’ultimo dichiarò di essere pronto ad investire 60 milioni di euro in Saab, affermando anche che secondo il suo parere non ci sarebbero altri investitori interessati all’orizzonte. Il problema per Antonov è che il governo di Stoccolma si è fatto garante del prestito erogato negli anni scorsi dalla EIB, la Banca Europea degli Investimenti, in favore di Saab.

    In questo ruolo però il soggetto pubblico può esprimere anche un parere negativo sui riassetti proprietari.

    L’affarista non è sicuramente una persona molto amata, anche perchè si dice che abbia avuto dei contatti con la criminalità organizzata ed è questo il punto che ovviamente lo limta maggiormente. La Svezia in questi giorni deve risolvere la questione e decidere se dare la casa automobilistica ad un soggetto non di certo pulito, oppure abbandonarla al proprio destino.

    296

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mercato AutoMondo autoSaab
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI